Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 18468

-



VIII Premio Internazionale Salvatore Quasimodo.

Premio Nobel per la Letteratura.


SCADENZA
29 DICEMBRE 2022

 


 

 

 

Il libro più amato da chi scrive poesie,
una bussola per un cammino più consapevole.
Riceverai una copia autografata del Maestro Aletti
Con una sua riflessione.

Tutti quelli che scrivono
dovrebbero averne una copia sulla scrivania.

Un vademecum sulle buone pratiche della Scrittura.

Un successo straordinario,
tre ristampe nelle prime due settimane dall'uscita.


Il libro è stato già al terzo posto nella classifica di
Amazon
e al secondo posto nella classifica di Ibs

Se non hai Amazon o Ibs scrivi ad:

amministrazione@alettieditore.it

indicando nell'oggetto
"ordine libro da una feritoia osservo parole"

Riceverai tutte le istruzioni per averlo direttamente a casa.



Clicca qui per ordinarlo su Amazon

oppure

Clicca qui per ordinarlo su Ibs

****

TUTTO QUELLO CHE HAI SEMPRE VOLUTO
PER I TUOI TESTI

vai a vedere quello che ha da dirti Alessandro Quasimodo
clicca sull'immagine

Le opere più interessanti riceveranno una proposta di edizione per l’inserimento nella prestigiosa Collana I DIAMANTI
Servizi prestigiosi che solo la Aletti può garantire, la casa editrice indipendente più innovativa e dinamica del panorama culturale ed editoriale italiano


 
Info sull'Opera
Autore:
Comunicati Stampa
Tipo:
Racconto
 
Notizie Presenti:
 -

TEATRO FĀRĀ NUME ( 12 Gennaio )

di Comunicati Stampa

"Chi ama ballare in una milonga e non muore dalla voglia di
essere su un palcoscenico; chi è sufficientemente umile
per godere dentro di sè del proprio tango e non è
disperato in attesa dell'applauso degli altri; chi gioisce
nel creare un ballo e non tanto nel mostrare varie acrobazie
concluderà, quasi senza saperlo, che il suo è il tango
milonguero".
(Meri Lao)

Il 12 gennaio 2007 presso il Teatro Fara Nume di Roma Lido
di Ponente, si è tenuta la prima dello spettacolo teatrale
"Milongas", la regista Donatella Zapelloni al temine
della performance ha ringraziato il numeroso pubblico
presente e l'autrice dei testi, Monica Baldacchino.
Quest'ultima dietro invito della regista è salita sul
palco e con la sua caratteristica timidezza ha raccolto il
prolungarsi degli applausi.
Il senso di quello che vuole comunicare la storia di Ventura
può essere scoperto tramite lo stesso testo della
Baldacchino, che dall'inizio alla fine ripercorre le
avventure della bella milonguera. Tramite questo percorso
l'autrice riesce a rappresentare le tappe della vita,
quei traguardi che conferiscono significato all' esistenza
di ognuno di noi.
Un tema centrale, che viene messo in risalto consiste nella
straordinarietà della vita di chiunque, ciò viene
espresso dalla risposta che Luis dà alla sua amata Ventura
in uno dei loro dialoghi iniziali. Infatti quando proprio
lei si lamenta della banalità della sua storia
l'innamorato dichiara: " Nessuna storia lo è!...anche
nei luoghi più impensabili si nascondono storie che sono
storie.Clara.Pauleta.sono forse banali le loro? Ogni
donna, ogni uomo può insegnarti qualcosa, qualcosa che
può essere brutale o dolce".

Poi l'arrivo dell'amore, la felicità, la libertà e
il coraggio che esso porta con sé è espresso bene da
Ventura: "le tue mani che scivolano sulla mia testa, che
mi sfiorano le guance di bambina, finalmente non ho più
paura di queste mani il buio è meno tetro, si sta
diradando le nebbia degli spettri.Una luce densa di altro
calore"

Infine la rivelazione di ciò che è stata, del suo
percorso e dei risultati che ha raggiunto, finalmente la
protagonista è consapevole di aver realizzato in fondo
ciò che voleva: mettersi alla prova, essere amata e
ballare. Può sentirsi realizzata come donna e come essere
umano: "Il tango sarà la scala e la Milonga e chi la
dimora lo specchio in cui ritroverò tutto ciò che ero e
che sono.mi lascerò assopire nel sogno, nel ricordo,
nella musica."

Milongas è presentato dall' Associazione Culturale
"Isabella Ossicini", lo spettacolo verrà replicato
fino al 28 gennaio tutti i venerdì, sabato (alle ore
21:00) e domenica (alle ore 18:00) al Teatro Fàrà Nume
in collaborazione con la Lidauto S.p.A.- Progetto Cultura.
Gli attori sono Antonella Baldacchino, Giovanni Di Lonardo,
Luisa Iacurti, Ciro Melillo, Carlotta Piratino e Donatella
Zapelloni. Le due coppie di ballerini sono composte da
Flavia Pulejo, Marco Trasciani, Gustavo Zanzi e Daniela
Lauri.
Le due coppie di ballerini sono composte da Flavia Pulejo,
Marco Trasciani, Gustavo Zanzi, Daniela Lauri.
La scenografia è di Marco d'Alberti. I due
fisarmonicisti che suonano dal vivo sono Davide Mengarelli
e Annamaria Caccavale.


Per informazioni e prenotazioni si può contattare il
numero 065612207, e-mail: botteghino@teatrofaranume.it;
sito: http://www.teatrofaranume.it. Il costo dei biglietti
è Intero ? 10,00 Ridotto: ? 8,00; Clienti Lidauto ForLife:
? 7,00; Riduzioni previste: Ragazzi sotto i 14 anni: ? 8,00;
Adulti sopra i 60 anni: ? 8,00; Possessori Bibliocard: ?
8,00; Soci Unitrè: ? 7,00.

Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti