Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 18469

-



VIII Premio Internazionale Salvatore Quasimodo.

Premio Nobel per la Letteratura.


SCADENZA
29 DICEMBRE 2022

 


 

 

 

Il libro più amato da chi scrive poesie,
una bussola per un cammino più consapevole.
Riceverai una copia autografata del Maestro Aletti
Con una sua riflessione.

Tutti quelli che scrivono
dovrebbero averne una copia sulla scrivania.

Un vademecum sulle buone pratiche della Scrittura.

Un successo straordinario,
tre ristampe nelle prime due settimane dall'uscita.


Il libro è stato già al terzo posto nella classifica di
Amazon
e al secondo posto nella classifica di Ibs

Se non hai Amazon o Ibs scrivi ad:

amministrazione@alettieditore.it

indicando nell'oggetto
"ordine libro da una feritoia osservo parole"

Riceverai tutte le istruzioni per averlo direttamente a casa.



Clicca qui per ordinarlo su Amazon

oppure

Clicca qui per ordinarlo su Ibs

****

TUTTO QUELLO CHE HAI SEMPRE VOLUTO
PER I TUOI TESTI

vai a vedere quello che ha da dirti Alessandro Quasimodo
clicca sull'immagine

Le opere più interessanti riceveranno una proposta di edizione per l’inserimento nella prestigiosa Collana I DIAMANTI
Servizi prestigiosi che solo la Aletti può garantire, la casa editrice indipendente più innovativa e dinamica del panorama culturale ed editoriale italiano


 
Info sull'Opera
Autore:
Musica
Tipo:
Racconto
 
Notizie Presenti:
 -

La Palma - 21/31 Gennaio 2007

di Musica

LUNEDI’ 22 GENNAIO
LPD/Autore presenta "la penna è la spada"
CONTRADA CASIELLO
Gerardo Casiello voce, pianoforte e chitarra
Simone Tarsitani fisarmonica e percussioni
Antonio Ragosta chitarre
Matteo Pezzolet contrabbasso
Pierluigi Campa batteria
La Contrada Casiello è un gruppo che si incontra, come in una piazza ideale, intorno alle canzoni di Gerardo Casiello: problemi sociali, tensioni morali, storie di vita reali o immaginarie. Queste sono le suggestioni che Gerardo, cantautore e pianista sannita, affida alle sue composizioni. Personaggi ed emozioni vivono negli scenari generati dall’incontro-scontro tra il microcosmo paesano-rurale di provenienza, quello di San Giorgio del Sannio, e la realtà urbana di Roma, eterogenea e multiculturale.
La Contrada è anche un crocevia di sonorità diverse, non facilmente inquadrabili in un genere musicale. Se proprio si vogliono cercare dei riferimenti, probabilmente vi si troveranno suggestioni dal folklore musicale italiano, ritmi e colori sudamericani, qualche malinconia da chansonnier e antiche passioni per il blues e il jazz.
Ingresso: 7 Euro

MARTEDI’ 23 GENNAIO
LPD/Autore presenta "la penna è la spada"
VALENTINA LUPI
Non voglio restare Cappuccetto Rosso
ospite speciale Niki NICOLAI
Valentina ama il rock sanguigno e con esso riveste parole che arrivano dritte allo stomaco: musiche racchiuse in arrangiamenti forti e ritmiche decise, testi che parlano delle grandi passioni e delle piccole cose che colorano la vita, raccontate con una immediatezza e una semplicità sorprendenti. Rockeuse dalla voce unica, meglio di altri ha saputo raccogliere l’eredità della scuola cantautorale romana nata sui palchi del Locale, Circolo degli Artisti, Classico, clubs nei quali Valentina è cresciuta suonando e respirando musica
Ingresso: 7 Euro

MERCOLEDI’ 24 GENNAIO
LPD/Autore presenta "la penna è la spada"
MOMO
Momo canto
Desirée Infascelli fisarmonica
Luca Venitucci pianoforte
Daniele Ercoli contrabbasso, bombardino
Con le sue canzoni semplicissime e coinvolgenti Momo ci trasporta in un mondo sospeso tra sogno e vita quotidiana, raccontando con tenerezza e ironia le sue storie magiche e misteriose di ladri, giocolieri, briganti, buffoni, donne-oca e Madonne a Pompei. Filastrocche giocose e ballate fuori dal tempo, interpretate con teatralità lucida e appassionata e sostenute dall’intesa dei musicisti che tessono una veste sonora tutta acustica con pianoforte, fisarmonica, contrabbasso e bombardino.
Autrice e interprete delle sue canzoni da oltre dieci anni, Momo collabora dal 2001 con Luca Venitucci, Daniele Ercoli e Desirée Infascelli, componenti del suo attuale gruppo, affiatatosi in due anni di intensa attività concertistica a Roma e in Italia.....quest'anno con un suo pezzo "Che Bella Gente"coautore Simone Cristicchi si è assegnata il secondo posto della categoria giovani al Festival di Sanremo 2006.
Ingresso: 7 Euro

GIOVEDI’ 25 GENNAIO
JAZZITA'
GIANLUCA RENZI SEXTET
Gianluca Renzi bass, composer
Maurizio Giammarco alto & soprano sax
Jerry Popolo tenor & soprano sax
Lello Carotenuto trombone
Pietro Lussu piano & keyboards
Roberto Desiderio drums
La melodia è la forma più antica ed essenziale di espressione musicale, diretta, incisiva, capace di toccare i sentimenti e di essere ricordata. Il progetto basa il suo sviluppo su questo concetto cercando il punto di collegamento fra una concezione musicale moderna ed un soggetto tematico incisivo e distribuito fra i vari timbri del gruppo.
Gianluca Renzi giunge a questo secondo lavoro discografico con la consapevole attenzione di chi tiene d’occhio il proprio percorso artistico, considerando tutte le variabili che lo possono arricchire di stimoli inattesi, aggiustamenti, focalizzazioni e rifrazioni. Gli ingredienti giusti e ben selezionati erano presenti già nel primo disco “Looking for the right line”. Restando saldamente ancorato all’idioma jazzistico, Renzi tiene lo sguardo rivolto verso il futuro, verso quegli elementi che hanno sempre portato a forti evoluzioni del linguaggio musicale. Come nel progetto precedente, anche in questo caso già nelle parole del titolo c’è la dichiarazione di un’atteggiamento, la visione artistica alla quale Renzi aderisce con coerente convinzione: “Don’t stop your mind”. (Giuseppe Segala)
Ingresso: 1 Euro

VENERDI’ 26 GENNAIO
Serata SPARKLING
Ingresso: 12 Euro

SABATO 26 GENNAIO
Live Set @ BUNGARO ospita NERI MARCORE'
Bungaro allestisce un concerto essenziale, privo di effetti artificiosi, basato piuttosto sulle corde di strumenti acustici per non togliere la dovuta attenzione alla voce e alle canzoni. Oltre a l’album “ L’attesa” e le canzoni scritte per altri (Stefano di Battista e Niky Nicolai, Ornella Vanoni, Patrizia Laquidara, Barbara Eramo) ne vengono riproposte altre, legate tra loro, attraverso la grande tradizione della Musica d’autore. Si passa così da Modugno, a Tenco, da Pasolini a Fossati e David Byrne, una fluida sintesi di mondi sonori in dinamica sospensione fra il sogno e il reale. Un idea completa di spettacolo, classico e contemporaneo. Una regia che nulla lascia al caso ma che anzi plasma senza intimidirla la formidabile energia che muove tutto il set.
I Musicisti di questo tour hanno un bagaglio tecnico e innovativo tra i più importanti in Italia e sono: Michele Ascolese, Alessandro Gwuis /Aidan Zammit, Lorenzo Feliciati, Lucrezio De Seta. Sul palco fanno da collante al tutto, e il tutto si muove con freschezza e naturalezza, dando vita a un concerto unico e fortemente qualitativo.
+
after live | Dj Selection @ SHOT CAFE' ___ from Vynil to Bitz
d a l l a 0 0 : 0 0 F O R F R E E


MARTEDI’ 30 GENNAIO
JAZZITA'
COLOMBO - POPOLLA – TEDESCHI
Eugenio Colombo Sassofoni
Alberto Popolla Clarinetti
Gianfranco Tedeschi Contrabbasso
Sassofoni clarinetti e contrabbassi….è musica al plurale, senza confini e barriere. Si improvvisa e si legge, ci si trova Hindemith e anche Ornette Coleman, si attraversa l’Europa da est a ovest, e da New York si arriva direttamente in…Giappone; si suona in tre, in due e da soli, in 7/8, in 4/4 e in 3/4. E’ una libreria di suoni e musiche nei cui scaffali non c’è distinzione di generi, ma un unico comune denominatore: musica per divertirsi.
Tra brani originali e riletture audaci, si può passare un’allegra serata immersi nei suoni dei sassofoni di Eugenio Colombo, sommersi dai clarinetti di Alberto Popolla, sostenuti e percossi dal contrabbasso di Gianfranco Tedeschi.
Ingresso: 1 Euro

MERCOLEDI’ 31 GENNAIO
JAZZITA'
GIOVANNI PALOMBO ETNOS JAZZ
Giovanni Palombo chitarra
Andrea Piccioni percussioni
Gabriele Coen clarinetto, sax
Benni Penazzi violoncello
Chitarrista acustico tra i più noti e rappresentativi dell’attuale scena musicale italiana, Palombo si avvale nelle sue composizioni del linguaggio jazz ribadendo tuttavia la propria solida collocazione etnica con la vocazione tutta italiana verso la melodia e la cantabilità, come sottolineato da alcune significative composizioni, ad esempio “Dove avranno nascosto il mare” brano inserito nella colonna sonora del film “L’orizzonte degli eventi” (regia D.Vicari, Cannes 2005, Fandango Film) e presente nel CD Fandango Jazz Festival-First Edition Antology. Composizioni per immagini sono presenti inoltre in diversi documentari di “Geo&Geo”( Ed. Rai Trade) per programmi televisivi. Recente la collaborazione in duo con il clarinettista Gabriele Mirabassi per la rassegna “Le Acustiche 2005” in un cartellone che ha visto oltre al duo Palombo-Mirabassi il California Guitar Trio, e “Three Guitars” con John Abercrombie, Larry Coryell e Badi Assad.
Lo stesso Mirabassi è ospite in “Folk Frontiera”, il recente CD di Giovanni Palombo Acoustic Trio (2006 Wonderland/ Acoustic Music Rec.), seconda produzione con la prestigiosa etichetta tedesca che insieme al precedente “Duos Trios Guitar Dialogues” (2004, Acoustic Music Rec.) ha contribuito a dare al chitarrista una visibilità europea, confermata dalla partecipazione del Giovanni Palombo Acoustic Trio (chitarra, vibrafono e fisarmonica) al Festival Europeo del Jazz di Atene del 2005.
Sono recenti le performances del chitarrista con il clarinettista Gabriele Coen e con il percussionista Andrea Piccioni (tamburi a cornice della tradizione italiana), che con l’aggiunta del violoncellista Benni Penazzi hanno portato al nuovo progetto “Ethnos Jazz” in cui convergono melodie mediterranee, jazz e reminescenze folk, in un incontro di suoni trdizionali e di armonia moderna.
Giovanni tiene seminari di chitarra acustica contemporanea, insegna presso la Scuola di Musica Ciac di Roma e collabora con trascrizioni e rubriche didattiche alla rivista “Chitarre”.
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti