Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 18576

-



VIII Premio Internazionale Salvatore Quasimodo.

Premio Nobel per la Letteratura.


SCADENZA DEFINITIVA
28 FEBBRAIO 2023

 


 

 

 

Il libro più amato da chi scrive poesie,
una bussola per un cammino più consapevole.
Riceverai una copia autografata del Maestro Aletti
Con una sua riflessione.

Tutti quelli che scrivono
dovrebbero averne una copia sulla scrivania.

Un vademecum sulle buone pratiche della Scrittura.

Un successo straordinario,
tre ristampe nelle prime due settimane dall'uscita.


Il libro è stato già al terzo posto nella classifica di
Amazon
e al secondo posto nella classifica di Ibs

Se non hai Amazon o Ibs scrivi ad:

amministrazione@alettieditore.it

indicando nell'oggetto
"ordine libro da una feritoia osservo parole"

Riceverai tutte le istruzioni per averlo direttamente a casa.



Clicca qui per ordinarlo su Amazon

oppure

Clicca qui per ordinarlo su Ibs

****

TUTTO QUELLO CHE HAI SEMPRE VOLUTO
PER I TUOI TESTI

vai a vedere quello che ha da dirti Alessandro Quasimodo
clicca sull'immagine

Le opere più interessanti riceveranno una proposta di edizione per l’inserimento nella prestigiosa Collana I DIAMANTI
Servizi prestigiosi che solo la Aletti può garantire, la casa editrice indipendente più innovativa e dinamica del panorama culturale ed editoriale italiano


 
Info sull'Opera
Autore:
Pittura
Tipo:
Racconto
 
Notizie Presenti:
 -

Saverio Barbaro al Palazzo dell'Innominato a Brignano Gera d'Adda

di Pittura

Grande mostra del pittore veneziano a Brignano Gera d’Adda
dal 30 giugno al 30 luglio

Magie magrebine di Saverio Barbaro
nel Palazzo dell’Innominato

Islam protagonista dell’arte, dal 30 giugno al 30 luglio nelle sale barocche affrescate del monumentale Palazzo Nuovo Visconti a Brignano Gera d’Adda (BG) con la personale di Saverio Barbaro, pittore veneziano da sempre ammaliato dalle atmosfere e dalla gente del Nord Africa e del Medio Oriente.
La luce intensa del Maghreb e i suoi colori caldi ispirano i 35 olii dalle tinte intense dipinti quasi tutti quest’anno e i 35 grandi disegni realizzati con una tecnica naturale tutta sua, fatta di pennellate color seppia che comunicano attraverso il chiaroscuro della china stesa con una penna di pavone su enormi fogli di carta francese “Arches” (160x120). A raccontare “la sua Africa” sono volti di berberi e nudi di donna, oasi incantate e tante palme. La palma è quasi sempre presente, memoria del gesto divino che secondo il credo islamico ha plasmato la pianta usando la creta avanzata dalla creazione dell’uomo e della donna.
La vicinanza e la passione per quelle atmosfere sono attualissime, anche se le immagini in mostra sono frutto di quarant’anni di frequentazione dei luoghi nordafricani. Ecco allora i minareti, le moschee, le torri di Marrakech, le case nel deserto di Marocco, Tunisia, Algeria, Siria, Turchia, ma soprattutto il nudo femminile nelle diverse varianti emozionali: immagini spesso titolate sui fogli disegnati tra il 2006 e il 2007. Tra i quadri anche un olio astratto a tema mediorientale, “Omaggio a Matisse”, il maestro del fauvismo, di cui Saverio Barbaro di definisce “figlio dell’anima” per il comune amore per l’uso selvaggio del colore.
E proprio in paesaggi come Ouarzazate e Zagora, dove nei primi anni Sessanta Barbaro conobbe Pierpaolo Pasolini intento alle riprese di “Medea”, l’artista veneziano ama ritornare: da allora, accolto come un amico e un fratello, ogni anno sverna in Nordafrica.
“I miei quadri non hanno un messaggio particolare da dare, ma se potessi direi che sono contro le guerre di sopraffazione in generale”.
La personale curata dall’Assessorato alla Cultura del Comune, è aperta a ingresso libero nel palazzo legato alla figura di Bernardo Visconti, l’”Innominato” del Manzoni, tutti i giorni dalle 16 alle 20, mentre sabato e domenica dalle 10 alle 20.
L’inaugurazione, sabato 30 giugno alle ore 11, alla presenza del sindaco di Brignano Gera d’Adda Giuseppe Ferri, dell’assessore alla Cultura Beatrice Bolandrini, di Mario Berdic direttore della Galleria d’arte di Maribor (Slovenia) e di Giovanni Curatola, uno dei più insigni studiosi italiani di islamismo, docente di Storia dell’arte islamica all’Università di Udine.

Comune di Brignano Gera d’Adda 0363 815011
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti