Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 18474

-



VIII Premio Internazionale Salvatore Quasimodo.

Premio Nobel per la Letteratura.


SCADENZA
29 DICEMBRE 2022

 


 

 

 

Il libro più amato da chi scrive poesie,
una bussola per un cammino più consapevole.
Riceverai una copia autografata del Maestro Aletti
Con una sua riflessione.

Tutti quelli che scrivono
dovrebbero averne una copia sulla scrivania.

Un vademecum sulle buone pratiche della Scrittura.

Un successo straordinario,
tre ristampe nelle prime due settimane dall'uscita.


Il libro è stato già al terzo posto nella classifica di
Amazon
e al secondo posto nella classifica di Ibs

Se non hai Amazon o Ibs scrivi ad:

amministrazione@alettieditore.it

indicando nell'oggetto
"ordine libro da una feritoia osservo parole"

Riceverai tutte le istruzioni per averlo direttamente a casa.



Clicca qui per ordinarlo su Amazon

oppure

Clicca qui per ordinarlo su Ibs

****

TUTTO QUELLO CHE HAI SEMPRE VOLUTO
PER I TUOI TESTI

vai a vedere quello che ha da dirti Alessandro Quasimodo
clicca sull'immagine

Le opere più interessanti riceveranno una proposta di edizione per l’inserimento nella prestigiosa Collana I DIAMANTI
Servizi prestigiosi che solo la Aletti può garantire, la casa editrice indipendente più innovativa e dinamica del panorama culturale ed editoriale italiano


Info sull'Opera
Autore:
Comunicati Stampa
Tipo:
Racconto
 
Notizie Presenti:
 -

ASSOCIAZIONE ESODO

di Comunicati Stampa

L’ASSOCIAZIONE ESODO
IN DUE INCONTRI AL CANDIANI
IN COLLABORAZIONE CON LA MUNICIPALITA’ DI MESTRE -CARPENEDO


Appuntamento venerdì 9 alle 17.00 al Centro Culturale Candiani con Legami di libertà, il primo dei due incontri organizzati in collaborazione con l’Associazione Esodo e la Municipalità di Mestre-Carpenedo. Alla tavola rotonda, parteciperanno Lucio Cortella (Università Ca’ Foscari Venezia), Severino Elias Ngoenha (Università di Losanna), Luigi Perissinotto (Università Ca’ Foscari Venezia), e Diletta Mozzato (Esodo). Si parlerà del nuovo numero della rivista dell’associazione che prende spunto dal tredicesimo capitolo del libro Stare al mondo di Salvatore Natoli. Si parte da due presupposti, la libertà si costruisce attraverso lo sviluppo di legami con gli altri e si diventa liberi soltanto attraverso una giusta e profonda esperienza del legame. Ma che cosa succede se si prova a pensare la libertà come esodo, innanzitutto da sé? Questa “uscita da sé” può essere intesa in almeno due modi: come “dono” di sé agli altri, e come accoglienza del dono dell’altro, ma la libertà che ne consegue diviene anche “schiavitù”come quella, ad esempio, dei cristiani che devono essere schiavi l’uno dell’altro per obbedire al comandamento “amatevi!” o quella del rapporto filiale dove da un lato si ama “per niente” ma dall’altro lato, si è “schiavi” di questo amore e al servizio della relazione, specie con i propri figli. L’attenzione ai legami e alla cura di sé come virtù e saggezza, è l’unica soluzione possibile contro l’inevitabile lotta per il dominio.
All’Apologia di Socrate di Platone nella traduzione di Giovanni Reale è invece dedicato lo spettacolo di sabato 10 febbraio alle ore 21.00. Socrate non scrisse nulla, neanche la sua difesa: preferì recitarla davanti a tre accusatori, cinquecento giudici estratti a sorte e l'intera città di Atene; la scrisse Platone, suo discepolo, qualche anno più tardi, ripensandola e rivivendola in forma poetica e drammatica. Carlo Rivolta darà voce a questo dialogo politico per eccellenza, che vede di fronte un uomo e la comunità e la città in cui vive, nel drammatico confronto sul senso del vivere personale e politico, in una versione sostanzialmente integrale che, per ritmo e linguaggio, possa rispondere alle esigenze della messa in scena, della recitazione che non rievoca per verosimiglianza ma cerca di vivere autonomamente per analogie.

Ingresso libero
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti