Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 16165

-



Edizione Straordinaria
per le celebrazioni del 60° Anniversario dell'assegnazione
del Premio Nobel per la Letteratura.

V Premio Internazionale
Salvatore Quasimodo

Scadenza prorogata e definitiva al 30 Settembre 2019
 


VII Concorso Letterario CET SCUOLA AUTORI DI MOGOL

Al vincitore una borsa di studio del valore di euro 3.500



Scadenza
21 ottobre 2019


 
Info sull'Opera
Autore:
Presentazioni Aletti
Tipo:
Racconto
 
Notizie Presenti:
 -

Monica Vodarich presenta - Il villaggio brucia, la vecchia si pettina

di Presentazioni Aletti

Nell’ambito della Festa provinciale dei Democratici, il giorno 2 settembre alle ore 21,00, presso la Libreria, verranno presentati due libri che affrontano il tema della violenza e dell’abuso sui minori: un romanzo, basato anche sull’esperienza dell’autrice, vice presidente dell’Associazione Linea Rosa, ed una vera testimonianza di una persona la cui vita è stata inesorabilmente segnata da un’esperienza personale di abuso.

Il romanzo di Monica Vodarich “Il villaggio brucia, la vecchia si pettina” (Aletti Editore) è la storia sconvolgente di una bambina abusata diventata adulta che dovrà fare i conti con i fantasmi del passato che ritornano per trascinarla nell’incubo.
La testimonianza, scritta da Gabriella Albieri e Nicoletta Rutigliano, “Il baule di Silvana” (Jar Edizioni) è una sorta di autobiografia che narra, oltre alla vicenda personale, anche il percorso clinico affrontato e conclusosi in modo soddisfacente. La protagonista Silvana, racconta la sua storia a Nicoletta Rutigliano perché possa essere scritta e possa essere di aiuto ad altre donne, Gabriella Albieri è la terapeuta che commenta i vari passaggi della storia e aiuta a capire anche il non detto.

La presentazione è affidata a Marisa Bianchin e a Maria Grazia Bacchini, che condurranno l’intervista alle autrici ponendo in rilievo il tema della violenza e dell’abuso.




…Lei non era figlia di Dio. Oramai l'aveva capito. L'aveva chiamato, invocato, pregato ma lui non aveva mosso un dito per aiutarla. Dio non ha braccia e dita, non ha gambe per correre veloce e non ha muscoli da mostrare.
Dio è mente e spirito.
Lei sapeva come diventare mente e spirito proprio come Dio.
Dotty testa e Dotty corpo.
Proteggere la “Dotty testa” era diventato lo scopo della sua vita…
Una storia sconvolgente che affronta il tabù dell'incesto. Una bambina abusata diventata adulta dovrà fare i conti con i fantasmi del passato che ritornano per trascinarla nell'incubo.
Monica Vodarich vive e lavora a Ravenna. Nel 1993 ha pubblicato per la Tartaruga il triller “Una trappola per Peggy”, nel 2008 per Jar Edizioni il libro “Uscire dalla violenza si può”.
È autrice di numerosi racconti vincitori di concorsi letterari fra i quali “Per sempre clandestina” pubblicato da Erga Edizioni. Ha vinto il concorso “Inchiostrobianco” con la sceneggiatura originale “Casa dolce casa” e collabora alla realizzazione di cortometraggi tratti dai suoi racconti.


Collana "Gli Emersi - Narrativa"
pp.184 €16,00
ISBN 978-88-6498-228-1
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti