Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 18576

-



VIII Premio Internazionale Salvatore Quasimodo.

Premio Nobel per la Letteratura.


SCADENZA DEFINITIVA
28 FEBBRAIO 2023

 


 

 

 

Il libro più amato da chi scrive poesie,
una bussola per un cammino più consapevole.
Riceverai una copia autografata del Maestro Aletti
Con una sua riflessione.

Tutti quelli che scrivono
dovrebbero averne una copia sulla scrivania.

Un vademecum sulle buone pratiche della Scrittura.

Un successo straordinario,
tre ristampe nelle prime due settimane dall'uscita.


Il libro è stato già al terzo posto nella classifica di
Amazon
e al secondo posto nella classifica di Ibs

Se non hai Amazon o Ibs scrivi ad:

amministrazione@alettieditore.it

indicando nell'oggetto
"ordine libro da una feritoia osservo parole"

Riceverai tutte le istruzioni per averlo direttamente a casa.



Clicca qui per ordinarlo su Amazon

oppure

Clicca qui per ordinarlo su Ibs

****

TUTTO QUELLO CHE HAI SEMPRE VOLUTO
PER I TUOI TESTI

vai a vedere quello che ha da dirti Alessandro Quasimodo
clicca sull'immagine

Le opere più interessanti riceveranno una proposta di edizione per l’inserimento nella prestigiosa Collana I DIAMANTI
Servizi prestigiosi che solo la Aletti può garantire, la casa editrice indipendente più innovativa e dinamica del panorama culturale ed editoriale italiano


 
Info sull'Opera
Autore:
Pittura
Tipo:
Racconto
 
Notizie Presenti:
 -

PRESENTAZIONE DEL VOLUME SULLA COLLEZIONERINALDI PALADINO, PRESSO LA SALA MONTANELLI, CIRCOLO DELLA STAMPA - MILANO.

di Pittura

“LA RACCOLTA RINALDI PALADINO, IL NOVECENTO”



PRESENTAZIONE DEL VOLUME SULLA COLLEZIONE

RINALDI PALADINO



VENERDÌ 12 OTTOBRE ORE 18



PRESSO LA SALA MONTANELLI

CIRCOLO DELLA STAMPA - MILANO



Autore: Gregorio Rossi

Editore: Giorgio Mondadori Editore



Relatori:

Roberto Sabatelli, Direttore Pinacoteca Amedeo Modigliani;

Gregorio Rossi, Storico dell’Arte;

Chiara Filippini, Storico dell’Arte ed autrice dell’introduzione.



Nella seconda metà del Novecento Giuseppe Rinaldi riunì le opere d’arte presentate in questo volume anche grazie all’amicizia con il Conte Cini che gli presentò artisti e collezionisti e lo incitò a coltivare la sua passione. In seguito la Raccolta venne in parte smembrata.

Nel 2006 la Rinaldi-Paladino Art Museum Foundation incaricò Gregorio Rossi di ricostituire, per quanto possibile, la Collezione nella sua integrità. Il volume, oltre che un catalogo di opere accompagnate dalla loro letteratura, è il racconto dell’avventura nel mondo dell’arte del Collezionista attraverso la testimonianza dell’autore.

Ha una particolare attenzione per Amedeo Modigliani e la sua formazione italiana; tanto è vero che, intorno a un dipinto e a due disegni di Modì, Rinaldi riunì quadri di Guglielmo Micheli e dei suoi allievi contemporanei di Modigliani. Il libro, infatti, dedica un capitolo ai lavori di Llewellyn Lloyd, Lorenzo Viani, Antonio Antony de Witt, Gino Romiti, Oscar Ghiglia e Renato Natali.



Il comune convincimento di una formazione quasi totalmente italiana di Modigliani fu il motivo della conoscenza e della frequentazione successiva tra Rinaldi e Rossi; a loro avviso, il segno definitivo di Amedeo Modigliani era stato genialmente interpretato in base alle lezioni di Guglielmo Micheli che ebbe la capacità di trasmettere l’insegnamento dell’ultimo Fattori meglio di Fattori stesso alla Scuola di Nudo all’Accademia di Firenze.

Questo concetto d’altronde è già stato condiviso da grandi studiosi come Raffaele Monti e dalla mostra alla 51° Biennale di Venezia a cura di Christian Parisot.

Si presuppone che la creazione del Modigliani Institut a Roma, con sede a Palazzo Taverna, e il suo gemellaggio con gli Archives Legales Modigliani Paris, sia stata stimolata da questa nuova ottica nell’osservare l’opera di Modigliani e da una precisa volontà dell’Archivista di riportare in Italia l’artista icona del Novecento. D’ora in poi ci possiamo, quindi, aspettare esposizioni con un taglio particolare, innovativo e di estrema raffinatezza che in maniera sia storica che visiva descrivano il concetto.

Il volume presentato al Circolo della Stampa intende dare il suo contributo a queste nuove scoperte.





Per maggiori informazioni:

Arservice s.a.s. - tel-fax 02/6457377 – info@arservice.it

Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti