Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 18577

-



VIII Premio Internazionale Salvatore Quasimodo.

Premio Nobel per la Letteratura.


SCADENZA DEFINITIVA
28 FEBBRAIO 2023

 


 

 

 

Il libro più amato da chi scrive poesie,
una bussola per un cammino più consapevole.
Riceverai una copia autografata del Maestro Aletti
Con una sua riflessione.

Tutti quelli che scrivono
dovrebbero averne una copia sulla scrivania.

Un vademecum sulle buone pratiche della Scrittura.

Un successo straordinario,
tre ristampe nelle prime due settimane dall'uscita.


Il libro è stato già al terzo posto nella classifica di
Amazon
e al secondo posto nella classifica di Ibs

Se non hai Amazon o Ibs scrivi ad:

amministrazione@alettieditore.it

indicando nell'oggetto
"ordine libro da una feritoia osservo parole"

Riceverai tutte le istruzioni per averlo direttamente a casa.



Clicca qui per ordinarlo su Amazon

oppure

Clicca qui per ordinarlo su Ibs

****

TUTTO QUELLO CHE HAI SEMPRE VOLUTO
PER I TUOI TESTI

vai a vedere quello che ha da dirti Alessandro Quasimodo
clicca sull'immagine

Le opere più interessanti riceveranno una proposta di edizione per l’inserimento nella prestigiosa Collana I DIAMANTI
Servizi prestigiosi che solo la Aletti può garantire, la casa editrice indipendente più innovativa e dinamica del panorama culturale ed editoriale italiano


 
Info sull'Opera
Autore:
Narrativa
Tipo:
Racconto
 
Notizie Presenti:
 -

Antonio Rezza - Credo in un solo oblio

di Narrativa

"...Un'ossessione onirica che sembra trascritta direttamente da un sogno. Un mondo reale (?) e un mondo parallelo simili e terribili, con milioni di ombre inerti, proiezioni, senza identità . Un libro folle e fortemente lirico. Quanti gesti inconclusi in questa valle di morti e di spettri, quante aspirazioni mancate."
Antonio Rezza è unico.

Franco Battiato

____________
Antonio Rezza
Credo in un solo oblio

Bompiani
Collana:Narratori italiani
Pagine 154, euro 14.00

"la vera meschinità è che non possiamo amare mentre amiamo. Siamo troppo presi ad amare da dimenticar che amiamo."

In una realtà indefinita, eppure così simile alla nostra, Antonio è fermo, immobile, paralizzato da un pensiero ossessivo che lo incatena al suo inferno interiore. Costretto a vivere con sè, ma con la vaga idea che senza sè vivrebbe meglio, Antonio deve tenersi occupato almeno quel tanto da non darsi scampo. Poi, un giorno va a farsi una foto per vedersi chiaro, per una volta come tutti: almeno certificato in un documento. Ma proprio quando è tempo di star fermo fa uno scatto improvviso, e viene mosso nella foto come non riesce a essere nella vita. E' un movimento piccolo, la distrazione di un istante: ma basta a escluderlo dal ritratto e a sbalzarlo, per contraccolpo, in tutti quelli dell'umanità , sui quali, da lì in poi, campeggerà per un po' solo il suo volto. E' l'inizio di un lungo viaggio tragicomico in cui la foto diviene frontiera reale e metaforica fra due dimensioni: quella della vita silenziosa in cui Antonio di tanto in tanto si rifugia, e quella del mondo reale in cui, con ardore, è determinato a ristabilire un ordine fatto finalmente a misura d'uomo. In un gioco di specchi tra chi è morto da vivo e chi è vivo da morto, Credo in un solo oblio è abitato da uomini che scendono a patti con le ombre e figli che nascono già nonni. Una vicenda surreale, costantemente deformata dalla lente dell'ironia e del paradosso, tratto distintivo dell'autore, il cui talento visionario ci consegna, in questa quarta prova, un'opera matura dai contorni paradossalmente iperrealisti. Il risultato è la realtà , sbattuta sulla pagina, del deserto dei sentimenti, la cui impossibilità trasforma il riso - che pure quella pagina muove con picchi davvero esilaranti - nella smorfia amarissima di una disperata urgenza d'amore.
Francesca Serafini.



Antonio Rezza per Bompiani ha pubblicato: Non cogito ergo digito, Ti squamo e Son(n)o. Insieme a Flavia Mastrella ha realizzato infiniti cortometraggi, tre lungometraggi, Escoriandoli (Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia, 1996), Delitto sul Po, Fotofinish 2, la trasmissione televisiva Troppolitani (Rai 3, 2000), l'allestimento jazz Fusion con The Fringe e otto opere teatrali tra cui Pitecus, Io, Fotofinish e Bahamut.


Continua a seguirci su facebook al seguente link
http://www.facebook.com/paroleinfuga.it
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti