Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 15528

-



PARTECIPA ALL'IMPORTANTE
PROGETTO CULTURALE

ALESSANDRO QUASIMODO
LEGGE
"I POETI
ITALIANI CONTEMPORANEI"
 

3° Premio Letterario
Internazionale
Maria Cumani Quasimodo

SCADENZA
18 DICEMBRE 2018




PARTECIPA AL LABORATORIO SULLA SCRITTURA POETICA DI MOGOL E ALETTI


 
Info sull'Opera
Autore:
Presentazioni Aletti
Tipo:
Racconto
 
Notizie Presenti:
 -

28 Febbraio. Andrea G. Pinketts presenta il romanzo 'EMOZIONI VENEZIANE' di Anna Castelli Prefazione di Tinto Brass - Aletti Editore.

di Presentazioni Aletti

Domenica 28 febbraio 2010 ore 21.30
Le Trottoir Piazza XXIV Maggio 1, Milano

Andrea G. Pinketts

presenta il romanzo
EMOZIONI VENEZIANE di Anna Castelli
Prefazione di Tinto Brass
Aletti Editore

con la partecipazione di Andrea Carlo Cappi
Sarà presente l’autrice


[…] Venezia non può che essere lo sfondo ideale per una storia d’amore, erotismo e mistero allo stesso tempo, e per il percorso psicologico della sua protagonista, Lavinia. Tra le sue calli in cui ci si può perdere, tra i suoi canali su cui (ci) si può riflettere, la città lagunare viene sfruttata completamente dalla scrittrice, per raccontare questa storia d’iniziazione, in cui la fantasia si confonde con la realtà, il desiderio con la fisicità. E il tutto non può che svolgersi a Venezia, perché, come dice il maestro Tinto Brass nella bella prefazione al libro, “solo a Venezia non sei mai sicuro se la realtà è solo finzione o la finzione è la sola realtà”.
Dalla festa in maschera all’osteria, dal vecchio e nobile palazzo veneziano alla nebbia sul Canal Grande, tutto influisce sull’evoluzione psicologica della protagonista, come in nessun altro luogo, come in nessuna altra città.
Ma non pensate che il mondo di Anna Castelli sia un mondo a parte, una Venezia da cartolina, o di un’altra epoca, che non esista più. In Emozioni veneziane troviamo ONG che sostituiscono corti nobiliari (e nobilitano più di esse), e cellulari (che inevitabilmente mandano in pensione le lettere sentimentali alla Jacopo Ortis).
Ma, soprattutto, Anna Castelli evita di seguire l’inflazionato solco del binomio Eros e Thanatos, (e, viste le premesse date dall’ambientazione e dal tipo di storia, il rischio poteva esserci tutto). Piuttosto, il solco scelto è quello individuato dal maestro nella prefazione: “non basta dire ti amo se alle parole non seguono i fatti (…) è il linguaggio del corpo la cartina al tornasole dell’autenticità del linguaggio verbale. Perché il corpo a differenza della mente, non mente e non inganna” [...]
(Recensione di Nicola da Lio per “L'Avocetta”)

Le Trottoir Piazza XXIV Maggio, 1, Milano
Per info e prenotazioni 02.83.78.166
e-mail: info@letrottoir.it

Andrea G. Pinketts Scrittore, giornalista investigativo, opinionista per numerosi programmi Rai, ha vinto tre edizioni del Mystfest e del Premio Scerbanenco e ha pubblicato numerosi romanzi e raccolte di racconti, tra cui Il vizio dell’agnello (Feltrinelli, 1993), Il senso della frase (Feltrinelli, 1995), L’ultimo dei neuroni (Mondadori, 2005), Ho fatto giardino (Mondadori, 2006) e La fiaba di Bernadette che non ha visto la madonna.

Andrea Carlo Cappi Scrittore, traduttore, editor, è autore di una trentina di libri tra romanzi, raccolte di racconti e saggi per Mondadori, Sonzogno e altri editori; è stato tra gli sceneggiatori della fiction Mata Hari (Rai Radio2, 2002). Fra i suoi maggiori successi il thriller Morte accidentale di una lady (Alacrán, 2005) e i romanzi originali con Diabolik & Eva Kant (Alacrán, 2005-2009). Ha da poco pubblicato il volume Le grandi spie (Vallardi, 2010)
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti