Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 18560

-



VIII Premio Internazionale Salvatore Quasimodo.

Premio Nobel per la Letteratura.


SCADENZA DEFINITIVA
28 FEBBRAIO 2023

 


 

 

 

Il libro più amato da chi scrive poesie,
una bussola per un cammino più consapevole.
Riceverai una copia autografata del Maestro Aletti
Con una sua riflessione.

Tutti quelli che scrivono
dovrebbero averne una copia sulla scrivania.

Un vademecum sulle buone pratiche della Scrittura.

Un successo straordinario,
tre ristampe nelle prime due settimane dall'uscita.


Il libro è stato già al terzo posto nella classifica di
Amazon
e al secondo posto nella classifica di Ibs

Se non hai Amazon o Ibs scrivi ad:

amministrazione@alettieditore.it

indicando nell'oggetto
"ordine libro da una feritoia osservo parole"

Riceverai tutte le istruzioni per averlo direttamente a casa.



Clicca qui per ordinarlo su Amazon

oppure

Clicca qui per ordinarlo su Ibs

****

TUTTO QUELLO CHE HAI SEMPRE VOLUTO
PER I TUOI TESTI

vai a vedere quello che ha da dirti Alessandro Quasimodo
clicca sull'immagine

Le opere più interessanti riceveranno una proposta di edizione per l’inserimento nella prestigiosa Collana I DIAMANTI
Servizi prestigiosi che solo la Aletti può garantire, la casa editrice indipendente più innovativa e dinamica del panorama culturale ed editoriale italiano


 
Info sull'Opera
Autore:
Cinema
Tipo:
Racconto
 
Notizie Presenti:
 -

Omaggio ad Aldo Fabrizi e Alberto Sordi

di Cinema

MELLINI
Presenta
ALFIERO ALFIERI
in
Gran Galà della Romanità
Omaggio ad Aldo Fabrizi e Alberto Sordi


9 giugno 2007 al Gran Teatro di Roma
Viale di Tor di Quinto – ore 21,00


Tornato dall’esperienza artistica in Australia, Alfiero Alfieri ha deciso di rimpossessarsi della cultura e delle tradizioni della sua amata Roma e di proporre, ad una platea di tre mila spettatori, uno spettacolo interamente dedicato alla forza e alla impareggiabile comicità di due mostri sacri della storia della capitale: Aldo Fabrizi e Alberto Sordi. Il romanesco sarà affidato ad uno dei suoi ultimi esponenti e tra i pochissimi rappresentanti di un genere che va sempre più scomparendo, ed entrerà nel tempio del rock e della grande musica d’autore come il Gran Teatro.

Attraverso Alfiero Alfieri, Roma tornerà per una notte a parlare e a cantare con la sua vecchia lingua, ricreando nello spettatore le emozioni e i ricordi che tanti “vecchi” abitanti oggi non rintracciano più.

Sul palco Alfiero Alfieri proporrà, in rigoroso dialetto romanesco, scenette, poesie e monologhi memorabili, alternati da filmati storici e alcuni inediti legati ai due grandi mattatori, con le musiche originali di numerosi film eseguite dal vivo. La parte musicale sarà a cura della big band diretta dal maestro Remo Izzi che eseguirà colonne sonore di straordinarie pellicole e di famose gag della rivista, come “E va”, “Marcia di Esculapio”, “Lulù”, “Rugido do leao”, “Ma ‘ndo Haway”, e numerose altre. Inoltre alcuni brani della canzone romana verranno affidati a Fabrizio Amici, figlio dell’indimenticabile Alvaro, pilastro della canzone romanesca. Ma il varietà verrà inoltre assicurato da un corpo di ballo composto da quadrighe e ballerine, da sciantose e vedette, dalle coreografie d’epoca del teatro di rivista, e da tanti aneddoti legati alla collaborazione artistica tra Fabrizi, Sordi e l’allievo Alfieri.

Nella parte dedicata ad Alberto Sordi saranno presenti contributi audio-video come “Il signor Dice”, “Mario Pio” e “Il Conte Claro”, successi cinematografici come “Il Vigile”, “Un americano a Roma”, “Il Marchese del Grillo”; mentre in quella dedicata ad Aldo Fabrizi verrà ricordato il talento poliedrico del grande attore, strepitoso non solo come comico ma anche come cantante e poeta, attraverso filmati inediti e scenette comiche che fanno parte oramai della memoria collettiva di intere generazioni.

Dichiarazioni di Alfiero Alfieri:
<Sono tornato a Roma perché credo profondamente nella mia missione di attore: divulgare alle nuove generazioni e agli ultimi romani “doc” la bellezza dell’essere romano. Attraverso la riscoperta del teatro dialettale come documento di memoria, porto alla gente una lingua – il romanesco - ormai sempre più in disuso e riscopro quelle tradizioni che altrimenti andrebbero perse. Sono stato costretto, per un lungo periodo, ad emigrare in Australia e portare all’estero la storia della nostra città. Soffrivo per la completa assenza di attenzione e incoraggiamento, nei miei confronti, delle istituzioni, indifferenti verso un attore che aveva dedicato la propria carriera a mantenere salda l’attenzione verso Roma e i suoi abitanti. È per questo motivo che ho deciso di tornare in scena nella città che amo più di tutte, sul palco del Gran Teatro il prossimo 9 giugno, rendendo omaggio a due grandi maestri come Aldo Fabrizi e Alberto Sordi che, meglio di ogni altro, hanno reso Roma e la romanità una forma d’arte in giro per il mondo>.
Alfiero Alfieri

A ideare e organizzare il “Gran Galà della Romanità” è la Achille Mellini Entertainment, società di produzione teatrale da anni impegnata in attività di spettacolo dedite alla valorizzazione e alla conservazione della tradizione culturale romana.


GRAN GALA’ DELLA ROMANITA’
Sabato 9 giugno 2007
Viale di Tor di Quinto ore 21,00
Orari botteghino: dal lun. al sab. dalle ore 10 alle ore 19.
Costo biglietti: da 17 a 32 euro
Acquistando i biglietti presso il botteghino del Teatro Tirso de Molina, a via Tirso 89, non verranno aggiunti i costi di prevendita.
Info: 06 8411827 - 347 7689205

www.teatrotirsodemolina.it


Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti