Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 15890

-



Edizione Straordinaria
per le celebrazioni del 60° Anniversario dell'assegnazione
del Premio Nobel per la Letteratura.

V Premio Internazionale
Salvatore Quasimodo

Scadenza
3 Giugno 2019
 


 

VI Concorso Letterario

CET SCUOLA AUTORI DI MOGOL

PRESIDENTE DI GIURIA MOGOL

SCADENZA PROROGATA E DEFINITIVA AL
5 APRILE 2019

 



PARTECIPA AL LABORATORIO SULLA SCRITTURA POETICA DI GAZZÈ E ALETTI
A TORINO SABATO 4 E DOMENICA 5 MAGGIO 2019


 
Info sull'Opera
Autore:
Comunicati Stampa
Tipo:
Racconto
 
Notizie Presenti:
 -

Libri antichi e di pregio a Milano

di Comunicati Stampa

alai
Associazione Librai Antiquari d’Italia

piacere di invitare la S. V.
alla preview per la stampa della mostra mercato

Libri antichi e di pregio a Milano

Mercoledì 21 maggio 2008 ore 12.00

Salone dei Tessuti
Via San Gregorio 29, Milano

Interverranno

Umberto Pregliasco
Presidente A.L.A.I. Associazione Librai Antiquari d’Italia

Alfredo Piacentini
Vice-Presidente di Banca Albertini Syz & C.
Socio fondatore del Gruppo Syz & Co.


In questa occasione sarà possibile visitare in anteprima la mostra

Oeconomicorum
Il pensiero economico nei libri dal xv al xx secolo


Segreteria organizzativa

Noema Srl
Via Orefici 4, 40124 Bologna

Tel. +39 051 230385
Fax +39 051 221894

info@noemacongressi.it
www.noemacongressi.it




Testimonianza di una rinnovata sensibilità per il più colto settore del collezionismo antiquariale, Milano, a maggio, sarà ancora una volta teatro di una dinamica rassegna espositiva di libri antichi, manoscritti ed edizioni preziose, che prende il nome di Libri antichi e di pregio a Milano. A tessere le fila della macchina organizzativa è A.L.A.I. Associazione nazionale dei librai antiquari, in collaborazione con Noema Congressi, già ispiratrice del progetto di affiancare i libri antichi alle edizioni d’arte nel Festival bolognese Artelibro. L’esempio delle grandiose rassegne straniere è stato rimodellato per adattarlo a un funzionale e centralissimo spazio espositivo, il Salone dei Tessuti di Milano, in passato sede cara ai milanesi per le rassegne di moda tenute dalla Maisòn Galtrucco. Il luminoso salone sarà occupato da 55 librai, vera e propria crème de la crème internazionale, con una rappresentanza accuratamente bilanciata di oltre 30 librai dell’A.L.A.I. e 25 librai stranieri. L’entusiasmo con cui le adesioni hanno raggiunto l’ente organizzatore sono la miglior premessa per questa rassegna: non solo esporranno mercanti di lunga e provata tradizione, con i loro manoscritti, incunaboli e libri antichi, ma anche coloro che hanno saputo interpretare e suggerire il collezionismo librario in chiave attuale e al passo con le ultime tendenze, legate alla valorizzazione di oggetti recenti ma ugualmente attraenti sia sul piano testuale sia su quello collezionistico.
La parte espositiva godrà della splendida mostra culturale Oe conomicorum: i capisaldi del pensiero economico saranno esposti nell’elegante boiserie all’ingresso del salone, in omaggio alla storica Banca privata milanese Albertini Syz, sponsor della manifestazione. Di grande interesse anche un catalogo ragionato in italiano e in inglese e curato da Ian Smith, Arnoud Gerits e Umberto Pregliasco.
L’itinerario di visita può partire dallo stand del decano dei librai milanesi, la Libreria Mediolanum, che espone Numi a diporto sull’Adriatico, 14 stupende tavole incise per celebrare i festeggiamenti veneziani del 1688 in occasione della visita dell’Imperatore Ferdinando III di Toscana. Alla stessa epoca appartiene un volume esposto dal Presidente dell’Associazione Italiana, il torinese Umberto Pregliasco: si tratta di una introvabile prima edizione delle incisioni realizzate per Caccia giocosa dal pittore e cacciatore Giuseppe Mitelli, già oggetto nel secolo scorso di una ristampa anastatica. Di maggiore rarità è Cure analitycae, libro sfuggito ai bibliografi e pubblicato sotto falso nome dal botanico Aldrovandi. La presenza delle librerie storiche italiane prosegue con l’affascinante collezione Librai e collezionisti presentata dalla bolognese Docet: si tratta di una raccolta di cataloghi di sontuose biblioteche proposta come un vero e proprio monumento al collezionismo del libro prezioso. La fiorentina Gozzini propone invece la prima edizione di un’opera libraria che celebra un museo, quello di storia naturale di Ferrante Imperato, vera e propria Wunderkammer di fine ‘500. La lista delle librerie italiane che si segnalano per la preziosità dei volumi prosegue con Anatomia artificiale dell’occhio umano del 1679 di G.Battista Verle proposta da Cicerano di Napoli; la suite completa di 24 acqueforti di paesaggi fiamminghi e dai disegni di Tiziano Vecellio è offerta da La Darsena di Modena e il rigoglioso Index Testarum Conchyliorum di Giovanni Gualtieri, stampato a metà Settecento, è sul mercato grazie al veronese Perini. Ancor più suggestiva è forse la proposta del romano Antonio Pettini che stupisce con un inconsueto libro di Utopia Architettonica In Ezechielem Explations et Apparatus Urbi, edito a fine Cinquecento. Numerose altre proposte di librerie italiane ci riportano ai secoli successivi: Chartaphilus di Milano espone un manoscritto poetico autografo di Giacomo Leopardi; Derbylius, il Mercante di Stampe di Milano e Giorgio Maffei di Torino si disputano la palma della modernità rispettivamente con Valigia dei Nouveaux realistes, la grandiosa Bibbia illustrata da Chagall con un esemplare dell’Index Book di Andy Warhol. Per chi è sensibile alle prossime celebrazioni del centenario del Futurismo, i libri che hanno fatto la storia del movimento si potranno trovare in una folta collezione proposta dallo Studio L’Arengario dei fratelli Tonini. Spostandoci sulla partecipazione straniera, non vi è solo la punta di diamante della londinese Quaritch che propone la prima edizione a stampa del De finibus bonorum et malorum di Cicerone, infatti, rimanendo sul mercato inglese, si può comprare da Shapero un esemplare d’eccezione del ricercato resoconto della conquista del Monte Sant’Elia in Alaska fatta dall’esploratore italiano Filippo de Filippi, coadiuvato dal fotografo Vittorio Sella, oppure ci si può recare da Wolfang Kaiser di Tusculum per deliziarsi con un capolavoro dell’editoria illustrata dell’Ottocento, la Raccolta di decorazioni sceniche per il teatro la Scala di Milano, pubblicata da Alessandro Sanquirico. Altri britannici sono Benjamin Spademan e Sims Reed, quest’ultimo specializzato in libri d’arte e illustrati. Se qualcuno mai dubitasse della presenza femminile nel mondo della libreria antiquaria, potrà scegliere tra la francese Camille Sourget di Parigi che ci delizia con uno dei più celebri libri di gastronomia e cucina del rinascimento, opera di Nicolò Scappi cuoco di Pio V, la madrilena Alicia Bardon che espone una notevole Bibbia latina in quattro grossi volumi in folio impressa nel 1493 da Anton Koberger, mentre Lucia Panini di Modena esporrà i tre tomi illustrati del Ramusio sulle Navigationi et viaggi editi a metà Cinquecento e Stefania Bado presenterà una raccolta completa delle acqueforti di Piranesi. Da oltre oceano giungono alcuni eccellenti rappresentanti, Ursus Books e Martayan Lan, entrambi newyorkesi, che ci stupiranno con una lussuosa rilegatura preparata appositamente per l’Imperatrice Caterina di Russia e con la seconda edizione della De Humani Corporis Fabrica di Andrea Vesalio, caposaldo dell’illustrazione anatomica. Un’ulteriore rappresentanza americana è garantita da Buddenbrooks ed Ars Libri di Boston. Altri illustri rappresentanti europei e americani sono altrettanto propositivi con suggestioni di ogni argomento e formato per soddisfare gli appetiti degli appassionati, tra essi ricordiamo: Asher e Gerits per l’Olanda, Hans Lindner e Norbert Donhofer per la tradizione nord europea, Les Trois Islets, L’Escurial e La Basse Fontaine per difendere i colori francesi.
Gli appassionati di autografi potranno trovare firme rare nelle vetrine della Libreria Musicale Gallini e della LIM Antiquaria di Lucca. Altre valide proposte saranno presentate dagli altri espositori italiani appartenenti all’Associazione Italiana. Tutti gli espositori sono desiderosi di mostrare al pubblico quanto di meglio hanno saputo selezionare, citiamo quindi: Fuad Audi di Modena, Rambaldi di Molinella, Lorenzo Pellielo di Biella, le librerie Gonnelli, Pampaloni, l’Ippogrifo e Vecchi Libri di Firenze, Il Caffè e Philobiblon, che esporrà la prima italiana di Tolomeo, con le carte del Piemontese Gastaldi. Le librerie torinesi saranno inoltre rappresentate dai fratelli Soave, da Fabio Freddi e dalla Piemontese di Marco Cicolini che ha curato il bellissimo catalogo dove tutti gli espositori descrivono con precisione i propri libri, collocandole nell’ambito storico, culturale e tipografico dell’epoca.


Libri antichi e di pregio a Milano

Salone dei Tessuti
Via San Gregorio 29, 20120 Milano

23 – 25 maggio 2008

Conferenza Stampa
Mercoledì 21 maggio ore 12.00

Inaugurazione
Giovedi 22 maggio ore 18.30

Dal 23 al 24 maggio dalle 10.00 alle 20.00
Il 25 maggio dalle 10.00 alle 14.00

Ente organizzatore
A.L.A.I. - Associazione dei Librai Antiquari d’Italia

Con il patrocinio di
Comune di Milano e Provincia di Milano
Ministero per i Beni e le Attività Culturali

Sponsor
Banca Albertini Syz
www.albertinisyz.it

Informazioni
A.L.A.I. - Associazione Librai Antiquari d’Italia
Via Cassia 1020, 00189 Roma
Tel. +39 347 6469147 - Fax +39 06 23328979
www.alai.it

Salone dei Tessuti
Via San Gregorio 29, 20120 Milano
Tel. +39 02 29404700 - Fax +39 02 29404077
www.salonedeitessuti.it

Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti