Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 18481

-



VIII Premio Internazionale Salvatore Quasimodo.

Premio Nobel per la Letteratura.


SCADENZA
29 DICEMBRE 2022

 


 

 

 

Il libro più amato da chi scrive poesie,
una bussola per un cammino più consapevole.
Riceverai una copia autografata del Maestro Aletti
Con una sua riflessione.

Tutti quelli che scrivono
dovrebbero averne una copia sulla scrivania.

Un vademecum sulle buone pratiche della Scrittura.

Un successo straordinario,
tre ristampe nelle prime due settimane dall'uscita.


Il libro è stato già al terzo posto nella classifica di
Amazon
e al secondo posto nella classifica di Ibs

Se non hai Amazon o Ibs scrivi ad:

amministrazione@alettieditore.it

indicando nell'oggetto
"ordine libro da una feritoia osservo parole"

Riceverai tutte le istruzioni per averlo direttamente a casa.



Clicca qui per ordinarlo su Amazon

oppure

Clicca qui per ordinarlo su Ibs

****

TUTTO QUELLO CHE HAI SEMPRE VOLUTO
PER I TUOI TESTI

vai a vedere quello che ha da dirti Alessandro Quasimodo
clicca sull'immagine

Le opere più interessanti riceveranno una proposta di edizione per l’inserimento nella prestigiosa Collana I DIAMANTI
Servizi prestigiosi che solo la Aletti può garantire, la casa editrice indipendente più innovativa e dinamica del panorama culturale ed editoriale italiano


Info sull'Opera
Autore:
Musica
Tipo:
Poesia
 
Notizie Presenti:
 -

Invito all'ascolto. Quando la musica si fa poesia. Max Gazz - La cosa pi importante ( with lyrics )

di Musica

http://www.youtube.com/watch?v=ah0zWv35iaQ


La cosa più importante -Max Gazzé




La cosa più importante non te la dico adesso
ho addosso lo sgomento, di essere troppo o niente.
La mia corona di paure con un diamante di sogni e ciondoli
frantumi di ipotesi appese mi ricordano del vento


un capogiro di gabbiani
[travolge l’orizzonte]
di echi bianchi di mare
scompare.


Tu dove vai, la lontananza cerca la sua immensità
nell’abisso tra il piede e la sabbia
dalle mie labbra a quel bacio imminente


in cerca di te.


Canterò passioni e maree che gonfiano gli oceani e i desideri
m’inventerò un’attesa o forse una follia

di non voler capire

che non si può capire

cos’è un germoglio o una promessa.

Non ho la convinzione che alla fine delle mie mani
debba comunque cominciare una musica
perché alla fine della musica rimango solo con le mie mani
e senza musica.

Con la corona di paure e il mio diamante di sogni
e frantumi di ciondoli e ipotesi appese per cercare il vento.

Rapidi sbuffi di treni in salita

la sorpresa di gocce di pioggia che cadono

[fiocco di neve]

tu dove vai, la lontananza ignora nostalgie
come l’erba farà con la terra
l’ossessione che porta alla guerra


e non porta da te.


Canterò passioni e maree che gonfiano gli oceani e i desideri
m’inventerò un’attesa o forse una follia

di non voler capire

che non ti posso dire

la cosa più importante

...

qual è.



Interpretazione poetica del testo di Giuseppe Aletti.
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti