Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 18576

-



VIII Premio Internazionale Salvatore Quasimodo.

Premio Nobel per la Letteratura.


SCADENZA DEFINITIVA
28 FEBBRAIO 2023

 


 

 

 

Il libro più amato da chi scrive poesie,
una bussola per un cammino più consapevole.
Riceverai una copia autografata del Maestro Aletti
Con una sua riflessione.

Tutti quelli che scrivono
dovrebbero averne una copia sulla scrivania.

Un vademecum sulle buone pratiche della Scrittura.

Un successo straordinario,
tre ristampe nelle prime due settimane dall'uscita.


Il libro è stato già al terzo posto nella classifica di
Amazon
e al secondo posto nella classifica di Ibs

Se non hai Amazon o Ibs scrivi ad:

amministrazione@alettieditore.it

indicando nell'oggetto
"ordine libro da una feritoia osservo parole"

Riceverai tutte le istruzioni per averlo direttamente a casa.



Clicca qui per ordinarlo su Amazon

oppure

Clicca qui per ordinarlo su Ibs

****

TUTTO QUELLO CHE HAI SEMPRE VOLUTO
PER I TUOI TESTI

vai a vedere quello che ha da dirti Alessandro Quasimodo
clicca sull'immagine

Le opere più interessanti riceveranno una proposta di edizione per l’inserimento nella prestigiosa Collana I DIAMANTI
Servizi prestigiosi che solo la Aletti può garantire, la casa editrice indipendente più innovativa e dinamica del panorama culturale ed editoriale italiano


 
Info sull'Opera
Autore:
Narrativa
Tipo:
Racconto
 
Notizie Presenti:
 -

PER SEMPRE - Edoardo Nesi

di Narrativa


«Un romanzo, questo, che ha il coraggio della rivolta contro il vuoto e il cinico imbarbarimento delle nostre coscienze, un grido di salvezza per fermare questa inesorabile deriva della dignità umana».
(Fulvio Panzeri, Avvenire)



Una storia tenera come una poesia di Prèvert, dura e apocalittica come una profezia biblica, appassionante come una storia improbabile ma vera e autentica, perchè nasce dall'amore e dalla notte profonda dei desideri e delle speranze delle donne e degli uomini di oggi.

Alice ha vent'anni. Ha sette tatuaggi e tredici piercing. E' innamorata di un ragazzo che sembra essere improvvisamente svanito nel nulla. Non si separa mai da un vecchio giubbotto di pelle su cui ha cucito una bandiera americana, e da certi sformati anfibi dell'esercito russo. Il suo lavoro in un call center dal nome CALL ME se nè appena volato via, in qualche città dell'India lontanissima. Alice prende un antidolorifico ogni volta che lo prende sua madre, perseguitata dal mal di schiena e incapace di smettere di seguire le televendite. Alice non riesce a rifiutare la cocaina. Alice fa dei sogni immensi - di folle immense e cieli immensi, di massacri di disperati colpevoli solo di voler venire a lavorare in Italia. E in questi sogni, al suo fianco, c'è nè sempre Gesù Che la guarda e non dice nulla, non fa nulla, eppure sembra volere qualcosa da lei. E' quasi Natale. In un'epoca in cui il raffinato cinismo sembra essere l'unico strumento intellettuale per comprendere il presente, in una società malata che sembra aver dimenticato Dio se non per invocarlo a sostegno delle proprie ridicole tesi, arriva impetuoso il nuovo romanzo di Edoardo Nesi, che ha il coraggio e la forza di raccontare la nostra storia più semplice e antica, e lo fa con la voce di un personaggio indimenticabile, Alice, che viaggia per noi nella notte fonda dei nostri desideri e delle nostre speranze e ci rende, intatta e accecante, l'emozione immensa e antica di ritrovarci a contatto con il Mistero più grande e meraviglioso.


"E' difficile vivere, Signore, è davvero molto, molto difficile. Tu lo sai.
Forse per stare meglio mi basterebbe soltanto poter parlare con te, anche una volta sola.
Lo so che una volta tu dicesti una cosa che ... Me la sono ricopiata, ecco... Dicesti, Perchè questa generazione chiede un segno? In verità vi dico: 'Non sarà dato alcun segno a questa generazione'."

***

Hanno detto di "L'età dell'oro" (finalista Premio Strega 2005):

«Romanzo davvero importante, che conferma pienamente Nesi fra gli scrittori di punta della sua generazione».
(Stefano Giovanardi, la Repubblica)

«Romanzo estremo, teso, intelligente una prova narrativa insolita, molto lontana dalle flebili prove creative di gran parte dei letterati quarantenni oggi in voga».
(Il Messaggero)


Edoardo Nesi è nato a Prato nel 1964.
Per Bompiani ha pubblicato Fughe da fermo (1995), Ride con gli angeli (1996), Rebecca (1999), Figli delle stelle (2001), L'età dell'oro (2004, Premio "Bruno Cavallini". Ha scritto e diretto il film Fughe da fermo (Fandango, 2001).




Diventa nostro amico su facebook
www.facebook.com/paroleinfuga.it

Seguici su twitter
www.twitter.com/paroleinfuga
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti