Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 16351

-



4° Premio Letterario Internazionale
Maria Cumani Quasimodo

Sezioni: Poesia, Narrativa, Teatro, Saggistica e Musica

Scadenza 27 Dicembre 2019
 


XX Concorso di Poesia Inedita "HABERE ARTEM"

Presidenti di Giuria: F. Gazzè G. Aletti



Scadenza
18 Novembre 2019


 
Info sull'Opera
Autore:
Rassegna Stampa
Tipo:
Poesia
 
Notizie Presenti:
 3

'Graziano e la ricerca di senso' da 'Roma sette' supplemento del quotidiano Avvenire

di Rassegna Stampa

Stralcio dell'articolo apparso sul quotidiano "Avvenire" il 6 novembre 2005 a firma di Marco Testi


"Una poesia in colloquio con la divinità, fatta di elementi antichissimi e profondi, commisti al cammino nella modernità"



C’è ancora una poesia religiosa in giro: non una trasposizione in versi di aspirazioni omiletiche, o una traduzione in rima di pose ieratiche e oleografiche, se mai una moderna resistenza di elementi antichissimi e profondi, commisti al cammino nella modernità. Recentissime antologie ci hanno mostrato che i giovani poeti hanno conservato un sostanziale colloquio con la creazione e con la divinità, e anche questo «Stanze critiche» di Andrea Giuseppe Graziano non è da meno. Con la distinzione che in questo libro l’autore (che ha già pubblicato altre raccolte) dimostra ancora una volta un sicuro controllo delle possibilità associative del verso. Appartiene a quella schiera - piuttosto ristretta - di poeti che ri-cercano il senso del mondo attraverso il confronto con le parole, una schiera che annovera non solo giocolieri arditi, ma anche poeti di diverse idee e di diverso pubblico, Edoardo Sanguineti, Bruno Ultimo Conte e anche quel Pasquale Panella che per molti anni è stato paroliere di Lucio Battisti. Questa di Graziano è una poesia che ama l’accostamento di parole usuali (ma che riecheggiano lontane pienezze di senso) con alcune non più attuali ma di corretto uso, la collocazione di verbi intransitivi in una più rara funzione transitiva, la parola che da sola rappresenta il verso, che è una chiara eredità ermetica, la sovente soppressione del predicato, l’elencazione degli oggetti che da soli purtroppo fanno la modernità, nuovi idoli muti che hanno oscurato il cielo della trascendenza....... (nell'originale l'articolo contonua n.d.r.)





«Stanze critiche», di Andrea Giuseppe Graziano, Aletti, pp. 73, 12 euro



Segnala questa opera ad un amico

Inserisci Nuova Notizia

Nessuna notizia inserita

Notizie Presenti
Commento di: Rassegna Stampa
Biografia di Marco Testi.
Autore di volumi di letteratura italiana e iconografia, è critico dell'Osservatore Romano e di Roma Sette, supplemento dell'Avvenire
Inviato il 09/02/2006 alle ore 19:35:49
Come previsto dalla legge sul diritto d'autore si pubblica all'interno di questo spazio solo uno stralcio dell'articolo che rimane di proprietà dei legittimi aventi diritto.
Inviato il 09/02/2006 alle ore 19:41:49
Commento di: Rassegna Stampa
BREVE PRESENTAZIONE DELL'AUTORE

Andrea Giuseppe Graziano nasce a Roma il 30 settembre del 1966, mentre frequenta il Liceo Classico scrive i testi e le musiche per un gruppo rock psichedelico; si dedica al teatro presso la compagnia "Il botteghino" e allo studio del metodo mimesico di Orazio Costa Giovangigli, che gli consente di affinare le sue capacità ermeneutiche, quindi continua ad approfondire la conoscenza di sé e dei mezzi espressivi attraverso gli studi presso la Facoltà di Lettere dell'Università di Roma "La Sapienza", dove si laurea il 3 aprile 1992. In quest'epoca scrive alcune opere drammatiche, rappresentate a Roma.
Dopo aver intrapreso il mestiere d'insegnante, s'iscrive alla Facoltà di Filosofia dell'Università "Roma 3" e supera tutti gli esami filosofici con il massimo dei voti, allorché matura la scelta di "uscire dal vortice della deiezione" attraverso la scrittura poetica.

Risulta finalista e insignito della menzione speciale -sezione "critica letteraria"- del I Premio Internazionale di Poesia Anguillara Sabazia Città d'Arte 2002, patrocinato da Regione Lazio, Regione Lombardia, assessorato alla cultura della Provincia di Roma ed U.E., segnalato del Premio Città di Melegnano 2002, vincitore del premio speciale "selezione Victor Hugo" del Premio letterario internazionale Victor Hugo, vincitore della menzione speciale "bergamotto" del XVIII Premio Internazionale di Poesia Nosside patrocinato da Ministerios de Relaciones Exteriores y de Bienes y Activitades Culturales de Italia, Region Calabria, Presidente de Consejo, Asesoria de Cultura Provincia de Reggio Calabria, Universidades de La Habana, de Messina, Embajadas de Italia en Cuba y de Cuba en Italia, segnalato del VII Premio Internazionale Ottavio Nipoti, Ferrera Erbognone, finalista del IX Premio Letterario Il Club degli autori 2002-2003, 4° classificato dell' VIII Premio Il Club dei Poeti 2003, finalista del Premio internazionale di poesia J. Prevert 2003, 3° classificato del XXXV Premio Nazionale Letterario Silarus, patrocinato dalla Provincia di Salerno, segnalato del II Premio Internazionale Anguillara Sabazia Città d'Arte 2003, menzionato speciale del Premio Nazionale Biennale di Poesia città di Solofra 2004, 3° classificato del I Premio Internazionale città di Toffia 2004, menzionato speciale del II Premio Nazionale Ruba un raggio di sole per l'inverno, Città di Castello 2004, 3°classificato del Premio Internazionale Città di Campi Salentina 2004, patrocinato dall'Accademia Salentina delle Lettere e dalla Fondazione Città del Libro Onlus, finalista del Premio Nazionale Mario Dell'Arco 2004, vincitore del premio selezione del III Premio Internazionale Letterario Anguillara Sabazia Città d'Arte 2004, 3° classificato del
I Premio Letterario Internazionale Alceste De Lollis 2004, segnalato del III Premio Nazionale di Poesia Mariana Maria SS.ma del Colle 2004, finalista del I Concorso Internazionale di Poesia Autori per l'Europa 2004, finalista della XVI Edizione Premio Nazionale G. G. Belli, menzionato della XX Edizione Premio Internazionale Nosside, 1° classificato del Premio Internazionale di Poesia Venere Lavinia 2005.

Ha pubblicato l'opera prima di poesia "Dei silenziosi bui" Ed. Aletti, Ottobre 2003 già 3^ classificata del Premio Letterario Nazionale "Il Simposio" V Edizione, patrocinato dalla Regione Campania, dalla Provincia di Salerno, dal Comune di Buccino, finalista del Premio Nazionale di Poesia Alessandro Contini Bonacossi X Edizione, 3^ classificata della Terza Edizione Letteraria del Concorso Internazionale "L'arcobaleno della vita", patrocinato dal Comune di Lendinara e dalla Provincia di Rovigo, 3^ classificata del Premio di Poesia "L'Aquilaia", patrocinato dal Comune di Salaiola.

Ha pubblicato la seconda opera "Stanze critiche" Ed. Aletti, Febbraio 2005, già vincitrice del Premio Selezione Poesia Edita oltre che compresa nella rosa dei finalisti del IV Premio Internazionale Letterario Anguillara Sabazia Città d'Arte 2005, finalista del Premio Nazionale di Poesia "Alessandro Contini Bonacossi".
Inviato il 09/02/2006 alle ore 19:57:16