Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 18474

-



VIII Premio Internazionale Salvatore Quasimodo.

Premio Nobel per la Letteratura.


SCADENZA
29 DICEMBRE 2022

 


 

 

 

Il libro più amato da chi scrive poesie,
una bussola per un cammino più consapevole.
Riceverai una copia autografata del Maestro Aletti
Con una sua riflessione.

Tutti quelli che scrivono
dovrebbero averne una copia sulla scrivania.

Un vademecum sulle buone pratiche della Scrittura.

Un successo straordinario,
tre ristampe nelle prime due settimane dall'uscita.


Il libro è stato già al terzo posto nella classifica di
Amazon
e al secondo posto nella classifica di Ibs

Se non hai Amazon o Ibs scrivi ad:

amministrazione@alettieditore.it

indicando nell'oggetto
"ordine libro da una feritoia osservo parole"

Riceverai tutte le istruzioni per averlo direttamente a casa.



Clicca qui per ordinarlo su Amazon

oppure

Clicca qui per ordinarlo su Ibs

****

TUTTO QUELLO CHE HAI SEMPRE VOLUTO
PER I TUOI TESTI

vai a vedere quello che ha da dirti Alessandro Quasimodo
clicca sull'immagine

Le opere più interessanti riceveranno una proposta di edizione per l’inserimento nella prestigiosa Collana I DIAMANTI
Servizi prestigiosi che solo la Aletti può garantire, la casa editrice indipendente più innovativa e dinamica del panorama culturale ed editoriale italiano


 
Info sull'Opera
Autore:
Comunicati Stampa
Tipo:
Racconto
 
Notizie Presenti:
 -

Reggio Parma Festival 2008

di Comunicati Stampa

Reggio Parma Festival 2008
Progetto Israele

RED 2008 ISRAELE DANZA - Omaggio a Ohad Naharin

Dal 16 al 25 maggio 2008 - Reggio Emilia
Teatro Municipale Valli - Teatro Ariosto - Teatro Cavallerizza


Per la prima volta Reggio Emilia accoglie dal 16 al 25 maggio le maggiori compagnie e i coreografi israeliani più famosi: dalla Batsheva Dance Company e Ohad Naharin alla Kibbutz Contemporary Dance Company, ai nuovi nomi che si sono affermati sulla scena internazionale.

Sarà dedicato alla danza di Israele il RED 2008, Festival organizzato da Fondazione I Teatri e coordinato da Reggio Parma Festival, che si svolgerà a Reggio Emilia dal 16 al 25 maggio prossimi.
In occasione delle celebrazioni per i sessant'anni della fondazione dello Stato di Israele, RED che da sempre dedica edizioni monografiche e omaggi a maestri della coreografia contemporanea, farà conoscere il meglio della produzione di Ohad Naharin, grande coreografo israeliano, uno dei più interessanti autori della danza mondiale.

RED 2008 proporrà una panoramica della realtà attuale della danza israeliana, caratterizzata da una straordinaria vivacità e da un'energia che spesso pare giungere alla violenza e incarna le inquietudini di un popolo costretto a convivere con la guerra da troppo tempo.
Due gli ideali blocchi in cui il Festival si presenta quest'anno. Il primo, dal 16 al 20 maggio, vede l'inaugurazione di RED 2008 da parte di Aterballetto con Terra, nuova creazione con cui Mauro Bigonzetti vuole rendere omaggio agli ospiti e con Minus7, coreografia che Naharin ha concesso alla maggiore compagnia italiana e che diventa una vera summa del suo pensiero artistico. Quindi la straordinaria e versatile interprete Talia Paz, uno dei nuovi nomi della ricerca coreografica, Yasmeen Godder e la storica Kibbutz Contemporary Dance Company, compagnia internazionale, fondata dalla danzatrice ed ex deportata ad Auschwitz, Yehudit Arnon ed oggi guidata dal coreografo Rami Be'er.
Il secondo blocco, dal 22 al 25 maggio, vedrà il Festival concentrarsi su Ohad Naharin e sulla Batsheva Dance Company Junior e Senior: il protagonista del rilancio di questa, che resta la principale Compagnia del suo Paese, e che dirige dal 1990, presenterà a Reggio Emilia gli speculari Kamuyot e Mamootot, il primo dei quali destinato ad un pubblico giovanissimo. Mentre presenterà al Teatro Valli Tre, lavoro a serata su musiche che da Bach arrivano ai Beach Boys, ultima fatica di un Naharin che concepisce la danza come forma di espressione in grado di mostrare nuove soluzioni per affrontare la convivenza con gli altri. Concludono il festival Emanuel Gat Dance, altro sperimentatore e Avi Kaiser, che con il nostro Sergio Antonino da tempo sta elaborando un'interessante collaborazione artistica in Europa.
Tra gli incontri con gli artisti e i coreografi, parte di quel calendario di eventi collaterali che da sempre contraddistingue le edizioni di RED, da segnalare: la mostra fotografica Dancing with a Camera di Gadi Dagon - con il suo talento nel restituire il battito del movimento in ogni singolo scatto - e Come danza un cammello, seminario sullo sviluppo della storia della danza di Israele cui seguirà l'incontro con Ohad Naharin.

Il Festival è stato realizzato grazie al contributo di Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Emilia Romagna, Camera di Commercio e Banca Popolare dell'Emilia Romagna con la collaborazione dell'Ambasciata d'Israele in Italia.



Per informazioni:

Reggio Parma Festival
via Garibaldi, 16/a
43100 Parma ITALY
tel. +39 (0)521 039351
fax. +39 (0)521 039350
www.reggioparmafestival..com
segreteria@reggioparmafestival.com
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti