Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 18577

-



VIII Premio Internazionale Salvatore Quasimodo.

Premio Nobel per la Letteratura.


SCADENZA DEFINITIVA
28 FEBBRAIO 2023

 


 

 

 

Il libro più amato da chi scrive poesie,
una bussola per un cammino più consapevole.
Riceverai una copia autografata del Maestro Aletti
Con una sua riflessione.

Tutti quelli che scrivono
dovrebbero averne una copia sulla scrivania.

Un vademecum sulle buone pratiche della Scrittura.

Un successo straordinario,
tre ristampe nelle prime due settimane dall'uscita.


Il libro è stato già al terzo posto nella classifica di
Amazon
e al secondo posto nella classifica di Ibs

Se non hai Amazon o Ibs scrivi ad:

amministrazione@alettieditore.it

indicando nell'oggetto
"ordine libro da una feritoia osservo parole"

Riceverai tutte le istruzioni per averlo direttamente a casa.



Clicca qui per ordinarlo su Amazon

oppure

Clicca qui per ordinarlo su Ibs

****

TUTTO QUELLO CHE HAI SEMPRE VOLUTO
PER I TUOI TESTI

vai a vedere quello che ha da dirti Alessandro Quasimodo
clicca sull'immagine

Le opere più interessanti riceveranno una proposta di edizione per l’inserimento nella prestigiosa Collana I DIAMANTI
Servizi prestigiosi che solo la Aletti può garantire, la casa editrice indipendente più innovativa e dinamica del panorama culturale ed editoriale italiano


 
Info sull'Opera
Autore:
Narrativa
Tipo:
Racconto
 
Notizie Presenti:
 -

DACIA MARAINI a "Restate 07"

di Narrativa

COMUNE DI REGGIO EMILIA

ALLA PANIZZI INCONTRO CON SEI SCRITTRICI IMPEGNATE NEL PROGETTO ‘BAJO FLORES’ – DACIA MARAINI TRA LE OSPITI DELLA SERATA

Martedì 3 luglio, ore 21.30, la biblioteca Panizzi (via Farini 3) ospiterà un appuntamento tra i più interessanti dell’estate per gli appassionati di letteratura. Un incontro con Dacia Maraini, Laura Pariani, Luisa Adorno, Lia Levi, Maria Pia Simonetti e Silvia Giuberti, coordinato da Benedetta Centovalli, in occasione della pubblicazione dell’antologia Le storie salvano la vita? - Quindici racconti di scrittori italiani (Mavida Edizioni).
La pubblicazione è collegata al progetto di solidarietà internazionale ‘Bajo Flores’.

Le storie salvano la vita?
È successo aldilà del mare, in quell’Argentina dove essere stranieri è la norma. Un proverbio dice infatti: «Gli uomini discendono dalle scimmie, i messicani dagli aztechi, i peruviani dagli incas, ma gli argentini dai battelli». Fra di loro tantissimi italiani. È successo in un quartiere povero e multietnico di Buenos Aires, Bajo Flores, ma avrebbe potuto succedere anche in una delle nostre città. È successo che qualcuno abbia risposto alla disperazione e alla violenza generate da povertà e emarginazione mettendosi ad ascoltare le storie della gente, raccogliendole. E ha funzionato, sta funzionando. Le storie dunque salvano la vita? Sheherazade avrebbe detto di sì. E direbbero di sì anche gli scrittori, visto che hanno fatto del raccontare storie la propria ragione di vita. Ma è così sempre? È così per tutti?
In occasione della pubblicazione dell’antologia Le storie salvano la vita? Quindici racconti di scrittori italiani, incontro con sei degli autori che hanno partecipato a questa edizione, i cui proventi vanno ad un progetto di solidarietà internazionale denominato ‘Bajo Flores’.

Progetto ‘Bajo flores’
Nel 2000, l´Instituto Histórico de la Ciudad de Buenos Aires promosse una ricerca sulla storia di Bajo Flores, quartiere della zona sud di Buenos Aires, fondata anche sulle testimonianze orali degli abitanti. Fu un lavoro lento e profondo, che comportò un intenso rapporto con la gente e le istituzioni del quartiere – mense, chiese, delegati, scuola. In questo modo una popolazione esclusa e ridotta allo stereotipo ‘violenza e ignoranza’, è divenuta protagonista di un evento culturale che ha avuto un’importantissima eco mediatica e una ricaduta molto positiva sulla realtà del quartiere.
Per questo l’Instituto ha pensato di proporre un nuovo impegnativo progetto che, forte di quell’esperienza, possa portare a risultati ancor più concreti e duraturi. Il progetto, di cui questa pubblicazione fa parte – grazie alla collaborazione degli scrittori presenti nell’antologia – prevede la formazione di giovani operatori di comunità che siano soprattutto raccoglitori di storie e diventino poi a loro volta formatori di altri ragazzi del quartiere.


REATATE: GLI APPUNTAMENTI


Numerosi sono gli appuntamenti di Restate 2007 previsti per martedì 3 luglio:

Ore 18
ATERBALLETTO IN FONDERIA
Nella sede di via della Costituzione 39, la Compagnia Aterballetto accoglie curiosi e appassionati di danza durante le giornate di lavoro in sala.
Domani prove aperte dello spettacolo che si terrà a Roma il 6 luglio.
I locali sono provvisti di aria condizionata.
Ingresso 3 euro. Si consiglia la prenotazione.
Per informazioni e prenotazioni: tel. 0522 273011.

Ore 20.30
LO SPORT AI GIARDINI: L’IMPORTANTE E’ PARTECIPARE
La seconda edizione di L’importante è partecipare, organizzata in collaborazione con le Federazioni sportive aderenti a Coni, Uisp, Csi, prevede per domani i seguenti appuntamenti:
Torneo di basket Cavalca-Trofeo AERRE: qualificazioni
Torneo “Shot”: Beach Tennis maschile
Trofeo “Sotto le stelle”, Trofeo Gazzotti sport: calcio a 5
F.A.R.E. (Folk Atelier Reggio Emilia): lezioni aperte di danze popolari
UITS -Tiro a segno nazionale sez. RE: prove con simulatore di tiro laser
Shodan Scuola Discipline Orientali
Esibizione di Danza mediorentale

ore 21.30
SUL FAR DELLA SERA
Cortile della biblioteca Panizzi – Palazzo San Giorgio (via Farini)

LE STORIE SALVANO LA VITA? – Incontro con Dacia Maraini, Laura Pariani, Luisa Adorno, Lia Levi, Maria Pia Simonetti, Silvia Giuberti (v. allegato)

ore 21.30
LETTURE IN CORTILE
Cortile di Palazzo Ancini (via Farini)
A cura di Farini Libreria

Ugo Cornia, letture dall’ultimo romanzo "Le pratiche del disgusto" (Sellerio, 2007).
Prosegue l'esplorazione nel microcosmo di provincia di Ugo Cornia in cui tutti - amici, genitori, famiglia allargata, - sembrano correre attorno a se stessi per cercare il modo più indolore per sopravvivere. La questione questa volta è quella dell'amicizia e dell'affinità tra le persone: "che cosa sia un amico e perché sei diventato subito amico di quella persona lì, mentre c'è un'altra persona che da subito non sei mai riuscito a sopportare, tutto questo è una di quelle questioni di puro mistero". Nell'ostinazione a sottolineare i dettagli di vita quotidiana - la simpatia con i vicini, le distanze che si percorrono ogni giorno, i cibi, l'ospedale e la malattia, fino alla morte - Cornia parla del mondo in cui tutti ci muoviamo malamente. "Un osservatorio privato sulla realtà e sul destino che lungo rotte grottesche e a volte deliranti mette buonumore, offre spunti di involontaria riflessione, ci fa conoscere uno scrittore giovane ma felicemente senza età".

ore 21.30
ZENITH – IL CIELO SOPRA DI NOI - GABELLA 007
Presso Gabella di Porta Santa Croce (via Roma)

Cinema molteplice - Rassegna di film e documentari in lingua originale

ore 21.30
DANZANDO
Piazza Fontanesi

Sino al 16 luglio, quattro serate a tema nella suggestiva piazza Fontanesi. L’appuntamento di martedì 3 luglio sarà con Segn-Ali, spettacolo di danzability, teatro-danza, a cura di Let's Dance, comunità La Cava della fondazione SS. Pietro e Matteo, laboratorio Extratime e cooperativa Il Piccolo Principe. Regia di Patrizia Sciuntu e coreografie di Rita Croce

ore 21.30
UNA NOTTE AL MUSEO
Musei Civici, Chiostro dei Marmi Romani

Zoom in - L’occhio della cinepresa nei ritmi della natura
Fernando Spina introduce e commenta
IL POPOLO MIGRATORE di Jacques Perrin (v. allegato)

ore 21.30
CINEMA ESTIVO
Arena Estiva Stalloni (via Samarotto)

Still Life

Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti