Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 18576

-



VIII Premio Internazionale Salvatore Quasimodo.

Premio Nobel per la Letteratura.


SCADENZA DEFINITIVA
28 FEBBRAIO 2023

 


 

 

 

Il libro più amato da chi scrive poesie,
una bussola per un cammino più consapevole.
Riceverai una copia autografata del Maestro Aletti
Con una sua riflessione.

Tutti quelli che scrivono
dovrebbero averne una copia sulla scrivania.

Un vademecum sulle buone pratiche della Scrittura.

Un successo straordinario,
tre ristampe nelle prime due settimane dall'uscita.


Il libro è stato già al terzo posto nella classifica di
Amazon
e al secondo posto nella classifica di Ibs

Se non hai Amazon o Ibs scrivi ad:

amministrazione@alettieditore.it

indicando nell'oggetto
"ordine libro da una feritoia osservo parole"

Riceverai tutte le istruzioni per averlo direttamente a casa.



Clicca qui per ordinarlo su Amazon

oppure

Clicca qui per ordinarlo su Ibs

****

TUTTO QUELLO CHE HAI SEMPRE VOLUTO
PER I TUOI TESTI

vai a vedere quello che ha da dirti Alessandro Quasimodo
clicca sull'immagine

Le opere più interessanti riceveranno una proposta di edizione per l’inserimento nella prestigiosa Collana I DIAMANTI
Servizi prestigiosi che solo la Aletti può garantire, la casa editrice indipendente più innovativa e dinamica del panorama culturale ed editoriale italiano


 
Info sull'Opera
Autore:
Teatro
Tipo:
Racconto
 
Notizie Presenti:
 -

IL PROFILO DELLA STAGIONE di LUGANO

di Teatro

IL PROFILO DELLA STAGIONE: i 5 programmi in sintesi



EVENTI SPECIALI: proposte per il pubblico più curioso
6 spettacoli “diversi” per contenuto e tipo di allestimento nel segno della collaborazione con il Festival Internazionale delle Marionette, del Festival Internazionale del Teatro, del Nuovostudiofoce e con le stagioni di Bellinzona, Chiasso e Como.


LA GRANDE MAGIA: la stagione in abbonamento
10 spettacoli per 20 serate di teatro di qualità tra classici, grandi show, spettacoli musicali e gustose novità.


DANZA CHE TI PASSA: il corpo racconta…
5 spettacoli coreografici scelti tra le migliori produzioni della scena internazionale.

I GRANDI MAESTRI
3 spettacoli “grandi firme”, che portano il segno inconfondibile di una concezione registica inimitabile.


IL TEATRO È IL MONDO
3 proposte di teatro-ragazzi per divertirsi, confrontarsi, discutere: perché il pubblico di domani lo si costruisce oggi.


I CONTENUTI in breve
Bella, ricca, articolata e spumeggiante: così sarà la Stagione teatrale 2007-08 di Lugano, più che mai impegnata a tirare la volata al costruendo Nuovo Centro Culturale e al suo splendido teatro. Sarà per il 2012, ma il tempo vola…

Teatro di prosa per divertirsi ed emozionarsi con i più grandi interpreti: Mariangela Melato, Moni Ovadia, Neri Marcorè, Laura Marinoni, Alessandro Gassman, Chiara Noschese, Vittorio Franceschi, ecc.
I grandi autori di ieri e di oggi: Aristofane, Shakespeare, Molière, Goldoni, Tolstoj, Brecht, Gaber, Fassbinder, Cerami, ecc.
Allestimenti firmati da grandi maestri della scena: Giorgio Strehler, Peter Brook, Antonio Latella, Marco Sciaccaluga, Serena Sinigaglia, Daniele Finzi Pasca, ecc.
Coinvolgenti e coloratissimi musical: lo spettacolare “Peter Pan”, le coinvolgenti “Storie del Signor Keuner”, ecc.
Show di danza con le più prestigiose compagnie del mondo: The Peking Acrobats, Raffaele Paganini e il suo Euroballetto (“Omaggio a Fred Astaire e Ginger Rogers”), i giovani adrenalinici di Daniel Ezralow, ecc.
Eventi speciali per il pubblico più curioso: le marionette della storica Compagnia dei Colla, una divertentissima commedia di Aristofane con la Compagnia di Serena Sinigaglia, una “prima assoluta” ispirata a Kafka e firmata da Francesco Hoch e Antonio Ballerio, ecc.
Un programma speciale per le scuole: uno spettacolo da “La fattoria degli animali”, un altro sul bullismo, ecc.

Il tutto è organizzato in 5 percorsi teatrali: una rassegna di “Eventi speciali”, la stagione in abbonamento intitolata “La Grande Magia”, la terza edizione del programma coreografico di successo “Danza che ti passa”, una rassegna dedicata ai “Grandi Maestri” della regia, e il programma “Il Teatro è il Mondo” destinata alle Scuole.
A questa molteplicità di proposte si aggiungono le opportunità offerte dalle proficue collaborazioni “trasversali” con festival e realtà teatrali dinamiche come quelle di Bellinzona, Chiasso e Como.


IL CARTELLONE più in dettaglio
La stagione luganese scalderà i motori fin dai primi di ottobre con una serie di “Eventi speciali” molto diversi tra loro e di grande qualità e prestigio, dedicati a un pubblico desideroso di divertimento e di scoperte. L’inizio sarà all’insegna del “favoloso”, sia per i contenuti che per la spettacolarità degli allestimenti.
È il caso del sontuoso allestimento de “Il gatto con gli stivali” proposto al Cittadella il 6 e 7 ottobre nell’ambito del Festival Internazionale delle Marionette dalla storica Compagnia marionettistica dei Colla, reduce da una tournée di successo negli Stati Uniti.
Una spettacolare e avvincente “macchina delle meraviglie” sarà “Peter Pan il musical”, campione di incassi della stagione italiana scorsa e diretto da quel mago del trasformismo che è Arturo Brachetti: uno coloratissimo spettacolo con le belle musiche di Edoardo Bennato, gli effetti speciali dei “maghi” degli show di Las Vegas e una Compagnia di 25 tra attori, cantanti e ballerini che stregheranno il pubblico adulto e giovane del Palazzo dei Congressi il 10 e 11 ottobre. Uno spettacolo per tutti: immancabile!
Da non perdere la “prima assoluta” di “Joseph K. il processo continua”, azione scenica musicale ispirata a Kafka e su idea, libretto e musica di Francesco Hoch per la regia di Antonio Ballerio con 6 attori, 6 cantanti, 2 violini e 4 microfoni in cartellone per 3 repliche al Nuovostudiofoce (12, 13, 14 ottobre).

A metà novembre prenderà avvio la stagione in abbonamento sotto il titolo “La Grande Magia” con evidente allusione allo straordinario potenziale evocativo del teatro.
Il primo appuntamento è con un divertente spettacolo di Commedia dell’Arte, una tradizione da cui è derivato tanto teatro anche di oggi: “Arlecchino e Don Giovanni” è infatti la messa in scena di un canovaccio secentesco di Domenico Biancolelli, il più celebre Arlecchino di Francia. La storia di Don Giovanni è tra le più belle e famose del teatro ed è stata diffusa in Europa proprio dai Comici dell’Arte, i cui più qualificati eredi in Italia sono oggi gli attori della Compagnia veneziana Pantakin.
Il programma in abbonamento offrirà altri due appuntamenti “classici”: una travolgente e divertentissima “Bisbetica domata” di Shakespeare con la Compagnia Quelli di Grock di Milano e una coloratissima ed esilarante versione de “Le intellettuali” di Molière con la Compagnia del Teatro Stabile di Napoli.

Grandi prove d’attore promettono tre spettacoli: “Un certo Signor G” dedicato e ispirato al “teatro canzone” di Giorgio Gaber con il bravo Neri Marcorè e musicisti per la bella regia di Giorgio Gallione. “Sola me ne vo” di Vincenzo Cerami con una strepitosa Mariangela Melato all’apice della sua forma, attorniata da 6 splendidi “boys”: uno spettacolo tra teatro, cabaret, musical e variété in cui la Melato sfoggia tutta la sua poliedrica bravura di attrice. “Le lacrima amare di Petra von Kant” di Fassbinder, un coinvolgente viaggio nel labirinto dei sentimenti e nella follia sensuale di una donna stupendamente interpretata da Laura Marinoni per la regia di Antonio Latella.

Intriganti riflessioni sulla nostra contemporaneità saranno assicurate da “La parola ai giurati” di Reginald Rose e da “Due partite” di Cristina Comencini.
“La parola ai giurati” per la regia e l’interpretazione di Alessandro Gassman e un cast di 12 attori è una commedia che mette in scena un’appassionante ricostruzione processuale che scaturisce dai “ragionevoli dubbi” circa la colpevolezza di un giovane ispano-americano accusato di parricidio. Un lavoro teatrale di grande intensità che anni fa è stato anche un film con Henri Fonda.
“Due partite” sono invece quelle “giocate” da 4 donne nei due tempi della commedia: due tempi che sono la rappresentazione di due epoche, due modelli di vita, due modi di essere donna e di vivere il rapporto con l’uomo. Ne saremo tutti coinvolti.

Il cartellone riserverà anche un paio di interessanti novità. Una è rappresentata dal bello spettacolo che Moni Ovadia ha voluto dedicare a Brecht nel 50esimo della morte: “Le storie del Signor Keuner” è una vivacissima incursione nel caos del Novecento e mette in scena con ironia e brio la condizione dell’uomo di oggi così come l’aveva argutamente individuata Brecht. L’altra è la “prima italiana” di un bellissimo testo autobiografico di Tolstoj: “Svet, la luce splende nelle tenebre” nella superba interpretazione di Vittorio Franceschi e della Compagnia dello Stabile di Genova diretta da Marco Sciaccaluga. Vi si narrano le conseguenze della crisi spirituale di un ricco possidente, che decide di condividere la propria ricchezza con il popolo, suscitando l’ira dei legittimi eredi.

Ma gli appuntamenti con il teatro di qualità e prestigio non finiscono qui. Una breve ma significativa rassegna fuori abbonamento intitolata “I Grandi Maestri” propone infatti 3 spettacoli firmati da Giorgio Strehler, Peter Brook e dal “nostro” Daniele Finzi Pasca.
Nell’ambito delle iniziative dedicate ai 300 anni della nascita di Carlo Goldoni il Piccolo Teatro di Milano sarà al Palazzo dei Congressi domenica 9 dicembre con il suo spettacolo-capolavoro: “Arlecchino servitore di due padroni” con Ferruccio Soleri e Compagnia. Sarà un modo anche per festeggiare i 60 anni della prestigiosa istituzione milanese e per ricordare i 10 anni dalla scomparsa di Giorgio Strehler, avvenuta proprio a Lugano. È lo spettacolo dei record: è la produzione di punta del Piccolo, lo spettacolo italiano più visto al mondo, il capolavoro di Strehler, che lo ha messo in scena, rivisto e riallestito ininterrottamente dal 1947; è il cavallo di battaglia di Ferruccio Soleri, che da 44 anni è l’Arlecchino più famoso del mondo.
In gennaio per 4 repliche andrà in scena al Cittadella “Icaro” di e con Daniele Finzi Pasca, reduce dai successi con il Cirque Eloize (di cui sta curando la prossima produzione), con il Cirque du Soleil, dai successi alle Olimpiadi invernali di Torino e dall’attribuzione dello “Swiss Award” per lo spettacolo. “Icaro” è sicuramente il testo a cui Daniele è maggiormente affezionato: dal 1991 è stato rappresentato più di 700 volte in 15 paesi diversi, ovunque salutato dall’entusiasmo di pubblico e critica.
“Dulcis in fundo” a conclusione della stagione giungerà a Lugano uno dei capolavori del grande Peter Brook. “Sizwe Banzi est mort” è uno spettacolo ricco di humour che nasce dalla strada delle township sudafricane. Lo spettacolo si richiama ai modi della Commedia dell’Arte per la capacità istintiva di comunicare tipica degli attori africani. La storia è quella di un poveraccio che per poter lavorare è costretto ad assumere l’identità di un morto che ha tuttavia “le carte e i permessi in regola”. Si tratta di una potente parodia delle assurdità burocratiche e delle “apartheid” di ieri e di oggi.

“Danza che ti passa” giunge quest’anno alla sua terza edizione e ancora una volta offre al pubblico 5 appuntamenti con la più titolata produzione coreografica internazionale, a cominciare con “La Cina è vicina”, spettacolare esibizione di “The Peking Acrobats”, una compagnia che è il frutto della selezione dei migliori artisti della tradizione circense cinese.
Di grande fascino l’”Omaggio a Fred Astaire e Ginger Rogers” tributato da Raffaele Paganini e dal suo Euroballetto a una delle coppie più mitiche della storia del cinema.
Decisamente adrenalinico l’effervescente spettacolo che il grande coreografo americano Daniel Ezralow, già primo ballerino dei Momix, ha concepito per un gruppo di giovani danzatori americani e italiani (tra cui 3 protagonisti della scuola di “Amici” di Maria De Filippi): “Why…be extraordinary when you can be yourself”.
A seguire due belle produzioni in collaborazione con la rassegna nazionale “Steps” promossa da Migros: “Tiger Dancing” con la Compagnia del ballerino e coreografo anglo-nigeriano Henri Oguike, unanimamente considerato l’astro nascente della coreografia mondiale, e il divertentissimo “FastFood” con la Compagnia olandese Introdans, brillante caricatura dei nostri “tic” quotidiani.

Un quinto programma teatrale è offerto dalla Città al pubblico giovane delle Scuole. Con il titolo “Il Teatro è il Mondo” verranno proposti 3 titoli: un adattamento teatrale del romanzo “La fattoria degli animali” di Orwell, uno spettacolo sul bullismo significativamente intitolato “Io me ne frego” e un omaggio a Carlo Goldoni intitolato “La barca dei comici” sulla base di un episodio che Giorgio Strehler aveva tratto dai “Mémoires” del grande commediografo veneziano.


PERCORSI TRASVERSALI: proposte a ZigZag
La crescente collaborazione della stagione teatrale di Lugano con quelle di Bellinzona e Chiasso offre al pubblico l’opportunità di costruirsi degli stimolanti percorsi a tema zigzagando tra i vari cartelloni.

- Un “percorso Goldoni” nel 300° della nascita:
inizierà a Lugano con l’esilarante messa in scena del canovaccio secentesco di “Arlecchino e Don Giovanni”, spettacolo di Commedia dell’Arte che sta alla base del gustoso “Arlecchino servitore di due padroni” di Strehler, in cui Arlecchino e Soci devono fare i conti con le “esigenze d’autore” della riforma teatrale di Goldoni. Riforma teatrale che Goldoni mette in scena nella commedia “Il teatro comico” in cartellone a Bellinzona con il Teatro Stabile di Bolzano. Seguirà a Lugano la rappresentazione anche serale de “La barca dei comici”, che vede il giovane Goldoni scoprire la propria vocazione teatrale: una produzione del Piccolo teatro di Milano e del Teatro Gioco Vita di Piacenza.




- Un “percorso Shakespeare”:
a Bellinzona dall’”Amleto” originalissimo di Lella Costa si passerà all’”Otello” con Andrea Giordana diretto da Giancarlo Sepe; a Lugano andrà in scena invece “La bisbetica domata” nello spumeggiante allestimento di Quelli di Grock, mentre a Bellinzona a fine stagione verrà rappresentato un “Romeo e Giulietta” ad opera di una compagnia di guitti che richiama i modi della Commedia dell’Arte.

- Un “percorso in maschera”:
maschera sia nel senso di oggetto scenico da indossare, come è il caso delle maschere dei Comici dell’Arte (Lugano), sia in quello di personaggio-tipo, com’è il caso di “Pensaci Giacomino” di Pirandello, del “Gastone” di Petrolini (Bellinzona), del “Signor G” di Gaber (Lugano), ecc.

- Un percorso di teatro antico: “Emozioni antiche, trasgressioni moderne”
è una proposta articolata in ben 9 spettacoli che nasce dalla collaborazione di Lugano, Bellinzona, Chiasso e Como e che a Lugano si concretizzerà con “Donne in parlamento”, divertentissima commedia di Aristofane prodotta dal Piccolo Teatro di Milano per la regia di Serena Sinigaglia.

Un agile programma di prossima pubblicazione illustrerà questi e altri “percorsi a zig zag” offerti dai cartelloni 2007-08 delle 3 istituzioni teatrali ticinesi.


INFORMAZIONI E PREVENDITA
Informazioni, abbonamenti e biglietti per TUTTI GLI SPETTACOLI DEL PROGRAMMA possono essere ottenuti da lunedì 17 settembre presso il

Dicastero Attività Culturali – Settore spettacoli
viale Franscini 9 – Villa Saroli
6900 Lugano
tel. +41 (0)58 866 72 80

dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 11.00 e dalle 14.00 alle 16.00
Da questa stagione la prenotazione di biglietti è possibile anche on line:
www.ticketcorner.com

Oppure tramite call center: +41 (0)900 800 800 tutti i giorni dalle 8 alle 22.

O ancora presso uno dei 60 punti vendita TicketCorner in Ticino: Stazioni FFS, La Posta, Manor, ecc.

O presso gli uffici di prevendita dei Teatri di Bellinzona e Chiasso, dove sono ottenibili i biglietti di tutti gli spettacoli delle stagioni teatrali di Lugano, Chiasso e Bellinzona.

Si segnala anche la disponibilità di un servizio di Babysitting serale.

Il cartellone della stagione luganese, i prezzi d’entrata, le presentazioni dei singoli spettacoli, le informazioni di servizio, ecc. sono consultabili e scaricabili in pdf dal sito

www.luganoinscena.ch
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti