Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 19071

-



VII PREMIO LETTERARIO INTERNAZIONALE AL FEMMINILE

MARIA CUMANI QUASIMODO

SCADENZA
28 APRILE 2023

 

 



 

 

 

Il libro più amato da chi scrive poesie,
una bussola per un cammino più consapevole.
Riceverai una copia autografata del Maestro Aletti
Con una sua riflessione.

Tutti quelli che scrivono
dovrebbero averne una copia sulla scrivania.

Un vademecum sulle buone pratiche della Scrittura.

Un successo straordinario,
tre ristampe nelle prime due settimane dall'uscita.


Il libro è stato già al terzo posto nella classifica di
Amazon
e al secondo posto nella classifica di Ibs

Se non hai Amazon o Ibs scrivi ad:

amministrazione@alettieditore.it

indicando nell'oggetto
"ordine libro da una feritoia osservo parole"

Riceverai tutte le istruzioni per averlo direttamente a casa.



Clicca qui per ordinarlo su Amazon

oppure

Clicca qui per ordinarlo su Ibs

****

TUTTO QUELLO CHE HAI SEMPRE VOLUTO
PER I TUOI TESTI

vai a vedere quello che ha da dirti Alessandro Quasimodo
clicca sull'immagine

Le opere più interessanti riceveranno una proposta di edizione per l’inserimento nella prestigiosa Collana I DIAMANTI
Servizi prestigiosi che solo la Aletti può garantire, la casa editrice indipendente più innovativa e dinamica del panorama culturale ed editoriale italiano


Info sull'Opera
Autore:
Cinema
Tipo:
Racconto
 
Notizie Presenti:
 -

MESTRE FILM FEST I Vincitori

di Cinema

MESTRE FILM FEST – DECIMA EDIZIONE
SERATA CONCLUSIVA DEL MESTRE FILM FEST E PREMIAZIONE DEI VINCITORI DELLE SEZIONI IN CONCORSO:
SHORT STORIES, VIDEOFORKIDS, CORTI& WEB, VIDEOCLIP

Si è concluso con una grande festa la decima edizione del Mestre Film Fest che ha confermato la vocazione all’internazionalità con i numerosi cortometraggi giunti da vari paesi non solo europei ma anche da Stati Uniti, Canada, Giappone e la continua crescita delle opere in concorso sia dal punto di vista quantitativo sia dal punto di vista della qualità e del livello tecnico.

La giuria SHORT STORIES presieduta da Claudio Bondì e composta inoltre da Roberta Biagiarelli, Carlo Damasco, Claudia Fornasier, Raffaella Ianuale, ha assegnato il premio per il miglior cortometraggio internazionale 2007 (1.500 €) Ex aequo a:

La quela di Liz Lobato (Madrid, Spagna)
Attraverso una ripresa fotografica molto vicina a quella dei grandi maestri della fotografia spagnola, la regista esalta l’originalità della storia magnificamente interpretata da deliziose e giovanissime attrici.

Jean Paul di Francesco Uboldi (Saronno, Italia)
Con un’atteggiamento documentaristico molto vicino all’esperienza dei grandi maestri del Neorealismo italiano, una storia che lascia aperti nello spettatore molti inquietanti interrogativi.

Menzione Speciale della giuria a:

Lacreme napulitane di Francesco Satta (Bologna, Italia)

Per l’originalità della messa in scena e la particolarità della recitazione.

Il PREMIO SPECIALE DINO BOSCARATO (1.000 €) per l’opera che meglio sappia esprimere il piacere della vita attraverso una rappresentazione originale del gusto e dei sensi è stato assegnato dalla giuria affiancata da Marco Boscarato a:

L’uomo selvatico di Stefano Chiuri (Parma, Italia)
Per l’idea di comunicazione che esaltando un prodotto coglie anche aspetti e linguaggi originali, inaspettati

IL PREMIO SPECIALE LIONS CLUB MESTRE (L.C. Mestre Host / L.C. Mestre Castelvecchio – 1000 € primo premio – 500 € secondo premio) per i migliori cortometraggi prodotti nell’area del Comune di Venezia è stato assegnato dalla giuria affiancata da Anna Doria a:

Primo premio a:
Nero pece di Marco Rizzo ( Venezia, Italia)
Attraverso la rappresentazione di una Venezia ammalata, l’autore cerca di trovare delle risposte con immagini ben fotografate e inquadrature molto ricercate

Secondo premio a:
Lei non sa chi sono io di Barbara Iacampo e Federico Cattai (Mestre-Venezia, Italia)
Il documentario affronta la condizione degli esiliati politici in Italia cercando di restituirci i loro problemi e le loro difficoltà

Una segnalazione speciale per Voyelles di Ilaria Niero e Giulio Boato (Mestre-Venezia,Italia)
Per la capacità dimostrata nonostante la giovane età di esprimere per immagini le parole di un grande poeta.

PREMIO CORTI & WEB (500 €) a:

Autoritratto di Matteo Fato (Pescara, Italia)
Per la tecnologia usata, la qualità del disegno e il rapporto tra l’immagine e la musica.

Per la sezione VIDEOCLIP, la giuria presieduta da Oliviero Toscani, affiancato da Luca Bassanese, e Enrico Veronese ha assegnato il premio per il miglior videoclip internazionale (1.000 €) a:

April Woods di Christian Rainer (Bologna, Italia)
Per la dirompente forza drammatica e il suggestivo pathos romantico uniti alla padronanza teconologica dei mezzi, con sapiente e fantasiosa elaborazione del tema degli elementi maturati

Menzione speciale a:

Opus 23 di Marco Morandi (Bologna, Italia)
Per la straordinaria capacità di lavorare con pochi elementi visivi realizzando una malinconica fantasia, ricca di spunti poetici ed evocativo candore

Per la sezione VIDEOFORKIDS, la giuria presieduta da Anna Ganzinelli Neuenschwander con Alessandra Montesanto, ed Elena Pasetti, ha assegnato il Premio Cinit Videoforkids 2007 ai tre migliori video per ragazzi a:

Bianco & Nero
Scuola Media Fusinato, Schio (VI)

Alla vigilia di una festa di classe, Enoch rimane escluso per motivi razziali fra l’indifferenza dei compagni. Lisa saprà superare le pressioni del gruppo operando una scelta autonoma.
Il tema della discriminazione razziale è trattato con un uno stile narrativo vicino ai gusti dei ragazzi,
Molto apprezzata l’interpretazione dei ruoli e il coinvolgimento di tutta la classe.

Il moto fa bene al cuore
Alunni della classe III F, Scuola Secondaria di Primo Grado di Cernusco Lombardone (LC)

Facendo jogging… si trova la fidanzata.
Uno spot di pubblicità progresso sul valore della corretta alimentazione e dell’attività fisica.
Per la scelta di un linguaggio immediato, chiaro e divertente che gioca sul duplice significato della parola cuore.

Voci di fuori – voci di dentro
Daniele Zanon, detenuti del carcere minorile di Treviso, alunni ITT Mazzotti di Treviso

Squilla un telefono in mezzo a un prato fiorito. Una ragazza risponde, dall’altra parte del filo un ragazzo rinchiuso in un carcere minorile.
Per la pregnanza del tema individuato: il carcere minorile. Per l’originalità della scelta narrativa, la telefonata. Per la capacità di commuovere e coinvolgere lo spettatore. Non ultimo l’impegno e le collaborazioni indivudate per la realizzazione del progetto.

Menzione speciale a:

I due boscaioli
Adriana Sartore, alunni delle classi V della Scuola Primaria di San Giuseppe di Cassola (VI)

C’era una volta due boscaioli: uno che rispettava il bosco, l’altro che non se ne curava.
Per la semplicità e l’efficacia della grafica con cui si è scelto di spiegare il rapporto tra uomo e natura. Molto apprezzabile il percorso di produzione audiovisiva del gruppo classe.

PREMIO UNICEF 2007 per le opere che maggiormente rispondono ai principi ispiratori della Convenzione Internazionale sui Diritti dell’Infanzia a:

Pezzettino
Insegnanti della Scuola dell’Infanzia di Pieris (GO). Liberamente tratto da Pezzettino di Leo Lionni

Pezzettino è in cerca della propria identità e dopo molti incontri riesce a dire”io sono me stesso”.
Il cortometraggio risponde come contenuto all’articolo 8 della Carta dei Dirtitti del Bambino. Per la freschezza con cui coniuga letteratura per l’infanzia ed espressione infantile e promuove le attività di manipolazione plastica declinandole anche sul piano audiovisivo.


Si segnala inoltre che:
In occasione della mostra dedicata ai sessant’anni del circolo fotografico “La Gondola” al Centro Culturale Candiani di Mestre, la Videoteca di Mestre, il Coordinamento Cinema e Scuola e Cinit-Cineforum Italiano, hanno indetto un concorso dal tiolo Riflettere Venezia aperto agli studenti delle scuole superiori del comune, avente come soggetto Venezia con l’obiettivo di stimolare i giovani a considerare aspetti inconsueti della città di ieri e di oggi.
La giuria composta da Manfredo Manfroi, presidente Circolo La Gondola, Andrea Avezzù, membro de La Gondola e Cristina Morello Videoteca di Mestre ha assegnato il


Primo premio a:
Giada Lion
Per l’interpretazione delle componenti caratteristiche della città in una sintesi che si è avvalsa sia di appropriati mezzi tecnici che della luminosità tipica della città lagunare.

Secondo Premio a:
Andrea Vendramin
Per la novità del linguaggio fotografico, reso più incisivo dalla scelta del bianco e nero che ben esprime il nuovo rapporto tra i giovani e l’acqua, elemento vincolante della città.

Terzo premio (ex aequo) a:
Anna Castello – Michela Donà
Per l’atmosfera decadente e senza tempo accentuata dall’utilizzo del bianco e nero, di una delle molte zone nascoste della città colta in un sospeso degrado ambientale

Ilaria Niero
Per l’originale modo di rappresentare una Venezia nascosta, attraverso un rapido appunto grafico nel solco della tradizione del vedutismo veneto.

Segnalazioni della giuria a:
Nokaj Suada - Alvise Bon - Andrea Vendramin
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti