Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 18562

-



VIII Premio Internazionale Salvatore Quasimodo.

Premio Nobel per la Letteratura.


SCADENZA DEFINITIVA
28 FEBBRAIO 2023

 


 

 

 

Il libro più amato da chi scrive poesie,
una bussola per un cammino più consapevole.
Riceverai una copia autografata del Maestro Aletti
Con una sua riflessione.

Tutti quelli che scrivono
dovrebbero averne una copia sulla scrivania.

Un vademecum sulle buone pratiche della Scrittura.

Un successo straordinario,
tre ristampe nelle prime due settimane dall'uscita.


Il libro è stato già al terzo posto nella classifica di
Amazon
e al secondo posto nella classifica di Ibs

Se non hai Amazon o Ibs scrivi ad:

amministrazione@alettieditore.it

indicando nell'oggetto
"ordine libro da una feritoia osservo parole"

Riceverai tutte le istruzioni per averlo direttamente a casa.



Clicca qui per ordinarlo su Amazon

oppure

Clicca qui per ordinarlo su Ibs

****

TUTTO QUELLO CHE HAI SEMPRE VOLUTO
PER I TUOI TESTI

vai a vedere quello che ha da dirti Alessandro Quasimodo
clicca sull'immagine

Le opere più interessanti riceveranno una proposta di edizione per l’inserimento nella prestigiosa Collana I DIAMANTI
Servizi prestigiosi che solo la Aletti può garantire, la casa editrice indipendente più innovativa e dinamica del panorama culturale ed editoriale italiano


 
Info sull'Opera
Autore:
Fotografia
Tipo:
Racconto
 
Notizie Presenti:
 -

Marco Bertin a Padova

di Fotografia

Marco Bertin
Orphans

Padova, Aula Magna Liceo Classico “Tito Livio”
(Riviera Tito Livio, 9)
3 Dicembre 2007 - 26 Gennaio 2008






Si inaugura sabato 1 dicembre alle ore 11.00, presso l’Aula Magna del Liceo Classico “Tito Livio”, la mostra fotografica di Marco Bertin: “Orphans”.
La rassegna, promossa dall’Assessorato alle Politiche Culturali e Spettacolo – Centro Nazionale di Fotografia – in collaborazione con il Liceo Classico “Tito Livio”, presenta una trentina di scatti realizzati in Tanzania, nell’orfanotrofio “Immaculate Heart of Mary Sisters”.
L’istituto sorge nella regione di Morogoro, a Mgolole, territorio estremamente povero dove il tasso di mortalità per denutrizione e malattia è elevatissimo. Alcuni neonati arrivano nell’orfanotrofio già contagiati dall’AIDS o infettati dalla malaria; sono allo stremo fisico e non tutti riescono a sopravvivere.
Con il progetto “Orphans”, Marco Bertin non ha però voluto evidenziare la sofferenza e il dolore, quanto cercare di catturare i momenti di serenità e dignità che questo luogo riesce a dare. Gli scatti in mostra sono una testimonianza di come gli operatori del convento curino i bambini ospitati nella struttura, creando un clima in cui è possibile giocare, studiare e crescere.
Il fotografo veronese, in questo suo racconto per immagini, pone l’attenzione sulla difficile realtà dei bambini, che vivono ai margini della società cosiddetta “civile”, impegnati a inventarsi una possibilità di vita normale. Scorrono così scene quotidiane, momenti di gioco, un’altalena improvvisata con un ramo, la manina di un bambino che impara a scrivere con un gessetto e, come sfondo, gli straordinari paesaggi africani, illuminati da luce tersa e colori brillanti.
Le immagini in mostra ci conducono così alla scoperta di un mondo lontano, profondamente differente dal nostro; scatti toccanti, a testimoniare che, essere orfani in Tanzania, non è come esserlo in Italia o in Occidente. Il senso di solitudine e di abbandono dei bambini è lo stesso, ma le condizioni in cui lo si affronta sono molto diverse; giornate difficili, avventurose, vissute con grande forza d’animo e dignità dai più piccoli, che incarnano la silenziosa speranza di un futuro migliore per l’Africa.



Biografia

Marco Bertin risiede a Verona, dove è nato nel 1954.
Dopo gli studi artistici, di giornalismo e antropologia culturale, è stato docente di fotografia all’Accademia d’Arte Michelangelo Buonarroti di Verona.
Ha realizzato numerose mostre personali all’estero: Portogallo (Lisbona, Evora), Francia (Parigi), Olanda (Eindhoven), Austria (Innsbruck, Imst) e Germania (Amburgo, Berlino, Francoforte).
In Italia ha esposto a Milano, Firenze, Mantova, Venezia, Bologna, Verona e Sanremo. Ha partecipato inoltre a collettive in varie città italiane ed europee.
Ha pubblicato sei volumi: Carnaval (Giunti Editore), edito in quattro lingue, con testi poetici di Antonio Giarola; Bacanal, Veronesi in maschera (ed. Leonardo Arte), con prefazione di Lanfranco Colombo e Vittorino Andreoli; Sisters (ed. adpresscommunications); Masquerade (ed. e.a.r. Books di Amburgo); Tanzania - La Valle dello Yovi (ed. Colpo di Fulmine); Yovi (ed. Colpo di Fulmine).
Sono stati inoltre pubblicati suoi numerosi portfolio sul ritratto e sul paesaggio e alcune sue ricerche fotografiche apparse sulle più autorevoli riviste di fotografia.
Attualmente sta lavorando a tre ricerche: Iconologia, ritratti allegorici ispirati ad un testo del 1600; Il lato oscuro della città, incursione nell’arte grottesca e demoniaca della sua città natale; Arts and Crafts, serie di ritratti surreali di arti e mestieri.







“Marco Bertin. Orphans”
Mostra promossa dall’Assessorato alle Politiche Culturali e Spettacolo - Centro Nazionale di Fotografia in collaborazione con Liceo Classico “Tito Livio”.
Mostra a cura di Enrico Gusella.
Direzione della mostra: Alessandra De Lucia.

Padova, Aula Magna del Liceo Classico Tito Livio (Riviera Tito Livio, 9)
3 dicembre 2007 – 26 gennaio 2008
Orario: dal lunedì al venerdì 9.00/17.00, sabato 9.00/13.00
Chiuso la domenica e dal 23 dicembre al 6 gennaio per vacanze natalizie.
Ingresso libero.
Per informazioni: segreteria Liceo Classico “Tito Livio”
049 8757324
info@liceotitolivio.it

Centro Nazionale di Fotografia
Via Niccolò Tommaseo, 60 - 35131 Padova
tel. 049 8204518 - 4525 - 4530 • fax 049 8204532
e-mail: cnf@comune.padova.it • Sito internet: http://cnf.padovanet.it

Segreteria della mostra: Elena Beni, Mara Filoso, Guia Lupoli
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti