Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 16166

-



Edizione Straordinaria
per le celebrazioni del 60° Anniversario dell'assegnazione
del Premio Nobel per la Letteratura.

V Premio Internazionale
Salvatore Quasimodo

Scadenza prorogata e definitiva al 30 Settembre 2019
 


VII Concorso Letterario CET SCUOLA AUTORI DI MOGOL

Al vincitore una borsa di studio del valore di euro 3.500



Scadenza
21 ottobre 2019


 
Info sull'Opera
Autore:
Rassegna Stampa
Tipo:
Poesia
 
Notizie Presenti:
 -

Danze private ( Ed. Aletti )

di Rassegna Stampa

Danze private

Florilegio di Riccardo Di Salvo, Claudio Marchese,
Luisa Amantia, Roberto Corso e Rossana Zuccaro

È stata pubblicata da qualche mese una validissima antologia di cinque importanti esponenti della poesia italiana contemporanea: Riccardo Di Salvo, Claudio Marchese, Luisa Amantia, Roberto Corso e Rossana Zuccaio. La raccolta si avvale di una quarta di copertina scritta dall`onorevole Alfonso Pecoraio Scanio che così recita: «Sentimenti, emozioni, colori, luoghi, personaggi, amori, delusioni. Questo libro è un tumulto di sensazioni forti e delicate: la luce e le tenebre, la mitologia e la storia, Roma e Parigi, Milano, Catania e Capoverde, Anna Magnani e Marilyn Monroe. Autori diversi che alternano malinconia e allegria, amori e dolori, tristezza e gioia con la capacità di fissare in pochi versi immagini intense: il mare, il cielo, le lacrime, i sorrisi. Il volume si legge con piacere e interesse, velocemente, per poi tornare su singole poesie, parole, frasi e fermarsi a riflettere, a sognare. La forza della poesia è saper parlare all`anima, prima che al cervello e questi autori ci riescono. Questo è un piacere per chi legge».

L`estroverso ed estroso Riccardo Di Salvo ci rapisce con la pittura di un abbagliante paesaggio mediterraneo: «Veleggio nel blu//della mia terra//come sospeso nel vento…//un aquilone//Oro la sabbia//tra bianco e rosa d`oleandri//un effluvio incantevole».

Il panico e dionisiaco Claudio Marchese ci investe con l`irruenza di una lirica carica ignea dedicata alla città etnea: «Catania è un cofano di luce/d`oro e do bronzo/s`apre al mattino/e si chiude a notte fonda/Statue//chiese//fontane//cantano//vermigli splendori//di vulcani//spiagge//uliveti.//A Città morta/tra poco/accenderanno candele/ai defunti/e invocheranno/i santi.».

La delicata e raffinata Luisa Amantia ci avvolge con il suo languore denso di nuances : «Lunghi silenzi/fanno precipitare/in abissi di incertezze/l`anima si ritaglia/il suo tempo/ed evapora/in cromatico mare/e profumati fiori.

Il pathos elegiaco di cui è impregnata la versificazione di Roberto Corso affiora in tutta la sua irruenza nei seguenti versi: «Suona e arpeggia/il vecchio carillon/Sprigionando la melodia/dei ricordi/strazi di cuore,/il dolce gemito del figlio negato/al padre abbandonato./In cambio l`oblio/di chi vita ti ha reso./Eppur ancora/tanto amor cova./Suona carillon/le gioia è dentro di te.».

L`afflato fitto di eros e di aneliti metafisici di Rosanna Zuccaro assurge compiutamente in una lirica assolutamente densa: «In laghi profondi/immergo l`anima./I sospiri del vento/si dileguano nel tempo/Il corpo rapito/dall`amplesso selvaggio/leggero/libera l`anima/in evanescenti trascendenze.».

La gradevole crestomazia è stata curata dalla casa editrice Aletti che l`ha realizzata in una accattivante ed elegante veste tipografica che si avvale in copertina dell`inquietante composizione di Oana Talmacel «Eros e Thanatos».

Giovanni Pasqualino

(fonte) "da BelliniNews"
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti