Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 18468

-



VIII Premio Internazionale Salvatore Quasimodo.

Premio Nobel per la Letteratura.


SCADENZA
29 DICEMBRE 2022

 


 

 

 

Il libro più amato da chi scrive poesie,
una bussola per un cammino più consapevole.
Riceverai una copia autografata del Maestro Aletti
Con una sua riflessione.

Tutti quelli che scrivono
dovrebbero averne una copia sulla scrivania.

Un vademecum sulle buone pratiche della Scrittura.

Un successo straordinario,
tre ristampe nelle prime due settimane dall'uscita.


Il libro è stato già al terzo posto nella classifica di
Amazon
e al secondo posto nella classifica di Ibs

Se non hai Amazon o Ibs scrivi ad:

amministrazione@alettieditore.it

indicando nell'oggetto
"ordine libro da una feritoia osservo parole"

Riceverai tutte le istruzioni per averlo direttamente a casa.



Clicca qui per ordinarlo su Amazon

oppure

Clicca qui per ordinarlo su Ibs

****

TUTTO QUELLO CHE HAI SEMPRE VOLUTO
PER I TUOI TESTI

vai a vedere quello che ha da dirti Alessandro Quasimodo
clicca sull'immagine

Le opere più interessanti riceveranno una proposta di edizione per l’inserimento nella prestigiosa Collana I DIAMANTI
Servizi prestigiosi che solo la Aletti può garantire, la casa editrice indipendente più innovativa e dinamica del panorama culturale ed editoriale italiano


 
Info sull'Opera
Autore:
Comunicati Stampa
Tipo:
Racconto
 
Notizie Presenti:
 -

Bertolt Brecht a Napoli

di Comunicati Stampa

Martedì 31 ottobre 2006, Nuovo Teatro Nuovo di Napoli
La Tercera Obra da Bertolt Brecht
Un evento internazionale nella stagione teatrale dello Stabile di Innovazione partenopeo, alla sua terza tappa europea e per la prima volta a Napoli

Alla sua terza tappa europea (la seconda in Italia dopo la prima nazionale a Modena), debutterà, per la prima volta a Napoli, il prossimo martedì 31 ottobre alle ore 21.00 (repliche fino a domenica 5 novembre), al Nuovo Teatro Nuovo di Napoli, la Compagnia Teatro La Marìa (Santiago del Cile) con La Tercera Obra, tratto da Terrore e miseria del Terzo Reich di Bertolt Brecht. Lo spettacolo, vincitore del prestigoso Fondart De Excelencia, è la terza parte della Trilogia Publica del collettivo cileno ed è in lingua originale con sottotitoli in italiano.
Ne saranno interpreti, in scena, Roberto Farias, Cristian Carvajal, Moises Angulo, Alexis Moreno, Alexandra Von Kummel. La scenografia è a cura del Teatro La Marìa, le luci di Ricardo Romero, i costumi di Carolina Sapiain, la regia di Alexandra Von Kummel e Alexis Moreno.
Bertolt Brecht per scrivere Terrore e miseria del Terzo Reich, testo su cui si basa La Tercera Obra, attinse a testimonianze oculari e a resoconti giornalistici, scavalcando anche il suo principio di straniamento. Era convinto che solo con l’immedesimazione, per una volta, si potesse sensibilizzare e provocare una reazione immediata di fronte all’atroce progetto nazionalsocialista di Hitler, quindi scrisse un testo anomalo per il suo teatro, che sapesse toccare le corde del sentimento e dell’emozione.
Ed è proprio l’inquietante attualità che spinge questa giovane compagnia cilena ad affrontare questo testo–monito, a reinventarlo e contestualizzarlo in un paese come il Cile, che ha vissuto una situazione simile con la dittatura di Pinochet, riconoscendo come certi temi non si siano ancora esauriti. Attraverso un montaggio frammentato che mischia Brecht, hip hop, slang da strada, teorie teatrali e testimonianze politiche, una drammaturgia ibrida ma rigorosa, diventa punto di partenza per una riflessione sulle forme del potere.
La Tercera Obra traccia un ponte tra la società tedesca, degli anni precedenti alla seconda guerra mondiale, e quella cilena dei nostri giorni. Allestimento dalla drammaturgia agile e fresca che non lascia una sola risorsa scenica senza usarla, e che si trasforma in un’esplosione teatrale che ha un’energia accattivante e un effetto ipnotico, dove l’uso dell’umorismo ottiene uno status inedito e dove convivono tanti livelli espressivi. Una ricercata conquista estetica ed un esempio di ‘comunicazione’ tra artista e spettatore.
La Compagnia Teatro La Marìa è un collettivo indipendente, 'risultato' di un infaticabile lavoro (11 spettacoli rappresentati dal 1999), con un percorso riconosciuto nel mondo teatrale, in cui prevale la qualità e la serietà del suo lavoro, così come una visione particolare con cui si confronta la sua creazione teatrale.
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti