Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 18576

-



VIII Premio Internazionale Salvatore Quasimodo.

Premio Nobel per la Letteratura.


SCADENZA DEFINITIVA
28 FEBBRAIO 2023

 


 

 

 

Il libro più amato da chi scrive poesie,
una bussola per un cammino più consapevole.
Riceverai una copia autografata del Maestro Aletti
Con una sua riflessione.

Tutti quelli che scrivono
dovrebbero averne una copia sulla scrivania.

Un vademecum sulle buone pratiche della Scrittura.

Un successo straordinario,
tre ristampe nelle prime due settimane dall'uscita.


Il libro è stato già al terzo posto nella classifica di
Amazon
e al secondo posto nella classifica di Ibs

Se non hai Amazon o Ibs scrivi ad:

amministrazione@alettieditore.it

indicando nell'oggetto
"ordine libro da una feritoia osservo parole"

Riceverai tutte le istruzioni per averlo direttamente a casa.



Clicca qui per ordinarlo su Amazon

oppure

Clicca qui per ordinarlo su Ibs

****

TUTTO QUELLO CHE HAI SEMPRE VOLUTO
PER I TUOI TESTI

vai a vedere quello che ha da dirti Alessandro Quasimodo
clicca sull'immagine

Le opere più interessanti riceveranno una proposta di edizione per l’inserimento nella prestigiosa Collana I DIAMANTI
Servizi prestigiosi che solo la Aletti può garantire, la casa editrice indipendente più innovativa e dinamica del panorama culturale ed editoriale italiano


 
Info sull'Opera
Autore:
Pittura
Tipo:
Racconto
 
Notizie Presenti:
 -

NICOLA NANNINI a Bologna

di Pittura

NICOLA NANNINI
Nuda Veritas

27 ottobre – 4 dicembre 2007
Forni Galleria d’arte - Via Farini 26, Bologna

Inaugurazione sabato 27 ottobre ore 18.00

FORNIBOOKSHOP
Il catalogo della mostra con testo introduttivo di Roberto Cresti
sarà disponibile presso il bookshop della galleria




Nicola Nannini, nato a Bologna nel 1972, vive ora a Sant'Agostino, in provincia di Ferrara. Diplomatosi all’Accademia di Belle Arti di Bologna dà ben presto inizio alla propria attività espositiva, dedicandosi quasi interamente alla pittura: ad essa affianca l’insegnamento, come docente di disegno e figura alla Scuola di Artigianato Artistico di Cento e ai corsi liberi dell’Accademia di Belle Arti di Verona.

Sono una trentina le opere selezionate per questa personale molte delle quali di grande e grandissimo formato (tra cui un trittico che misura più di 5 metri di larghezza) suddivise principalmente in due sezioni, figure e paesaggi, oltre ad un gruppo di bozzetti di piccolo formato e una serie di disegni preparatori.

Le figure rivelano una ricerca molto particolare: sembrano essere "campioni" di tipologie umane prese in esame in base agli indumenti e agli accessori che indossano. Ogni figura rappresentata è sempre affiancata da una sorta di elenco illustrato di tutti gli oggetti che la caratterizzano allo scopo di sottolineare l'idea di catalogazione.

I paesaggi, che costituiscono il ciclo di lavori più recente, sono il seguito dell'analisi eseguita sulle figure, sono la loro "contestualizzazione", ovvero l'indagine dei luoghi in cui vivono. Abitazioni semplici, senza pregio, spesso anonime e seriali vengono rappresentate nel dettaglio per evidenziarne i particolari abitativi, o meglio, come suggerisce l'autore, "tutti quegli oggetti che arredano la quotidianità di chi vi abita". L'intento è quindi quello di parlare di umanità senza descriverla fisicamente ma attraverso il suo "territorio" di pertinenza. Le rare figure che compaiono all'interno di questi paesaggi sembrano anch'esse degli inanimati dettagli del paesaggio stesso, alla stregua di una macchina, un utensile, una bicicletta: sono infatti "applicate come figurine" davanti alla soglia di casa, in posa statica e fissa per enfatizzare l'effetto "elenco".

E' stato quindi definitivamente abbandonato il lirismo e il calore dei paesaggi notturni che Nannini presentò alla personale del 2003 alla Galleria Forni: i cieli sono diventati bianchi, assolutamente neutri se non assenti, con il preciso scopo di "ritagliare l'oggetto casa"; la luce calda e rassicurante è stata sostituita da una luce bianca, fredda e indagatrice; il chiaroscuro è ridotto all'essenziale; la veduta è sempre frontale e la prospettiva pressoché inesistente; la cura del particolare è decisamente più marcata e rivolta a svelare i più reconditi dettagli.
Significative le parole di Roberto Cresti in chiusura del testo che introduce il catalogo della mostra: "(...) E così Nannini si avvicina oggi alle spalle di chi osserva le sue tele e gli bisbiglia all'orecchio "Nuda veritas", titolo ella mostra, è per Nannini il frutto di una ricerca appassionata, la risultante di una rara combinazione tra elevata qualità tecnica ed indiscutibile capacità di coniugare, dentro un’immagine di tradizione italiana, tutte le istanze dell’arte moderna e della figurazione contemporanea


Apertura straordinaria domenica 28 ottobre
dalle 16.00 alle 20.00 in occasione di
ARTE A BOLOGNA CITTA' D'ARTE

___________________________
www.galleriaforni.it
GALLERIA FORNI - Bologna, Via Farini 26,
tel. 051 231589,
forni@galleriaforni.it
Orari di apertura: 9,30-13 e 16-19,30
chiuso lunedì e festivi - ingresso libero




Nuda Veritas
di Nicola Nannini

Dal 27 ottobre al 4 dicembre 2007
Galleria Forni, Via Farini 26, Bologna

Info:
Tel. 051 231589,
www.galleriaforni.it
forni@galleriaforni.it

Orario:
Dalle 9,30 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19,30.
Chiuso lunedì e festivi

Apertura straordinaria
domenica 28 ottobre dalle 16.00 alle 20.00
in occasione di ARTE A BOLOGNA CITTA' D'ARTE

Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti