Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 15528

-



PARTECIPA ALL'IMPORTANTE
PROGETTO CULTURALE

ALESSANDRO QUASIMODO
LEGGE
"I POETI
ITALIANI CONTEMPORANEI"
 

3° Premio Letterario
Internazionale
Maria Cumani Quasimodo

SCADENZA
18 DICEMBRE 2018




PARTECIPA AL LABORATORIO SULLA SCRITTURA POETICA DI MOGOL E ALETTI


á
Info sull'Opera
Autore:
Presentazioni Aletti
Tipo:
Poesia
 
Notizie Presenti:
 -

'Viaggio nel mondo e nei sentimenti di un incallito emigrante ' di Nicola Guarino sarÓ presentato il 7 febbraio ( vai a leggere l'articolo )

di Presentazioni Aletti

Nell’ambito della manifestazione “Prima mostra pittorica del 2008” presso la Galleria Comunale Castello Aragonese di Taranto organizzato dall’associazione culturale SEMATA presieduta da Maria Teresa Di Nardo, inaugurata il 2 gennaio con la partecipazione di esponenti della cultura e dell’arte sarà presentato, presente l’autore, nella serata del 7 febbraio p.v. il libro “Viaggio nel mondo e nei sentimenti di un incallito emigrante” dell’arch. Nicola Guarino di Teora (Av) pubblicato da Aletti Editore. La raccolta di poesie, protagonista nel paese d’origine dell’autore il giorno 29 dicembre 2007 ed a Pescopagano (Pz) il giorno successivo, va riscuotendo un ottimo successo di gradimento di pubblico e di critica e sarà presentato nella città pugliese dalla scrittrice Laura Maniscalco Blasi, dalla poetessa Anna Marinelli e dalla giornalista Anna Sciacovelli, che già nella serata dell’inaugurazione si era intrattenuta con qualche anticipazione sulla raccolta del Guarino.
In occasione della presentazione tarantina sarà realizzata un’installazione sul tema da Pasquale Tripiedi e saranno proiettate immagini di emigrazione a cura di Nicola Lapalombella ed Antonio Pignatelli.
Nella raccolta di poesie di Nicola Guarino c’è , come ha scritto Michele Vespasiano su “il Mattino”: “l’asprezza di una terra che sa essere matrigna quando costringe i suoi figli ad allontanarsi portando nell’animo, prima che nella valigia, i colori, gli odori, i sapori di Teora; gli stessi che dovranno far dimenticare l’odore aspro del “pane guasto” che ammorba la “baracca degli emigranti”. Guarino, che conosce le lacrime di chi ha visto il proprio sangue scorrere in terra straniera, nei suoi versi mostra le cicatrici della vita, quelle che a volte lasciano segni profondi ed ineludibili. Ma anche in un’anima morta può esserci un residuo di speranza che l’aiuti a sperare in un ritorno a casa dei padri e dei fratelli emigrati.”
Altre presentazioni del libro saranno programmate nei giorni a venire, sempre presente l’autore, nelle sedi di associazioni e circoli socio-culturali della Provincia di Avellino e in numeroso scuole.

Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti