Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 18562

-



VIII Premio Internazionale Salvatore Quasimodo.

Premio Nobel per la Letteratura.


SCADENZA DEFINITIVA
28 FEBBRAIO 2023

 


 

 

 

Il libro più amato da chi scrive poesie,
una bussola per un cammino più consapevole.
Riceverai una copia autografata del Maestro Aletti
Con una sua riflessione.

Tutti quelli che scrivono
dovrebbero averne una copia sulla scrivania.

Un vademecum sulle buone pratiche della Scrittura.

Un successo straordinario,
tre ristampe nelle prime due settimane dall'uscita.


Il libro è stato già al terzo posto nella classifica di
Amazon
e al secondo posto nella classifica di Ibs

Se non hai Amazon o Ibs scrivi ad:

amministrazione@alettieditore.it

indicando nell'oggetto
"ordine libro da una feritoia osservo parole"

Riceverai tutte le istruzioni per averlo direttamente a casa.



Clicca qui per ordinarlo su Amazon

oppure

Clicca qui per ordinarlo su Ibs

****

TUTTO QUELLO CHE HAI SEMPRE VOLUTO
PER I TUOI TESTI

vai a vedere quello che ha da dirti Alessandro Quasimodo
clicca sull'immagine

Le opere più interessanti riceveranno una proposta di edizione per l’inserimento nella prestigiosa Collana I DIAMANTI
Servizi prestigiosi che solo la Aletti può garantire, la casa editrice indipendente più innovativa e dinamica del panorama culturale ed editoriale italiano


Info sull'Opera
Autore:
Teatro
Tipo:
Racconto
 
Notizie Presenti:
 -

Casale Del Podere Rosa 'Tra pochi giorni Natale'

di Teatro

Casale Del Podere Rosa



Sabato 10 giugno ore 21.30

"E' Primavera”




Domenica 11 giugno ore 21.30

“ Tra pochi giorni è Natale”“


due monologhi di Antonio Carletti






Casale Del Podere Rosa



Sabato 10 giugno ore 21.30

"E' Primavera”




Domenica 11 giugno ore 21.30

“ Tra pochi giorni è Natale”“


due monologhi di Antonio Carletti



Due monologhi ideati, scritti, diretti ed interpretati da Antonio Carletti andranno in scena sabato 10 e domenica 11 giugno al Casale del Podere Rosa alle ore 21.30. “E’ primavera” racconta la strage delle Fosse Ardeatine e “Tra pochi giorni è Natale”, è incentrato sulla figura dell’anarchico Pinelli. Attore, sceneggiatore, regista, animatore teatrale Carletti ha scritto i testi attraverso un lavoro di seria documentazione ed analisi dei fatti che porta avanti da diversi anni in maniera quasi ossessiva attraverso letture, interviste, film e documentari.




“E’ primavera”, in scena sabato 10, trae spunto dall’opera di Sandro Portelli “L’ordine è già stato eseguito” e dall’opera di Robert Katz “Morte a Roma”. Nasce da una ricerca di Antonio Carletti sulle vite delle 335 persone che trovarono la morte alle Fosse Ardeatine e cerca, in parallelo, di raccontare le 24 ore trascorse tra l’attentato di via Rasella e la strage che ne seguì. Scenografia scarna all’eccesso con un banco, una sedia, dei fogli e dei libri sparsi. Gli spettatori sono accolti dalla musica e da una persona che distribuisce dei fogli. Poi cala il silenzio. Arriva “Kappler”. E’ sera, sono le 20,00: ha appena ricevuto l’ordine e sta preparando la lista. Per tutto lo spettacolo lo scorrere del tempo è elemento strutturante e fondamentale. L’ossessiva enunciazione delle ore scandisce la rappresentazione degli eventi salienti e il racconto delle storie di vita dei giustiziati. Il racconto, totalmente improvvisato, si arricchisce via via di notizie, cercando di cogliere l’aspetto nevrotico ma preciso e attento dei nazifascisti nel compiere la ritorsione per i fatti di via Rasella. Il rapporto con il pubblico è altrettanto importante e la decisione di improvvisare totalmente il testo ha lo scopo di comunicare con gli spettatori attraverso una sorta di dibattito.




“Tra pochi giorni è Natale”, in scena domenica 11, è centrato sulla figura di Giuseppe Pinelli inserita nel contesto storico. Carletti sviluppa un'analisi su ciò che è accaduto prima e dopo la morte di Pinelli e sui personaggi coinvolti nella vicenda della strage di piazza Fontana. Il lavoro si struttura in quadri ed ognuno di essi ruota intorno ad una persona o a un accadimento chiave. Il presupposto da cui parte lo studio di Carletti è assolutamente personale: l'interesse e l’ammirazione verso una persona che non c’è più sfociano in un’indagine che cerca di non tralasciare niente e di illustrare i fatti in maniera chiara, asettica e trasparente. I fatti: Venerdì 12 dicembre 1969 alle ore 16.37 esplode una bomba a Milano. 17 sono le vittime. Già in serata vengono portate in questura per accertamenti 84 persone. Una di queste si chiama Giuseppe Pinelli. A mezzanotte, tra lunedì 15 e martedì 16 dicembre 1969, Giuseppe Pinelli muore cadendo dalla finestra della questura di Milano. Un volo di quattro piani. Antonio Carletti proverà a raccontare questa storia cercando di essere il più possibile credibile. Dall’inizio del 2004 ad oggi questo monologo è stato proposto una quarantina di volte in tutta Italia, da Pordenone a Reggio Calabria. Tre sole volte però in teatro.




CASALE DEL PODERE ROSA




Via Diego Fabri (angolo Via A. De Stefani)




V° Municipio, tra i quartieri Talenti e San Basilio




info@casaledelpodererosa.org

Info: Antonio Carletti

www.teatrovunque.it

antonio.carletti@fastwebnet.it info@teatrovunque.it

010.8603813 - 338.1967486

Ufficio Stampa Rosanna Tripaldi



Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti