Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 18481

-



VIII Premio Internazionale Salvatore Quasimodo.

Premio Nobel per la Letteratura.


SCADENZA
29 DICEMBRE 2022

 


 

 

 

Il libro più amato da chi scrive poesie,
una bussola per un cammino più consapevole.
Riceverai una copia autografata del Maestro Aletti
Con una sua riflessione.

Tutti quelli che scrivono
dovrebbero averne una copia sulla scrivania.

Un vademecum sulle buone pratiche della Scrittura.

Un successo straordinario,
tre ristampe nelle prime due settimane dall'uscita.


Il libro è stato già al terzo posto nella classifica di
Amazon
e al secondo posto nella classifica di Ibs

Se non hai Amazon o Ibs scrivi ad:

amministrazione@alettieditore.it

indicando nell'oggetto
"ordine libro da una feritoia osservo parole"

Riceverai tutte le istruzioni per averlo direttamente a casa.



Clicca qui per ordinarlo su Amazon

oppure

Clicca qui per ordinarlo su Ibs

****

TUTTO QUELLO CHE HAI SEMPRE VOLUTO
PER I TUOI TESTI

vai a vedere quello che ha da dirti Alessandro Quasimodo
clicca sull'immagine

Le opere più interessanti riceveranno una proposta di edizione per l’inserimento nella prestigiosa Collana I DIAMANTI
Servizi prestigiosi che solo la Aletti può garantire, la casa editrice indipendente più innovativa e dinamica del panorama culturale ed editoriale italiano


 
Info sull'Opera
Autore:
Musica
Tipo:
Racconto
 
Notizie Presenti:
 -

DUNE CLUB di Roma ( fino al 15 dicembre 07 )

di Musica

SABATO 1 DICEMBRE

OLGA W.MUNDING & JIMBO MATHUS (BLUES/HILL COUNTRY/AMERICANA)
Jimbo Mathus - acustic/electric guitars; national; banjo; foot stomper; vocals.
Olga W. Munding - acustic guitar; vocals.

Vivono assieme oltre che la propria esistenza anche la propria musica. Compagni di vita e d'arte, Jimbo & Olga, rappresentano un sodalizio musicale di valore assoluto. I loro suoni prendono spunto dalla “Mississippi Music” di cui sono i migliori rappresentanti. Elementi di Blues, Hill Country ed Americana Sound sono i punti salienti della loro cifra stilistica. Per loro parlano le rispettive carriere soliste. Mathus (Squirrel Not Zippers; Elvis Costello; Buddy Guy…) è valentissimo polistrumentista; sulla sei corde esprime il massimo del suo valore. Produttore oltre che musicista di lunghissimo corso, rappresenta da anni il punto di riferimento per l’intera scena Blues della Mississippi Area. Olga è ad oggi la miglior rappresentante femminile dell’intero Sud degli States, muovendosi con il suo caratteristico stile che la colloca a metà tra il cantautorato d’autore (Dylan; Di Franco; Odetta) e la tradizione dell’Hill Boogie (Jesse Mae Hemphill). Da sottolineare la straordinaria attività dell'etichetta di cui si occupa, la 219 Records. Assieme formano un duo di valore assoluto, story-tellers contemporanei eredi di una tradizione antica, oggi più viva che mai.

http://www.myspace.com/laolga
http://www.myspace.com/jimbomathus
http://www.219records.com/

___________________
MARTEDI’ 4 DICEMBRE

FERRA/BONACCORSO/SFERRA TRIO (JAZZ)

Bebo Ferra - chitarra
Rosario Bonaccorso - contrabbasso
Fabrizio Sferra - batteria


Il progetto è nato nel 2004, quasi per gioco, era anni che i tre si inseguivano ma non avevavo mai avuto modo di combinare le loro forze in un progetto unitario.
La naturalezza con cui è scaturita la musica dopo il primo concerto ha spinto loro a credere molto in questa formazione anche perchè l’organico del trio è in assoluto uno dei contesti più stimolanti ed impegnativi, il luogo dove esprimersi con grande liberta' creativa.
La musica che si propongono di fare è caratterizzata dall’estrema varieta' delle composizioni che hanno però, come comune denominatore la melodia, la cantabilità e la forma semplice e aperta che permette loro di creare un interplay intenso e un continuo scambio di ruoli senza mai compromettere l’ impatto emotivo.
Da breve è uscito il primo lavoro discografico dal titolo Visions per l’etichetta Abeat Redcors e le prime recensioni sono entusiastiche. Il trio si propone un percorso artistico che fonda le sue basi sulle spiccate personalità e sull’importante esperienza maturata da ogni singolo
artista in ambiti jazzistici differenti.

www.beboferra.it


____________________
MERCOLEDI’ 5 DICEMBRE

FUNKALLISTO (FUNKY)

FUNKALLISTO è un sestetto che nasce nel cuore pulsante di Trastevere (Roma) nel febbraio del 2004. La musica afroamericana degli anni 70 è la radice del loro repertorio originale e riarrangiato in chiave funk, afro beat e latin con un “tocco”rigorosamente "FUNKALLISTO".
In due anni di attività hanno acquisito un notevole consenso grazie al loro sound semplice e diretto.
La particolarità dei FUNKALLISTO è che sono in grado di allestire il proprio live set ovunque creando degli "streetevents" improvvisati che si trasformano in veri e propri "party".
Partendo dallo storico ponte pedonale Ponte Sisto,hanno portano la loro musica ovunque:strade-feste-club-centri sociali-alberghi- festival-tra cui: Umbria jazz(PG), Time jazz Berchidda(SS), Musica Sulle Bocche(SS), Borgo in Festa(RI), Roman holiday(ShanghaiCina), Artrastevere (RM), Microfestival (RM), Festival Esperanto (RM), suonano per Emergency (RM) e per la giornata mondiale per l'Aids (RM). Negli alberghi: Cala di Volpe (SS) e Romazzino (SS). Nelle città europee : Nizza, Montpellier, Barcellona, Praga, Berlino. Nell' Agosto del 2006 esce il disco "live a ponte sisto" prodotto da Costanza Cruillas e Daniele Zimbone.Insieme al precedente disco auto-prodotto raggiungono circa le 5.000 copie vendute. Nell'estate del 2005 vengono girati due documentari sulla loro attività di
musicisti di strada. Nel giugno del 2006 compongono le musiche per un documentario per RAI SAT. Collaborano con vari dj e musicisti tra cui: Soul Food, 24 Carat, La Situazione, Zot produzioni, dj Papik, dj Mokasso, Jonny Bangla e al momento con Jimmy Gimelli cantane e polistrumentista americano. Attualmente stanno promuovendo il loro disco con live e interviste in club e radio tra cui radio CittàFutura e radio Lifegate distribuiti dalla Goodfellas con la quale iniziera' il tour promozionale da Gennaio.

www.funkallisto.net


__________________
GIOVEDI’ 6 DICEMBRE

CATERINA PALAZZI QUARTET (JAZZ)

Alfredo Sciocchetti - sax tenore & soprano
Giacomo Ancillotto – chitarra
Caterina Palazzi – contrabbasso
Maurizio Chiavaro – batteria

Il quartetto, guidato dalla giovane contrabbassista Caterina Palazzi, nasce a Roma nel novembre 06. I musicisti dell'ensemble provengono tutti da esperienze artistiche affini e complementari, che spaziano dal rock alla musica colta del novecento. La passione condivisa per il jazz e per le musiche improvvisate costituisce il territorio espressivo comune attraverso il quale il gruppo si inoltra per sperimentare e costruire una sonorità originale ed intensa che sintetizza il linguaggio della musica contemporanea con quello della tradizione. Arrangiamenti di alcuni brani di Charles Mingus, e di alcuni fra gli standard meno esplorati della tradizione jazzistica, fanno da cornice ai brani originali composti dai membri del quartetto. Il gruppo vanta numerose esibizioni in jazz club e festival di Roma e provincia. Da segnalare e' la partecipazione al concorso nazionale "Baronissi jazz 06", in cui il quartetto si classifica al primo posto, e la partecipazione alla finale del concorso jazz internazionale "Jimmy Woode Award".

www.myspace.com/caterinapalazzi



___________________
VENERDI’ 7 DICEMBRE

PIERA PIZZI QUARTET (SOUL-JAZZ)

Piera Pizzi – voce
Stefano Nencha - chitarra
Daniele Basirico - basso
Alessandro Marzi - batteria

Personalità artistica eclettica e versatile, Piera Pizzi si è imposta subito come solista gospel e soul. Partecipa a manifestazioni e trasmissioni televisive (I° Black Festival Rome, Taratatà, Roxy Bar, ecc), produzioni Soul-Dance (per Flying Record, Hit Mania Dance, ecc.), acid-jazz (“Positive Power” - EMI Publishing- ), colonne sonore di films, festival jazz (teano jazz winter, ecc). Ha collaborato con artisti noti tra i quali Marina Rei, Gianni Morandi, e attualmente è in tour con Ron.
Con il suo quartetto propone brani soul-funky, blues e jazz, reinterpretati e riarrangiati.

www.myspace.com/pierapizzi


__________________
SABATO 8 DICEMBRE

ALESSYA PIERMARINI (NU-SOUL/JAZZ)
N.S.X.

Alessya Piermarini- Vocals
Emilio Merone- Piano & Keyboards
Gabriele D'Agata- Bass
Marco Capano- Drums
Sergio Fausti- Guitar

Alessya N-S.Ex (Nu Soul Experiment) si presenta con un repertorio quasi completamente originale e supportata da ottimi musicisti che con i loro strumenti rivendicano il diritto di suonare funk, di scherzare con il jazz, di esaltare il ruolo del ritmo e della ripetizione ossessiva, con il risultato di uno stile che sa molto di “contaminazione garbata”.
I componenti del gruppo vengono da paesaggi musicali molto diversi ma si incontrano sullo stesso cammino: quello del Groove.
Gli artisti di riferimento? Erikah Badu, Jill Scott, Roy Hargrove, Marcus Miller, Stevie Wonder, Billie Holiday…i grandissimi profeti della musica afroamericana di ieri e di oggi.

www.myspace.com/alessyapiermarini



______________________
MARTEDI’ 11 DICEMBRE

MICHELE ASCOLESE QUARTET (JAZZ)
IGUAZU PROJECT

Michele Ascolese – chitarra
Maurizio Meo – bass
Alessandro Groggia – pianoforte e fisarmonica
Umberto Vitiello - percussioni

Questo concerto, è senza dubbio il risultato, ed il futuro, della vita di un viaggiatore che ha filtrato, attraverso le composizioni originali, i generi musicali con i quali è venuto a contatto. Ovviamente la metafora è con il Rio Iguazù e le sue omonime cascate, situate al confine tra Argentina, Brasile e Paraguay: un punto di incontro tra nazioni, musica e culture. Un progetto valorizzato dalla creatività, sia in fase di realizzazione che di arrangiamento, di musicisti provenienti da esperienze molto diverse che compongono questa piccola “Tribù”.

Michele Ascolese è un musicista eclettico, chitarrista autodidatta e versatile, con una grande passione per la musica brasiliana, anche se nel suo repertorio si sono accumulati e mescolati molti suoni diversi, tra cui anche quei particolari accenti etnico-jazzistici degli esordi, quando suonava in gruppi come i Mandrake Son e Spirale, e che in seguito sono diventati caratteristici della cosiddetta musica mediterranea. Inizia la sua attività professionale nel 1985 come membro del gruppo di Ornella Vanoni , partecipando alla tournee "insieme" con Gino Paoli. Questa rappresenta la prima di una lunga serie di collaborazioni che fanno di Michele Ascolese uno dei più completi ed apprezzati session man del panorama musicale italiano. Entrato di prepotenza nel mondo della musica italiana , ha "viaggiato" nel corso degli anni accanto a numerosi artisti : Ornella Vanoni, Gino Paoli, Sergio Caputo,Roberto Vecchioni, PFM, Teresa De Sio, Angelo Branduardi, Fabio Concato, Eduardo De Crescenzo, Renato Zero, Eros Ramazzotti, Tullio De Piscopo, etc...... Per anni è stato collaboratore stretto e preziosissimo di Fabrizio De Andrè. Ha al suo attivo un CD "25_" distribuito dalla Polygram. Nel 1997 dà vita al gruppo "Ondabuena Hotel", con il quale incide il CD omonimo.

www.iguazuproject.it


______________________
MERCOLEDI’ 12 DICEMBRE

PARTENOPEA (CANZONE D'AUTORE)

Ludovica Manzo – Voce
Emilio Merone – Pianoforte – Arrangiamenti
Guerino Rondolone - Basso, Contrabbasso
Mauro Colavecchi - Batteria, Tabla

Il progetto "Partenopea" propone un repertorio formato da composizioni originali e riarrangiamenti di canzoni della tradizione napoletana. I brani originali, perlopiù in lingua napoletana, uniscono elementi appartenenti al jazz moderno a sonorità e ritmi vicini alla tradizione musicale mediterranea, tenendo sempre in primo piano l’elemento improvvisativo. Il gruppo si rivolge parallelamente alla esplorazione della forma canzone dove considera di rispettare in toto le melodie originali intervenendo esclusivamente sull’arrangiamento, proponendole così in una chiave di lettura completamente nuova. Il gruppo ha all’attivo numerose esibizioni in alcuni dei locali più noti della capitale e in prestigiosi festival e rassegne tra i quali Villa Celimontana Jazz Festival (agosto 2006), Giardini in Musica Villa Borghese (luglio 2006), Invito alla Lettura (agosto 2007).


___________________
GIOVEDI’ 13 DICEMBRE

FASULO/NOBILE/LO MELE TRIO (JAZZ)

Davide Fasulo – chitarra
Alessandro Lo Mele - contrabbasso
Tore Nobile - batteria

www.myspace.com/davidefasulo
www.myspace.com/alessandrolomele
www.myspace.com/torenobile


____________________
VENERDI’ 14 DICEMBRE

CADILLAC SWING (STANDARD JAZZ)

Serena Diodati – voce
Salvatore Nobile – batteria
Davide Fasulo – pianoforte
Marco Rametta – basso

I Cadillac sono il quartetto swing che avresti potuto scovare nei piccoli e fumosi club di New York negli anni ’30: una voce femminile, un pianoforte, basso e batteria. Un reopertorio che parte dagli standard delle mitiche Ella Fitzgerald, Billie Holiday, Etta James, etc… per allargare la propria visuale nel mondo delle voci femminili di quest0ultimo secolo, toccando quindi svariati generi: dalla musica brasilianan all’odierno ambient style Massive Attack. Questo il motivo per cui lo show dei Cadillac Swing si puo’ presentare in varie versioni in base al contesto dell’evento, grazie ad una voce versatile che riesce a mutare personalità a seconda del genere e ad un groove setrumentale ricco di colpi di scena e di invenzioni melodico-ritmiche estemporanee. Solitamente la prima nota della serata è quella di Stompin’ at the Savoy di Benny Goodman. Il complesso intende riproporre l’atmosfera del celebre club newyorchese partendo da un’interpretazione sì fedele ai brani ma sensibile alla loro fantasia eclettica nell’arrangiarli.


___________________
SABATO 15 DICEMBRE

AWA LI DUO (FOLK-SOUL)

Awa è nata 30 anni fa a Parigi da genitori senegalesi ed ha vissuto nella capitale francese la maggior parte della propria vita, in un quartiere dove razze e culture si intrecciano e si amalgamano influenzandosi reciprocamente. Durante i suoi studi di economia e commercio, ha effettuato diverse esperienze all’estero (Spagna, Italia, Inghilterra, Portogallo, USA, Grecia) nell’ambito audiovisivo e della distribuzione, grazie alle quali oggi parla correntemente ben 5 lingue (Francese, Italiano, Inglese, Spagnolo e Wolof, la lingua senegalese) e può a pieno titolo definirsi una cittadina del mondo. Dopo la laurea, Awa si è stabilita in Italia dove vive e lavora ormai da sette anni, apprezzandone la cultura, il popolo e anche… la cucina! Gradualmente la sua passione per la musica l’ha coinvolta al punto di farla dedicare completamente ad essa attraverso performances, composizioni ed interpretazioni con varie formazioni in festival e rassegne di prestigio. Nonostante ancora sconosciuta al pubblico italiano, Awa è già molto nota tra i giovani artisti italiani: Roberto Angelini, Francesco Forni, Massimo Giangrande, Barbara Eramo, con cui attualmente collabora, ne hanno espresso i migliori apprezzamenti. L’artista si caratterizza infatti per una bellissima timbrica vocale, calda ed espressiva, ben modulata e con le coloriture tipiche di una vocalist di colore. Il background eclettico di Awa si riflette bene nella propria musica che ha caratterizzazioni pop ma molto contaminato, dal jazz al soul….
Più che il genere musicale, le caratteristiche che accomunano tutte le canzoni di Awa sono la modernità dei suoni e la ricercatezza delle melodie. Queste qualità rendono la musica di Awa unica e di assoluto interesse per tutti.
Awa è soprattutto una cantautrice che fa dell’internazionalità una vera e propria filosofia di vita senza dimenticare le proprie origini, un “giardino privato in cui se ressourcer” e dove ritrovare i valori e l’importanza della famiglia e degli amici: le lingue nelle quali esibisce il suo canto spaziano infatti dall’inglese al portoghese, dal francese all’italiano, etc
Tra gli artisti di fama internazionale con cui si è esibita si possono citare Dominic Miller (il chitarrista di Sting, Sarah Jane Morris, Paul Simon, etc), Sergio Caputo, Giorgio Conte, Fausto Mesolella, Tuck e Patti con i quali ha interpretato e registrato un suo brano, contenuto all’interno del disco in preparazione.
Attualmente è in infatti in studio per registrare i brani del suo primo album che vede la collaborazione alle musiche di Massimo Giangrande del quale presenterà al Dune alcuni brani.

www.myspace.com/awaly

Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti