Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 18560

-



VIII Premio Internazionale Salvatore Quasimodo.

Premio Nobel per la Letteratura.


SCADENZA DEFINITIVA
28 FEBBRAIO 2023

 


 

 

 

Il libro più amato da chi scrive poesie,
una bussola per un cammino più consapevole.
Riceverai una copia autografata del Maestro Aletti
Con una sua riflessione.

Tutti quelli che scrivono
dovrebbero averne una copia sulla scrivania.

Un vademecum sulle buone pratiche della Scrittura.

Un successo straordinario,
tre ristampe nelle prime due settimane dall'uscita.


Il libro è stato già al terzo posto nella classifica di
Amazon
e al secondo posto nella classifica di Ibs

Se non hai Amazon o Ibs scrivi ad:

amministrazione@alettieditore.it

indicando nell'oggetto
"ordine libro da una feritoia osservo parole"

Riceverai tutte le istruzioni per averlo direttamente a casa.



Clicca qui per ordinarlo su Amazon

oppure

Clicca qui per ordinarlo su Ibs

****

TUTTO QUELLO CHE HAI SEMPRE VOLUTO
PER I TUOI TESTI

vai a vedere quello che ha da dirti Alessandro Quasimodo
clicca sull'immagine

Le opere più interessanti riceveranno una proposta di edizione per l’inserimento nella prestigiosa Collana I DIAMANTI
Servizi prestigiosi che solo la Aletti può garantire, la casa editrice indipendente più innovativa e dinamica del panorama culturale ed editoriale italiano


Info sull'Opera
Autore:
Cinema
Tipo:
Racconto
 
Notizie Presenti:
 -

ARTE DI PETER GREENAWAY

di Cinema

A Poggibonsi (Siena)



‘Nightwatching’ e Tulse Luper vj performance,per ‘Fenice’ arriva Greenaway

Dal 5 al 9 novembre protagonista la produzione più recente del regista gallese che sarà presente per un seminario, per la proiezione della sua ultimo film e per un performance multimediale Peter Greenaway in The Tulse Luper Vj performance, la proiezione di ‘Nightwatching’ per la prima volta sullo schermo dopo il Festival del Cinema di Venezia, un seminario, una retrospettiva, incontri con il regista. Tutto questo è ‘L’arte di Peter Greenaway’, evento curato da Michele Crocchiola nell’ambito di “Fenice International Nine Arts Festival”, rassegna realizzata con il contributo della Fondazione Monte dei Paschi di Siena e promossa da Comune di Poggibonsi, Vernice Progetti Culturali e Politeama spa che si svolge nei mesi di ottobre a novembre a Poggibonsi (Siena). ‘L’arte di Peter Greenaway’, che avrà luogo dal 5 al 9 novembre al teatro Politeama e al cinema Garibaldi, ripropone la produzione di Greenaway, in particolare quella più recente, focalizzandosi sulla ricchezza espressiva e artistica che ha sempre connotato il lavoro del regista. Cinema, televisione e teatro sono gli ambiti espressivi in cui Greenaway si è sempre mosso con uno stile personale e originale, con contributi in campo musicale e delle arti visive (pittura, architettura e fotografia). In questo senso Greenaway rappresenta un interlocutore privilegiato della poliedricità della produzione artistica contemporanea e, come nessun altro artista attualmente in Europa, è capace di muoversi e provocare a così ampio raggio nel campo delle nove arti, coinvolgendole o avendole coinvolte negli anni (quasi) tutte. Il programma dell’evento prevede (giovedì 8 novembre) un seminario con la partecipazione del regista, che ripercorre le principali linee guida dell’attività artistica di Greenaway alla presenza di Domenico De Gaetano, biografo ed editore (con Volumina) delle opere letterarie della saga di Tulse Luper e Giovanni Bogani, giornalista e autore del castorino dedicato al regista gallese. Sempre giovedì 8, alle 21, in esclusiva e anteprima nazionale dopo il Festival del Cinema di Venezia, sarà proiettato Nightwatching, ultima fatica del regista dedicata ai misteri che si celano dietro al quadro “La ronda di notte” di Rembrandt. Il momento culminante (venerdì 9 novembre) dell’evento è rappresentato dalla performance multimediale The Tulse Luper Vj performance, sei grandi schermi e quattro pannelli a cristalli liquidi all’interno del Teatro, tra il pubblico, in cui Greenaway scompone e ricompone l’epopea del suo personaggio immaginario al ritmo della musica di Dj Radar. Accompagna il percorso una retrospettiva rappresentativa di alcuni dei suoi momenti più fortunati, in particolare sarà proiettato il ciclo completo di Tulse Luper e il lavoro sui primi otto canti dell’Inferno Dantesco, e una esposizione di tavole autografe e schizzi preparatori sui viaggi di Tulse Luper a Torino e Venezia (in collaborazione con Volumina). La presenza di Greenaway sarà omaggiata da Tanino Liberatore con una tavola originale dedicata al grande regista che rimarrà in modo permanente al Teatro Politeama. Tulse Luper Vj performance
La performance, accompagnata dalla musica di un dj, si svolge su sei schermi di varia grandezza montati all’interno del Teatro Politeama sui quali vengono proiettate le immagini dei quattro film del progetto Tulse Luper, rimontate dal regista in diretta grazie ad un grande schermo al plasma che funge da consolle di montaggio. La musica elettronica offre il ritmo alla ricomposizione e modifica la percezione delle immagini creando quello che è stato definito il primo esperimento di “Live Cinema”. L’evento non è solo un’ulteriore variazione sul tema per il caleidoscopico progetto artistico sul personaggio immaginario Tulse Luper, ma anche il pretesto per lanciare una reale provocazione al concetto di cinema così come siamo abituati a viverlo normalmente. Di regola infatti oltre alla de-strutturazione del progetto filmico lo spettacolo prevede che il pubblico sia libero di muoversi intorno alla consolle e agli schermi, così come negli eventi di Deejaying e Veejaying e in generale nei grandi raduni di musica elettronica. A Poggibonsi il pubblico sarà costretto a stare seduto e quindi è stata studiata una modalità che permette alle immagini di muoversi a 180 gradi nello spettro visivo dei “partecipanti”.Le due arti coinvolte (cinema e musica) trovano un loro amalgama nel solco delle tendenze della sperimentazione contemporanea ribaltando però la prospettiva dove l’immagine prende il sopravvento con una resa particolare data dalla raffinatezza compositiva e chiaramente pittorica del lavoro del regista gallese.

Informazioni: 0577 983067 – 3339871047,
www.politeama.info,
fenice@politeama.info

5 - 9 NOVEMBRE
L’ARTE DI PETER GREENAWAY + TULSE LUPER VJ PERFORMANCE
Martedì 30 ottobre -
Teatro Politeama -
MedialabAspettando Greenaway
Ore 21 incontro sul cinema di Greenaway a cura di Leonardo Moggi - parte prima Venerdì 2 novembre - Teatro Politeama - Medialab

Aspettando GreenawayOre 21 incontro sul cinema di Greenaway a cura di Leonardo Moggi - parte seconda Lunedì 5 novembre - Teatro Politeama - Sala MinoreRetrospettiva GreenawayOre 18 The Tulse Luper Suitcases - part1: the Moab story (Eu 2003)Ore 21 I misteri del giardino di Compton House (Gb/Fra 1982) Martedì 6 novembre - Cinema Garibaldi
Retrospettiva Peter GreenawayOre 18 The Tulse Luper Suitcases - part 2: Vaux to the Sea (Eu 2004) Ore 21 Il ventre dell’architetto (Gb/Ita 1987) Mercoledì 7 novembre - Cinema Garibaldi
Retrospettiva GreenawayOre 18 The Tulse Luper Suitcases - part 3: From Sark to finish (Eu 2004) Ore 21 Dante - The Inferno. Cantos I - VIII (Nl/Uk 1989) Giovedì 8 novembre - Teatro PoliteamaOre 16 Seminario-incontro con Peter Greenaway. Partecipano Robert Koumans, Domenico De Gaetano e Giovanni Bogani Retrospettiva GreenawayOre 18 The Tulse Luper suitcases - part 4: A life in suitcases (Eu. 2005) Ore 21 Nightwatching (Can/Eu 2007) – Anteprima alla presenza del regista 9 novembre - Teatro Politeama - Sala Maggiore Ore 21 The Tulse Luper Vj performance event con Peter Greenaway e Dj Radar a seguire, Peter Greenaway incontrerà il pubblico e riceverà l’omaggio a fumetti di Tanino Liberatore
Da mercoledì 7 a sabato 10 novembre - Sala SET
Esposizione delle stampe e dei disegni originali e dei volumi di Tulse Luper in Turin e Tulse Luper in Venice - Le testimonianze dei viaggi del personaggio Tulse Luper in Italia


Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti