Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 18576

-



VIII Premio Internazionale Salvatore Quasimodo.

Premio Nobel per la Letteratura.


SCADENZA DEFINITIVA
28 FEBBRAIO 2023

 


 

 

 

Il libro più amato da chi scrive poesie,
una bussola per un cammino più consapevole.
Riceverai una copia autografata del Maestro Aletti
Con una sua riflessione.

Tutti quelli che scrivono
dovrebbero averne una copia sulla scrivania.

Un vademecum sulle buone pratiche della Scrittura.

Un successo straordinario,
tre ristampe nelle prime due settimane dall'uscita.


Il libro è stato già al terzo posto nella classifica di
Amazon
e al secondo posto nella classifica di Ibs

Se non hai Amazon o Ibs scrivi ad:

amministrazione@alettieditore.it

indicando nell'oggetto
"ordine libro da una feritoia osservo parole"

Riceverai tutte le istruzioni per averlo direttamente a casa.



Clicca qui per ordinarlo su Amazon

oppure

Clicca qui per ordinarlo su Ibs

****

TUTTO QUELLO CHE HAI SEMPRE VOLUTO
PER I TUOI TESTI

vai a vedere quello che ha da dirti Alessandro Quasimodo
clicca sull'immagine

Le opere più interessanti riceveranno una proposta di edizione per l’inserimento nella prestigiosa Collana I DIAMANTI
Servizi prestigiosi che solo la Aletti può garantire, la casa editrice indipendente più innovativa e dinamica del panorama culturale ed editoriale italiano


Info sull'Opera
Autore:
Teatro
Tipo:
Racconto
 
Notizie Presenti:
 -

1 RASSEGNA DI TEATRO UNIVERSITARIO

di Teatro

L.A.B.A. maggio 2007




La L.A.B.A., Libera Accademia delle Belle Arti di Brescia, organizza da
domenica 20 a sabato 26 Maggio nel teatro della sua sede, in via Don
Vender 66, il primo appuntamento di una nuova rassegna del Teatro
Universitario, con la direzione artistica di Paola Cavalli. La rassegna
intende riscoprire la grande tradizione di innovazione e formazione svolta
fin dal primo dopoguerra dai C.U.T. (Centri Universitari Teatrali), a cui
si deve buona parte della rinascita del teatro italiano, poiché proprio da
quell’esperienza presero l’avvio le fortune artistiche di alcuni grandi
attori e registi (Giorgio Albertazzi, per citarne uno).
Che ancora oggi l’Università si proponga come luogo per una ripresa della
consapevolezza del valore di ricerca linguistica e comportamentale del
teatro, dovrebbe essere una necessità. Infatti, il Teatro Universitario,
proprio per la sua natura di associazione volontaria, non sottoposta ai
vincoli della professione, consente esperimenti che il teatro pubblico non
può più permettersi per questioni di bilancio e, d’altra parte, il suo
stretto collegamento di collaborazione con l’attività accademica dovrebbe
essere garanzia di serietà e qualità. Ciò è testimoniato dalla solida
realtà di molti C.U.T. di università italiane ed europee che si sono
qualificati come importanti centri produttivi e didattici di ricerca
teatrale. E’ il caso dei C.U.T. di Genova, Bergamo e Venezia che nella
rassegna presenteranno rispettivamente “Il magazzino” di Plinio Guidoni,
regia di Alberto Parrella, “Il piano inclinato del tempo”, regia di
Claudio Morandi, e “La notte di Valognes” di Eric- Emmanuel Schmitt, regia
di Alessio Pizzech. Si tratta di tre pieces condotte con linguaggi non
convenzionali e assolutamente originali nell’ispirazione e nella
realizzazione. Agli studenti del corso accademico di arte della
recitazione della L.A.B.A. il compito di aprire e chiudere la
manifestazione con gli spettacoli “Il Calapranzi” di Pinter e “Orfeo” di J. Cocteau,
entrambi per la regia di Giorgio Rosa.
Gli spettacoli di questa prima rassegna del teatro universitario saranno
ad entrata gratuita e rivolti in primo luogo alla numerosa popolazione
studentesca della nostra città, ma anche a tutti coloro che desiderano
vivere un’esperienza teatrale diversa dai consueti appuntamenti
istituzionali. Per informazioni rivolgersi alla segreteria della L.A.B.A. allo 030.380894


Venerdi 25 maggio
ore 21 Università di Venezia - Shyloc c.u.t
“La notte di Valognes”
regia di Alessio Pizzech,
di Eric-Emmanuel Schmitt
responsabile progetto: Sabrina Tutone



Sabato 26 maggio
ore 21 Libera Accademia di Belle Arti- Brescia
“Orfeo“
regia di Giorgio Rosa,
tratto da Ovidio e Jean Cocteau
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti