Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 18481

-



VIII Premio Internazionale Salvatore Quasimodo.

Premio Nobel per la Letteratura.


SCADENZA
29 DICEMBRE 2022

 


 

 

 

Il libro più amato da chi scrive poesie,
una bussola per un cammino più consapevole.
Riceverai una copia autografata del Maestro Aletti
Con una sua riflessione.

Tutti quelli che scrivono
dovrebbero averne una copia sulla scrivania.

Un vademecum sulle buone pratiche della Scrittura.

Un successo straordinario,
tre ristampe nelle prime due settimane dall'uscita.


Il libro è stato già al terzo posto nella classifica di
Amazon
e al secondo posto nella classifica di Ibs

Se non hai Amazon o Ibs scrivi ad:

amministrazione@alettieditore.it

indicando nell'oggetto
"ordine libro da una feritoia osservo parole"

Riceverai tutte le istruzioni per averlo direttamente a casa.



Clicca qui per ordinarlo su Amazon

oppure

Clicca qui per ordinarlo su Ibs

****

TUTTO QUELLO CHE HAI SEMPRE VOLUTO
PER I TUOI TESTI

vai a vedere quello che ha da dirti Alessandro Quasimodo
clicca sull'immagine

Le opere più interessanti riceveranno una proposta di edizione per l’inserimento nella prestigiosa Collana I DIAMANTI
Servizi prestigiosi che solo la Aletti può garantire, la casa editrice indipendente più innovativa e dinamica del panorama culturale ed editoriale italiano


 
Info sull'Opera
Autore:
Musica
Tipo:
Racconto
 
Notizie Presenti:
 -

Festival Chitarristico “Delle due Città” Treviso-Roma

di Musica

Festival “Delle due Città” Treviso-Roma
“SOGNI” : armonie oniriche tra le sei corde

Torna a Settembre il Festival Chitarristico Internazionale “Delle due Città”, il più importante Festival italiano dedicato alle sei corde e manifestazione considerata tra le più importanti al mondo sponsorizzata da Colgate – Palmolive, Gruppo Compiano, Comune e Provincia di Treviso.
Quest’anno la rassegna ha per tema “Sogni” e si intreccerà con molte delle arti più rappresentative, dove la musica sarà, come sempre, il filo conduttore.
La manifestazione sarà anticipata da un’anteprima festival: il 16 giugno, alle 20.45 presso il Teatro Eden di Treviso, si terrà il concerto di Andrea Vettoretti, chitarrista trevigiano di fama internazionale, Direttore Artistico e “anima” del Festival che, dopo circa 10 anni torna a suonare nella sua città natale. Il concerto, unica data italiana del tour “Italian Coffee”, (dall’omonimo CD), presenterà l’ultimo lavoro discografico del chitarrista trevigiano. “Italian Coffee” nasce dalla collaborazione con il compositore Simone Iannarelli: le musiche che compongono questo compact disc non appartengono a nessun genere musicale definito, sono invece il risultato di un lavoro di confronto e scambio dove ciascuno dei due artisti ha dato il proprio contributo. I brani sono legati da un filo conduttore, il caffè, e rappresentano un prodotto tipicamente Italiano tradotto in musica.

Il Festival proseguirà dall’1 al 22 Settembre con tredici concerti, cortometraggi, incontri con gli artisti ed un’esposizione fotografica eventi capaci di dare forma ai “Sogni” grazie alla fusione di Arti e Stili. Il tutto realizzato, come ogni anno, con alcuni dei più importanti artisti attuali.
- Concerti (tutti alle ore 20.45)
Il Festival si aprirà il primo settembre al Teatro Comunale di Treviso con “Sueño Espanol”, concerto dei Fratelli Cuenca (pianoforte e chitarra) due interpreti fra i più apprezzati nel mondo musicale per la loro sensibilità raffinata ed elegante, specialisti della Musica Spagnola. I musicisti saranno accompagnati dalla ballerina Raquel Parrilla, specializzata nelle danze spagnole.
I successivi tre concerti di Treviso si svolgeranno al Teatro Eden.
A farci sognare saranno: Philippe Villa, “Souvenir” (3 settembre), considerato in tutto il mondo per essere uno dei maggiori specialisti della musica romantica che suona per la prima volta a Treviso; l’Amadeus Guitar Duo “Dreams of the South” (5 settembre), uno dei Duo di chitarra tra i più prestigiosi al mondo, che si esibisce per la prima volta a Treviso; John Williams “Sogni tra le corde” (6 settembre), il più importante chitarrista al mondo che torna a Treviso dopo lo strepitoso successo del 2005 che eseguirà nel suo folto programma anche la celeberrima Ciaccona di Bach.
Il virtuale ponte di collegamento tra le “Due Città” sarà lo straordinario spettacolo del Guitart Quartet, una delle formazioni più importanti ed originali nel panorama chitarristico mondiale, accompagnato dalla voce narrante di Alessandro Haber, attore di fama internazionale. Lo spettacolo, dal titolo “Sogno il Tango”, chiuderà la parte Trevigiana il 9 Settembre al teatro Comunale ed inaugurerà quella Romana il 12 Settembre al Teatro Ghione.
Sempre al Teatro Ghione saranno di scena: Javier Garcia Moreno “Recuerdos” (14 Settembre), raffinato interprete della musica spagnola; il Trio Cardoso “La stanza dei Sogni” (18 Settembre), trio di chitarre celebre in tutto il mondo per la straordinaria intesa musicale nelle esecuzioni; Juan Carlos Laguna “Sueño” (20 settembre), uno dei maggiori virtuosi ed interpreti attuali. Conclude il Festival il 22 Settembre Costas Cotsiolis con l’Orchestra Sinfonica di Linares, uno tra i più importanti chitarristi del mondo, con un concerto da non perdere che avrà come titolo “Sogni”, in esclusiva per il Festival “Delle due Città” dove sarà eseguito il celebre Concerto de Aranjuez e degli arrangiamenti di alcune Songs dei Beatles.
A Roma si terranno due concerti presso la Biblioteca Casanatense (ore 17): il 6 settembre si esibirà Josè Louis del Puerto,virtuoso chitarrista spagnolo, con lo spettacolo “Vent’anni nei nostri sogni”, omaggio ad Andrès Segovia; il 13 settembre Carles Pons farà sognare tra le danze con il concerto “Bolero para un Angèl”
- Cortometraggi
Al Cinema Multisala Corso di Treviso, a partire dalle ore 20.30, saranno proiettati:
- 4 settembre: UNO SU SEICENTO MILIONI di Maurizio Fei; IL NASO STORTO di Antonio Ciano; UNA STRADA DIRITTA LUNGA di Werther Germondari e Maria Laura Spagnoli e LULLABY di Davide Del Degan
- 5 settembre: PICCOLE COSE DI VALORE NON QUANTIFICABILE di Paolo Genovese e Luca Miniero; IL PRANZO ONIRICO di Eros Puglielli e L’ARMADIO di Daniele Falleri & Werther Germondari
Saranno presenti in sala tutti i registi.

Incontri ed Esposizioni
Il Festival “Delle due Città”, unico nel suo genere, si caratterizza per associare ai concerti l’opportunità di incontrare i celebri musicisti in una veste informale, di sentirli raccontare del loro percorso artistico e di conversare con loro.
Gli incontri si terranno a Treviso, a Palazzo Bomben – Fondazione Benetton alle ore 18.30, e gli artisti presenti saranno: Amadeus Guitar Duo (4 settembre); John Williams (5 settembre). sempre nella stessa sede ci sarà anche un concerto-conferenza di Ganesh Del Vescovo -“Sogno Indiano” (7 settembre) in cui l’artista presenterà la chitarra chikari, uno strumento da lui creato dopo una lunga ricerca musicale e compositiva sulla chitarra classica.
Sempre a Treviso, dall’8 al 20 settembre a Palazzo Scotti, ci sarà l’esposizione fotografica “Sogni dal Palcoscenico” Omaggio a Ileana Ghione

È importante rilevare che questa manifestazione è l’unica in Italia ad unire idealmente il Capoluogo trevigiano e la Capitale caratterizzando un Festival di portata internazionale.
La manifestazione è organizzata dall’Associazione Musikrooms e dal Comune di Treviso con la Direzione Artistica del M° Andrea Vettoretti.
Si avvale del contributo di Colgate-Palmolive Italia, del Gruppo Compiano, del Comune di Treviso, della Provincia di Treviso, e di prestigiose collaborazioni nazionali ed internazionali


Per maggiori informazioni sulla manifestazione, sul cast artistico e sul programma dettagliato delle serate, si rimanda al sito Internet ufficiale: www.musikrooms.com

festival@musikrooms.com
Organizzazione: Andrea Vettoretti
Tel. +39.328.7463053

INFORMAZIONI E BIGLIETTERIA

Sito Internet: www.musikrooms.com
e-mail: festival@musikrooms.com
Prevendita e Prenotazioni: 06.6372294 - 0422.320652
320.0517000 (Prenotazione telefonica gratuita)


Biglietti Singoli
Da Euro 10,00 a 25,00

Abbonamenti
Intero Euro 65,00
Ridotto Euro da 50,00 a 55,00

PROGRAMMA
________________________
 TREVISO

Anteprima Festival
Teatro Eden, Treviso, ore 20.45
Sabato 16 giugno
ANDREA VETTORETTI - “Italian Coffee”
Chitarrista trevigiano di fama internazionale, dopo circa 10 anni torna a suonare nella sua città natale. Il concerto, unica data italiana del tour “Italian Coffee”, (dall’omonimo CD edito da Urtext Digital Classics), presenterà l’ultimo lavoro discografico del musicista, considerato unanimemente dalla critica uno dei chitarristi più importanti in Europa. Andrea Vettoretti svolge un’intensa attività concertistica che lo porta ogni anno ad essere “ambasciatore” del proprio strumento, in diversi Paesi del mondo. Suona regolarmente in Europa, Canada, Stati Uniti e Sud America per prestigiose organizzazioni concertistiche, riscuotendo ovunque lusinghieri consensi di pubblico e critica.

Teatro Comunale, Treviso, ore 20.45

Sabato 1 settembre
JOSE’ E FRANCISCO CUENCA (Spagna) - “Sueño Espanol”
Un duo raro (chitarra – pianoforte) con una sensibilità musicale raffinata ed elegante.
Suonano regolarmente con le importanti Orchestre nelle sale più prestigiose come la Carnagie Hall di New York, l’Auditorium Nazionale di Spagna, ecc.
I musicisti saranno accompagnati dalla ballerina Raquel Parrilla, specializzata nelle danze spagnole.


Teatro Eden, Treviso, ore 20.45

Lunedì 3 settembre
PHILIPPE VILLA (Francia) - “Souvenir”
Per la prima volta a Treviso il chitarrista francese considerato uno dei maggiori specialisti attuali della musica romantica. Si dedica particolarmente ad ampliare le possibilità della chitarra romantica combinandola a vari strumenti popolari, in special modo della tradizione Russa.
Suona regolarmente nei più importanti Festival d’Europa e le sue registrazioni sono riconosciute unanimemente straordinarie dalla critica internazionale.

Mercoledì 5 settembre
AMADEUS GUITAR DUO (Germania) - “Amasur - Dreams of the South”
Celebri per le loro straordinarie trascrizioni che spaziano da Villa Lobos a Handel.
Il Duo suona regolarmente nelle sale più prestigiose in Europa, Asia ed America.
Hanno detto di loro: «I Copperfield della scena chitarristica» - «Senza dubbio uno dei migliori duo al mondo, » - «Uno dei duo più innovatori al mondo»

Giovedì 6 settembre
JOHN WILLIAMS (Australia) - “Sogni tra le corde”
Il Chitarrista più importante e prestigioso al mondo.
E’ grandissima l’attesa per il suo concerto da solista, dopo il grande successo ottenuto nel 2005. Suona regolarmente nelle sale più prestigiose al mondo con la London Symphony Orchestra, la Sidney Simphony Orchestra ecc. sotto la direzione dei più importanti direttori come ad esempio Sir Simone Rattle (ora direttore dei Berliner Philarmoniker).
Grazie alle frequenti apparizioni in radio e televisione John Williams è un nome ormai conosciuto da tutti. Incide in esclusiva per Sony.



Palazzo Bomben, Treviso, ore 18.30

Venerdì 7 settembre
Ganesh del Vescovo (Italia) - “Sogno Indiano”
Atmosfere indiane, uno strumento innovativo il "sarod guitar" un'unione fra la chitarra classica e il sarod Indiano, dove al manico classico è stato aggiunto mezzo manico in metallo, privo di tasti.
Il tutto con la compagnia di uno dei più rappresentativi compositori attuali.


Teatro Comunale, Treviso, ore 20.45

Domenica 9 settembre
GUITART QUARTET (Italia) con la partecipazione straordinaria di ALESSANDRO HABER
- “Sogno il Tango” -
Una delle formazioni più importanti e originali nel panorama chitarristico mondiale. Nel 2001 Leo Brouwer ha scritto il “Concierto Italico” per il GQ, primi italiani a cui il Maestro cubano dedica un suo concerto, dopo quelli scritti per i “grandi” della chitarra come J. Bream e J. Williams. Dalla prima mondiale al Festival Internazionale di Todi con la direzione dello stesso Brouwer vengono realizzati sia il CD che un film¬-documentario in DVD che racconta la storia di questo che è stato definito “l’evento chitarristico dell’anno”.
Lo spettacolo vede la straordinaria partecipazione di Alessandro Haber che effettuerà letture di poesie di J. L. Borges


_____________________________



 ROMA

Teatro Ghione, Roma, ore 20.45

Mercoledì 12 settembre
GUITART QUARTET (Italia) con la partecipazione straordinaria di ALESSANDRO HABER
- “Sogno il Tango” -
Una delle formazioni più importanti e originali nel panorama chitarristico mondiale. Nel 2001 Leo Brouwer ha scritto il “Concierto Italico” per il GQ, primi italiani a cui il Maestro cubano dedica un suo concerto, dopo quelli scritti per i “grandi” della chitarra come J. Bream e J. Williams. Dalla prima mondiale al Festival Internazionale di Todi con la direzione dello stesso Brouwer vengono realizzati sia il CD che un film¬-documentario in DVD che racconta la storia di questo che è stato definito “l’evento chitarristico dell’anno”.
Lo spettacolo vede la straordinaria partecipazione di Alessandro Haber che effettuerà letture di poesie di J. L. Borges


Giovedì 14 settembre
JAVIER GARCIA MORENO (Spagna) - “Recuerdos”
Per il suo talento e la sua instancabile attività concertistica in tutto il mondo, è considerato dalla critica uno dei chitarristi più creativi e significativi.
Suona regolarmente con le importanti Orchestre nelle sale più prestigiose come la Carnagie Hall di New York, l’Auditorium Nazionale di Spagna, ecc. Ha partecipato come concertista ed attore nel film “il Maestro”.
Il concerto sarà dedicato alla musica Spagnola di cui è considerato uno dei maggiori specialisti.


Martedì 18 settembre
TRIO CARDOSO (Italia) - “La stanza dei Sogni”
L'intesa, prima umana e poi di natura musicale, tra i tre musicisti caratterizza l'insieme strumentale e ne permea le esecuzioni. «..una esecuzione stupenda in cui le qualità musicali di ognuno hanno potuto eccellere contribuendo all’unità del Trio» (David Russell).
Il Trio suona regolarmente in tutto il Mondo, ospite di importanti rassegne concertistiche.
Prestigiosi autori contemporanei hanno dedicato al "Trio Cardoso" composizioni originali (Jorge Cardoso, Carlo Crivelli e Giorgio Paris su tutti).
Il Trio ha partecipato, come formazione solista, alla realizzazione delle colonne sonore di film tra cui: “La Balia” di Marco Bellocchio, e “Un viaggio chiamato amore” di Michele Placido


Giovedì 20 settembre
JUAN CARLOS LAGUNA (Messico) - “Sueño”
Considerato uno dei maggiori virtuosi ed interpreti attuali, il chitarrista incide in esclusiva per la Casa Discografica Urtext Digital Classics.
Suona regolarmente con le Orchestre più prestigiose al mondo come la London Symphony Orchestra, la Berliner Sinfonietta, l’ Orquesta Sinfónica Nacional.
Svolge un’intensa attività concertistica anche come solista in America, Europa ed Asia.
Collabora con molti compositori come Takashi Yoshimatsu, Ian Krouze, Arturo Márquez e altri.
Suona per la prima volta a Roma.


Sabato 22 settembre
COSTAS COTSIOLIS (Grecia) con L’ORCHESTRA SINFONICA DI LINARES – “Sogni”
Considerato uno dei migliori chitarristi del nostro tempo e grande interprete delle opere di Leo Brouwer, uno dei più significativi compositori per chitarra del Ventesimo secolo.
Si è esibito nelle più importanti sale concertistiche, fra le quali l’Auditorium di Madrid, il Grande Auditorio di Radio France, il Concergebow di Amsterdam, la Concert Hall della BBC, la Alte Oper di Francoforte e Megaron di Atene.
Suona regolarmente nei più celebri festival di chitarra.
L’orchestra Sinfonica di Linares è formata da 50 strumentisti, professionisti affermati e giovani talenti: alla loro impeccabile tecnica si aggiunge una straordinaria sensibilità musicale.
L’orchestra svolge un’intensa attività concertistica che l’ha portata, ad esempio, ad inaugurare il Teatro Cervantes di Linares alla presenza del Presidente della Regione Andalusia, Manuel Chaves.

Per la prima volta si esibisce al Festival “Delle due Città” dove eseguirà il celebre concerto di Aranjuez e delle trascrizioni delle più famose Canzoni dei Beatles trascritte per Chitarra ed Orchestra da Leo Brouwer.



Biblioteca Casanatense, Roma, ore 17.00

Giovedì 6 settembre
JOSÈ LOUIS DEL PUERTO (Spagna) - “Vent’anni nei nostri sogni”(Omaggio a Segovia)
Considerato uno dei più importanti chitarristi Spagnoli attuali.
La rivista “Classical Guitar” ha scritto: «E’ un vero ambasciatore della cultura Spagnola»
Collabora costantemente con molti compositori per la realizzazione di nuove opere come ad esempio quella per il centenario della nascita di Federico García Lorca nel 1998, il Centenario della Nascita di Joaquín Rodrigo nel 2001 e per il 150° Aniversario della nascita di Francisco Tárrega nel 2002.
Ha anche inciso per varie Radio e Televisioni ed ha partecipato a varie produzioni discografiche.


Giovedì 13 settembre
CARLES PONS (Spagna) -“Bolero para un Angèl”
Il compositore bulgaro Gregory Popov ha detto di lui: "Le sfumature delicate nei dettagli musicali e la emissione del suono insieme sorprendono i musicisti professionisti e creano gioia e piacere"
La sua biografia è stata inclusa nella 32ma edizione del prestigioso “Dictionary of International Biography”, edito dalla International Biographical Centre, Cambridge (Gran Bretagna).
Dal Bolero alla Tarantella, dal Fandango allo Swing, sognando tra le danze...

Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti