Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 16053

-



Edizione Straordinaria
per le celebrazioni del 60° Anniversario dell'assegnazione
del Premio Nobel per la Letteratura.

V Premio Internazionale
Salvatore Quasimodo

Scadenza
3 Giugno 2019
 



PARTECIPA AL LABORATORIO SULLA SCRITTURA POETICA DI QUASIMODO E ALETTI
VENERDI 10 MAGGIO E SABATO 11 MAGGIO
OPPURE
SABATO 11 E DOMENICA 12 MAGGIO 2019


 
Info sull'Opera
Autore:
Comunicati Stampa
Tipo:
Racconto
 
Notizie Presenti:
 -

La programmazione del DUNE CLUB & RESTAURANT di Roma

di Comunicati Stampa



GIOVEDI' 6 MARZO
BOOP SISTERS - SWING-JAZZ

Alessia Piermarini - voce
Giò Giò Rapattoni - voce
Lily Latuheru - voce
Davide Vaccari - chitarra
Silvia Manco - pianoforte
Guido Giacomini - contrabbasso
Carlo Battisti - batteria

Il progetto, ideato da Francesca Biagi, dà luce al repertorio delle Boswell Sisters, tre sorelle, Connie, Vet e Martha, cresciute a New Orleans negli anni ’30. Pioniere del genere vocale, sono state affiancate da grandi jazzisti, tra i quali i Dorsey Brothers, Bing Crosby, Joe Venuti e Eddie Lang.
Nelle loro incisioni figurano molti classici dell’epoca arrangiati da Connie e Vet con riarmonizzazioni di grande originalità; nate come musiciste classiche, affinano il gusto jazzistico creando uno stile personalissimo con elementi blues e gospel, nutriti da sonorità legate al jazz bianco di New York degli anni ’20.
Le Boop Sisters, provenienti da esperienze musicali diverse e unite dalla stessa passione per il jazz classico, trovano nel progetto un punto d’incontro, reinventando il repertorio delle Boswell con efficaci spunti personali.
(www.myspace.com/boopsisters)

***

VENERDI' 7 marzo
LEONARDO DE ROSE - JAZZ
MY WORLD BAND

Aldo Bassi - Tromba e Flicorno
Vittorio Mezza - Piano
Leonardo De Rose - Contrabbasso
Alessandro Marzi - Batteria

La formazione si muove nell’ambito del Jazz Europeo e porta avanti le sonorità della famosa etichetta ECM.

La formazione si avvale di solisti di altissimo livello, supportati da una ritmica del contrabbasso e della batteria, solida e attenta all’interplay, che ben si muove in questo ambito musicale.
Il fraseggio apollineo della tromba di Bassi dalle melodie liriche e levigate e dal suono bellissimo e inconfondibile dialoga con quello dionisiaco, impetuoso e veemente del pianoforte di Mezza dal suono a volte tribale a volte di una melodicità struggente.
Questa è una musica resa complessa dal virtuosismo e la grandezza tecnica del gruppo, ma alla cui base si pongono le composizioni del leader che vogliono essere semplici e dirette e che vogliono pennellare e preparare ambienti e fondali in cui i musicisti possano spaziare e suonare nella più ampia libertà espressiva.
Questa musica arriva impetuosa e diretta a chi ascolta: non può lasciare indifferenti, sia che la si riesca a seguire, comprendendone le sofisticate coordinate musicali (che richiamano e raccolgono l’eredità della grande tradizione jazzistica e della musica Contemporanea di cultura eurocentrica, sino ad attingere a fonti del patrimonio etnico, classico e anche della musica new age), sia ascoltandola semplicemente facendosi trasportare dalle immediate suggestioni emotive.

***

Sabato 8 marzo
EDOARDO RAVAGLIA Q.TET FEAT.EMANUELE CISI - JAZZ

Edoardo Ravaglia - piano
Enrico Bracco – chitarra
Andrea Nunzi – batteria
Stefano Nunzi – contrabbasso

Pianista emergente di Roma, Edoardo Ravaglia ha perfezionato i sui studi musicali con Enrico Pieranunzi, Ramberto Ciammarughi, John Taylor. Finalista al concorso di arrangiamento di Barga del 2005 è coordinatore ed arrangiatore della Big Band del XV Municipio di Roma nonché Direttore del laboratorio della Musica e delle Arti “Artidee” di Roma.
A poco più di 40 anni, Emanuele Cisi è uno dei musicisti più apprezzati della nuova scena europea. Ha inciso sei cd a suo nome e decine come co-leader o sideman, in vari paesi europei per etichette italiane e straniere (tra cui Blue Note, Universal); ha suonato in concerti e registrazioni radiotelevisive in Europa, Stati Uniti, Cina, Oceania., collaborando con alcuni dei più importanti musicisti della scena mondiale come Clark Terry, Jimmy Cobb, Billy Cobham, Nat Adderley, Aldo Romano, Daniel Humair, Enrico Rava, Paolo Fresu, Sting e molti altri.
Enrico Bracco è un chitarrista che ha vinto diversi Premi fra cui: “Euro Jazz” ’93 con Zuky trio, San Gemini ’98 con Zuky quartet, Barga ’98 con Zuky quartet ,Eddie Lang’97 come miglior chitarrista ,Baronissi ’97 con Frau Gruber .Ha partecipato a diverse rassegne fra cui:Clusone Jazz Festival , Jazz & Image Villa Celimontana di Roma, Barga, Acuto jazz , Monteroduni Jazz Festival, Arcidosso Jazz, Valtellina Jazz, Terracina Jazz, Viggiano jazz, La Dolce vita jazz,Montalcino jazz & Wine. Compositore delle musiche per lo spettacolo teatrale Una Martin’s de luxe, regia di Gigi Proietti Ha suonato con artisti di fama internazionale (Maurizio Giammarco, Ettore Fioravanti, Rick Margitza, Eddie Henderson) ed ha all’attivo due dischi a suo nome.
Andrea Nunzi inizia a studiare batteria all’età di 13 anni, a sedici a partecipa ad un concorso nazionale per batteristi indetto in occasione della fiera degli strumenti musicali di Pesaro, dove ottiene il terzo posto. Con il tempo si accorge di avere una predilezione per il jazz e la musica improvvisata in generale. Attualmente vive a Roma dove insegna e suona in contesti puramente jazzistici,ma in diverse occasioni, ha suona anche repertorio classico-contemporaneo.Tra le sue collaborazioni annovera nomi come Steve Grossman, Marcello Rosa, Vincente Harring, Mario Raja; ha collaborato inoltre con Amii Stewart nel musical “Lady Day” dedicato a Billie Holiday.
Stefano Nunzi si diploma in contrabbasso nel 1998 presso il conservatorio G. ROSSINI di Fermo sotto la guida del maestro Alfredo Trebbi. Contemporaneamente si avvicina al Jazz, che e’ la sua grande passione, studiando con Palle Danielsson, Furio di Castri, e Pietro Ciancaglini. Nel 2000 si trasferisce a Roma dove inizia a suonare in diverse situazioni di stampo Jazzistico collaborando con i più importanti musicisti jazz, membro stabile della nuova Big Band di Mario Raja, dell’ “Erico Bracco Quintet”, del gruppo “i Conti Ruggeri” e del “Francesca de Fazi Acoustic Quartet”,ha accompagnato AMII STEWART nel suo ultimo lavoro teatrale dedicato a Billie Holiday.


DUNE CLUB & RESTAURANT
Piazza S.S. Apostoli 52/52° - 00187 Roma
Tel 06 69925442 - Fax 06 6791032
e-mail dune.restaurant@fastwebnet.it

Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti