Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 18468

-



VIII Premio Internazionale Salvatore Quasimodo.

Premio Nobel per la Letteratura.


SCADENZA
29 DICEMBRE 2022

 


 

 

 

Il libro più amato da chi scrive poesie,
una bussola per un cammino più consapevole.
Riceverai una copia autografata del Maestro Aletti
Con una sua riflessione.

Tutti quelli che scrivono
dovrebbero averne una copia sulla scrivania.

Un vademecum sulle buone pratiche della Scrittura.

Un successo straordinario,
tre ristampe nelle prime due settimane dall'uscita.


Il libro è stato già al terzo posto nella classifica di
Amazon
e al secondo posto nella classifica di Ibs

Se non hai Amazon o Ibs scrivi ad:

amministrazione@alettieditore.it

indicando nell'oggetto
"ordine libro da una feritoia osservo parole"

Riceverai tutte le istruzioni per averlo direttamente a casa.



Clicca qui per ordinarlo su Amazon

oppure

Clicca qui per ordinarlo su Ibs

****

TUTTO QUELLO CHE HAI SEMPRE VOLUTO
PER I TUOI TESTI

vai a vedere quello che ha da dirti Alessandro Quasimodo
clicca sull'immagine

Le opere più interessanti riceveranno una proposta di edizione per l’inserimento nella prestigiosa Collana I DIAMANTI
Servizi prestigiosi che solo la Aletti può garantire, la casa editrice indipendente più innovativa e dinamica del panorama culturale ed editoriale italiano


 
Info sull'Opera
Autore:
Comunicati Stampa
Tipo:
Racconto
 
Notizie Presenti:
 -

STORIE DI DONNE E RACCONTI DELLA CITTA’

di Comunicati Stampa

STORIE DI DONNE E RACCONTI DELLA CITTA’
INAUGURANO MARTEDI’ 9 OTTOBRE ALLE ORE 21.00
LA DECIMA EDIZIONE DEL MESTRE FILM FEST
AL CENTRO CULTURALE CANDIANI

Prende il via martedì 9 ottobre con inaugurazione alle ore 21.00 al Centro Culturale Candiani, la decima edizione del Mestre Film Fest. Con le sue consuete sezioni in programma, Short Stories, Videoforkids, Corti&Web, il Premio speciale Dino Boscarato – Il piacere del gusto, il Premio UNICEF e, da quest’anno anche il Premio Speciale Lions Club Mestre, il festival presenta un programma quantomai ricco di proposte, di eventi e di presenze significative, una numerosa e variegata selezione di corti scelti tra le centinaia giunti non solo da tutta Italia ma anche da vari paesi europei, Stati Uniti, Canada, Giappone.
La rassegna mestrina, è cresciuta intorno a nuove leve: giovani – in massima parte – gli autori, gli organizzatori, gli spettatori, coloro che selezionano i film, che ne redigono il catalogo, che conducono incontri e dibattiti. Per questo motivo particolare rilievo è dato ad alcuni appuntamenti collaterali come Raccontare Mestre/Mestre Novecento. Storie di donne, sezione che aprirà il festival e anteprima assoluta dei documentari di Caterina Ferruzzi Rione Pertini c’era una volta il P.E.E.P, Cecilia Irene Massaggia Vivere al Bachmann e Mila Trevisan Il nostro villaggio. Tre giovani registe documentano microstorie di residenza/resistenza di cui sono protagoniste alcune donne legate da reti familiari o amicali; il primo corto racconta di come nel quartiere dormitorio si siano creati spazi comuni e reti di socializzazione, nel secondo Leda Cossu racconta la sopravvivenza, in pieno centro, di casette rurali e orti dove si realizzano esperienze di solidarietà e vicinato e il terzo è dedicato ai primi anni del Villaggio San Marco e alle lotte del Comitato donne per dotarlo di servizi.
Segnalazione a parte merita un altro cortometraggio sempre dedicato alla realtà mestrina: I’m from Mestre, commissionato da Confesercenti (associazione del commercio turismo e servizi) che lo ha presentato il 19 settembre scorso all’interno del talk show intitolato “Mestre ornitorinco”, confezionato da B Movie su un idea di Samuele Costantini e Andrea Bischero. Due adolescenti cercano di costruire una loro identità attraverso quella della città stessa, resa difficile dalla crescita e dalle profonde trasformazioni in corso. Attraversando Mestre i due ragazzi visitano proprio i luoghi delle trasformazioni da Vega al parco di S.Giuliano, dal nuovo Ospedale al Centro Culturale Candiani, incontrando molti dei protagonisti e degli artefici di questi cambiamenti, apparizioni mute si limitano ad interagire con i due ragazzi, in un reciproco gioco di sguardi e sorrisi, lasciando spazio più alle immagini che alle parole. Con angoli di vista insoliti, vedremo così una Mestre spesso inaspettata e che – come dice la protagonista – “a volte si sente anche bella” nella speranza che un giorno anche i mestrini – che oggi se ne vergognano – quando verranno interpellati da qualche straniero sulla loro città di provenienza possano dire, senza esitare: “I’m from Mestre”.

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti.

Programma di martedì 9 ottobre:

ore 16.00
MagicaForum 2007
(Magica per il sociale)

ore 18.00
Circuito Off Venice International Short Film Festival
Palmarès dell'ottava edizione

ore 21.00
Mestre Novecento. Storie di donne
Presentazione in anteprima assoluta dei documentari
Il nostro villaggio (2007, 20’) di Mila Trevisan, Rione Pertini: c’era una volta il P.E.E.P. (2007, 20’) di Caterina Ferruzzi, Vivere al Bachmann (2007, 20’) di Cecilia Irene Massaggia
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti