Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 18576

-



VIII Premio Internazionale Salvatore Quasimodo.

Premio Nobel per la Letteratura.


SCADENZA DEFINITIVA
28 FEBBRAIO 2023

 


 

 

 

Il libro più amato da chi scrive poesie,
una bussola per un cammino più consapevole.
Riceverai una copia autografata del Maestro Aletti
Con una sua riflessione.

Tutti quelli che scrivono
dovrebbero averne una copia sulla scrivania.

Un vademecum sulle buone pratiche della Scrittura.

Un successo straordinario,
tre ristampe nelle prime due settimane dall'uscita.


Il libro è stato già al terzo posto nella classifica di
Amazon
e al secondo posto nella classifica di Ibs

Se non hai Amazon o Ibs scrivi ad:

amministrazione@alettieditore.it

indicando nell'oggetto
"ordine libro da una feritoia osservo parole"

Riceverai tutte le istruzioni per averlo direttamente a casa.



Clicca qui per ordinarlo su Amazon

oppure

Clicca qui per ordinarlo su Ibs

****

TUTTO QUELLO CHE HAI SEMPRE VOLUTO
PER I TUOI TESTI

vai a vedere quello che ha da dirti Alessandro Quasimodo
clicca sull'immagine

Le opere più interessanti riceveranno una proposta di edizione per l’inserimento nella prestigiosa Collana I DIAMANTI
Servizi prestigiosi che solo la Aletti può garantire, la casa editrice indipendente più innovativa e dinamica del panorama culturale ed editoriale italiano


 
Info sull'Opera
Autore:
Teatro
Tipo:
Racconto
 
Notizie Presenti:
 -

Arte della Commedia a Ostia

di Teatro

Ass. Cult. ReGood International presenta:
L'ARTE DELLA COMMEDIA


LA STORIA:
Campese, capocomico di una Compagnia di guitti, si reca da De Caro, prefetto di un capoluogo di provincia appena insediato, e gli espone i problemi della compagnia. I due discutono sulla crisi del teatro, sul ruolo dell'attore, sui repertori e infine sul rapporto tra finzione e realtà, manifestando profonde divergenze. Campese invita il prefetto al suo spettacolo, sperando che la presenza di un'autorità possa invogliare la gente ad andare a teatro; De Caro, però rifiuta il ruolo di specchietto per le allodole e lo congeda bruscamente. A questo punto Campese si appropria di una lista di persone che devono essere ricevute e lancia una sfida: sarà in grado De Caro di distinguere fra le persone reali e i suoi attori travestiti?
Dal prefetto si avvicendano le persone che avevano chiesto udienza presentando i loro casi e lui, nuovo del luogo, non riesce a capire se sono reali o se sono attori della Compagnia. Gli sfileranno dinanzi, difendendo le prerogative del proprio mestiere, un medico, una maestra, un prete, ma non sapremo mai quale è la vera identità di tutti: persone, personaggi o attori. Nemmeno quando arriva il Maresciallo che dovrebbe arrestare Campese.
Qui scatta il colpo teatrale, l'altalena dell'essere e dell'apparire che, giocata al massimo grado dai maestri del camuffamento, fa inghiottire alla borghesia spocchiosa e presuntuosa il fiele della sua inutilità, l'incongruenza di una struttura senza essenza. Il Prefetto, rappresentante dello Stato, poi non rappresenta un bel nulla. In lui, sia come funzionario che come cittadino, manca del tutto l'uomo i cui barlumi vengono colti solo da questo capocomico alla vecchia maniera, disperato - lui con la sua scassata troupe familiare - dopo che il capannone delle rappresentazioni si è improvvisamente bruciato, incenerendo i sogni di sopravvivenza dell'intera Compagnia.
Come disse il Maestro Napoletano nel corso d'una intervista rilasciata ad Enzo Biagi, nel 1977:

"Teatro significa vivere sul serio quello che gli altri nella vita recitano male".

LO SPETTACOLO:
L'Arte Della Commedia, forse l'opera più forte di Eduardo De Filippo. Quanto meno è la più in avanguard, inserita com'è nella vague del teatro dell'assurdo che il drammaturgo partenopeo trae dalla lezione di Pirandello, liberandosi dalle pastoie della sceneggiata napoletana cui pure riuscì a dare dignità di grande opera. Lo spettacolo è pregnante anche perché affonda nel sociale (tant'è che fu censurato dalla televisione di Stato), perché la facile comicità, pur presente, lascia spazio alla rabbia di una classe sottomessa che si ribella al potere istituzionale ed attua la sua esilarante quanto giusta vendetta.
La carica provocatoria nasce dall'immagine speculare riflessa nel titolo, il contrario, cioè, della Commedia dell'Arte. Qui non si ride per ridere, ma si ride con l'amaro sulla bocca dell'artista che sputa, con la sua mascheratura, il veleno che ha in corpo contro l'autorità costituita come si rivela di primo acchito già dalla trama.
Perelli esalta la carica rabbiosa dell'opera, presentando un Eduardo diverso, pungente, decisamente violento. La struttura dichiaratamente metateatrale viene materializzata e scandita con un ritmo reso incalzante dalle musiche e dalle canzoni dei 99 POSSE.
"I 99POSSE rappresentano la realtà musicale più immediata di un evidente disagio giovanile nei confronti delle Istituzioni. Napoletani anch'essi, come il grande Eduardo, sono espressione vera, musicalmente fantastici, di un disagio urbano ormai diffuso. I nuovi cantori popolari, nel senso alto del termine, con le loro canzoni aprono le nostre menti e spaccano i nostri cuori. Così come questo testo di Eduardo volutamente tenuto in ombra da chi, da sempre, detiene il potere culturale ufficiale in Italia".

Adattamento, Regia e Coreografie Paolo Perelli
Musiche 99Posse
con
Paolo Perelli . CAMPESE
Simone Fioravanti . PREFETTO DE CARO
Domenico Marretta, Marco Morellato, Giulia Menici, Santa Spena, Patrizia Travaglione.

Direttore Tecnico
Christian Falco Massimini

TEATRO NINO MANFREDI
Via dei Pallottini 10 (di fronte Stazione Ostia Lido Centro)


L’ARTE DELLA COMMEDIA
Dal 6 all’ 11 Febbraio 2007
Inizio spettacoli: dal martedì al sabato ore 21.00; domenica ore 17.30.
Biglietti: intero € 14,00 – ridotto € 12,00 – Special € 10,00
Info e Prenotazioni:
al 06.56.32.48.49 oppure al 338.45.40.860
Botteghino:
Lunedì 16,00 – 19,00
Da martedì al sabato 10,30 – 13,00 e 16.00 – 19.00
Domenica 10,30 – 13,00
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti