Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 18666

-



VIII Premio Internazionale Salvatore Quasimodo.

Premio Nobel per la Letteratura.


SCADENZA DEFINITIVA
28 FEBBRAIO 2023

 


 

 

 

Il libro più amato da chi scrive poesie,
una bussola per un cammino più consapevole.
Riceverai una copia autografata del Maestro Aletti
Con una sua riflessione.

Tutti quelli che scrivono
dovrebbero averne una copia sulla scrivania.

Un vademecum sulle buone pratiche della Scrittura.

Un successo straordinario,
tre ristampe nelle prime due settimane dall'uscita.


Il libro è stato già al terzo posto nella classifica di
Amazon
e al secondo posto nella classifica di Ibs

Se non hai Amazon o Ibs scrivi ad:

amministrazione@alettieditore.it

indicando nell'oggetto
"ordine libro da una feritoia osservo parole"

Riceverai tutte le istruzioni per averlo direttamente a casa.



Clicca qui per ordinarlo su Amazon

oppure

Clicca qui per ordinarlo su Ibs

****

TUTTO QUELLO CHE HAI SEMPRE VOLUTO
PER I TUOI TESTI

vai a vedere quello che ha da dirti Alessandro Quasimodo
clicca sull'immagine

Le opere più interessanti riceveranno una proposta di edizione per l’inserimento nella prestigiosa Collana I DIAMANTI
Servizi prestigiosi che solo la Aletti può garantire, la casa editrice indipendente più innovativa e dinamica del panorama culturale ed editoriale italiano


á
Info sull'Opera
Autore:
Pittura
Tipo:
Racconto
 
Notizie Presenti:
 -

Le ultime ore della libertÓ senese

di Pittura

In concomitanza con l’apertura della grande mostra "Nel segno di Ingres.Luigi Mussini e l'Accademia in Europa nell'Ottocento" che inaugura domani, venerdì 5 ottobre

Arriva a Siena “Le ultime ore della libertà senese”, uno dei più celebri dipinti dell’Ottocento senese

L’opera di Pietro Aldi è stata concessa in comodato al Comune di Siena per esporla nel museo di Santa Maria della Scala, dal Comune di Roma, dalla Sovrintendenza ai Beni Culturali e dalla Galleria Comunale d'Arte Moderna e Contemporanea di Roma

In concomitanza con l’apertura della grande mostra "Nel segno di In gres.Luigi Mussini e l'Accademia in Europa nell'Ottocento", è arrivata a Siena “Le ultime ore della libertà senese”, uno dei più celebri dipinti dell’Ottocento senese.

Realizzata da Pietro Aldi nel 1882 è un’ opera dal grande valore artistico e dal grande significato simbolico per la città di Siena. Fu acquistata dal Comune di Roma nel 1883, in occasione dell’Esposizione Internazionale delle Belle Arti e negli ultimi decenni del secolo scorso, dopo una lunga permanenza nell’aula magna del Liceo “Tasso” di Roma, nel 1988 fu esposta a Palazzo Pubblico di Siena in occasione della mostra “Siena tra Purismo e Liberty”.

Oggi, grazie ad un accordo sottoscritto dai Comuni di Siena e Roma e alla disponibilità del sindaco di Roma Walter Veltroni, di Eugenio La Rocca, sovrintendente ai Beni Culturali del Comune di Roma e della direttrice della Galleria Comunale d'Arte Moderna e Contemporanea di Roma Giovanna Bonasegale, è stata concessa in comodato al Comune di Siena per esporla nel museo di Santa Maria della Scala, che per lungo tempo ne ha curato il restauro.

La grande tela (475 x 245 cm) è concepita con una visione dal basso e un taglio prospettico molto sapiente. La scena si svolge davanti alla cappella di Piazza del Campo e mostra alcune donne impegnate nella cura dei feriti ed altre che implorano la Madonna, i guerrieri vengono rappresentati sfiniti e seduti mentre sullo sfondo si intravede la barella con la quale uno di loro, rimasto ferito, viene trasportato all’interno di Palazzo Pubblico.

I toni grigi della raffigurazione producono nello spettatore un senso di profonda tristezza che evoca con grande efficacia lo smarrimento dell’intera città per l’imminente perdita della libertà. Anche il pittore sembra partecipare alla drammaticità dell’evento, ponendo la propria firma sulle pietre, tra le macchie del sangue appena versato dai combattenti.

Esposta nella grande sala San Pio accanto al “Nerone”, l’altra grande tela di Pietro Aldi rimasta incompiuta, l’opera sarà parte integrante del percorso espositivo della mostra “Nel segno di Ingres” che inaugura domani, venerdì 5 ottobre alle 21.15 presso lo stesso Complesso museale Santa Maria della Scala.


Segnala questa opera ad un amico

Inserisci Nuova Notizia

Nessuna notizia inserita

Notizie Presenti
Non sono presenti notizie riguardanti questa opera.