Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 15521

-



PARTECIPA ALL'IMPORTANTE
PROGETTO CULTURALE

ALESSANDRO QUASIMODO
LEGGE
"I POETI
ITALIANI CONTEMPORANEI"
 

3° Premio Letterario
Internazionale
Maria Cumani Quasimodo

SCADENZA
18 DICEMBRE 2018




PARTECIPA AL LABORATORIO SULLA SCRITTURA POETICA DI MOGOL E ALETTI


Info sull'Opera
Autore:
Presentazioni Aletti
Tipo:
Racconto
 
Notizie Presenti:
 -

Scienza, ufologia, fantascienza. Giuseppe Lo Cricchio presenta 'Non siamo soli nellíUniverso' ( Aletti Editore )

di Presentazioni Aletti

Giuseppe Lo Cricchio è nato a Partinico il 09/10/1990.
Fin da bambino, dotato di una spiccata immaginazione e mostrando un interesse per racconti di genere fantasy, ha cominciato a scrivere per la prima volta questo romanzo all'età di soli tredici anni.
A diciassette anni è stato partecipante ed è arrivato fra i primi posti al XXI concorso scolastico europeo “Europa e diritti umani - Noi giovani protagonisti”, con l'elaborazione del racconto “La leggenda di Irewen”.
Adesso ne ha diciotto e si è iscritto all'università di Palermo, alla facoltà di chimica. Scrivere un romanzo e pubblicarlo è stato sempre il suo sogno, che adesso ha realizzato con la pubblicazione del suo primo lavoro dal titolo “Non siamo soli nell'universo”, primo di una serie di romanzi che l'autore produrrà negli anni a venire.
Un gruppo d'alieni, una faccenda misteriosa, una grande avventura.
Quando la professoressa Lain trovò dentro una busta uno strano diamante verde, non avrebbe mai immaginato che lei, insieme ad alcuni suoi colleghi, sarebbe stata coinvolta nella più grande e pericolosa avventura della sua vita.
Tra alieni di ogni genere (uomini lupo, scheletri, uomini aquila, alieni di fuoco...), inganni, scontri mozzafiato, pianeti sconosciuti, sempre di più i nostri eroi si renderanno conto che “Non siamo soli nell'universo”.


Collana "Gli Emersi -Narrativa"
pp.208 €16,00
ISBN 978-88-6498-159-8




PROGRAMMA DEI LAVORI

10:00 – Saluto del Sindaco Salvo Lo Biundo
e dell’Assessore Bartolo Parrino
10:30 – Vito Piero Di Stefano
UFO: se ne parla ...
11:00 – Roberto Pinotti
Ufologia: lo stato dell’arte
Passi dal libro con sottofondo musicale
Coffee break
11:30 – Salvatrice Migliaccio
UFO in Sicilia: Agrigento 2010
Passi dal libro con sottofondo musicale
12:00 – Vito Mollisi
Vita nell’universo: lo stato dell’Arte
12:30 – interventi del pubblico in sala
13:00 pausa pranzo
16:00 – Salvatrice Migliaccio
Capitolo 13 del Manuale dei vigili
del fuoco USA
16:30 – Vito Piero Di Stefano
Free Energy: il futuro presente
Passi dal libro con sottofondo musicale
17:00 – Roberto Pinotti
Vero e falso sul 2012
17:30 – Giuseppe Lo Cricchio
Non siamo soli nell’ Universo
(Aletti Editore)
Coffe break
18:00 – Gennuso Giuseppe
Commento alla manifestazione
18:30 – Ottavio Lo Cricchio
La voce dell’Imprenditoria
19:00 – Intervento del pubblico in sala
19:30 – Chiusura lavori – Buffet


******************************


I PERCHE’ DEL PROGRAMMA
Negli anni passati quando in un qualsiasi
contesto si accennava appena a parlare di UFO
erano quasi scontati i sorrisini e le occhiate
curiose degli interlocutori che davano inizio ad
un gioco al massacro del malcapitato. Quasi
come se, con la derisione, si volesse esorcizzare
un evento, che, per la sua enorme portata,
avrebbe provocato notevoli problemi sociali e
psicologici agli individui facenti parte della razza
umana.
Ma il tempo passa, almeno il nostro …
E le cose cambiano e vengono comunque
metabolizzate dalle generazioni che si susseguono,
che proprio per la loro capacità di curiosare
sul futuro, affrontano le problematiche con
occhi diversi e sono disposte ad accettare i
cambiamenti e le novità. Ed allora, col passare
degli anni, l’argomento UFO non fa più sorridere,
anzi! Oggi se ne parla con serietà e con il
desiderio di cercare di capire la realtà, perché
di questo si tratta, di un fenomeno che è presente,
ma anche passato, e sarà probabilmente
anche futuro per la nostra civiltà. Di realtà si
tratta, infatti, per la fenomenologia UFO, in
quanto un numero mostruoso di avvistamenti
ha consentito di rendersi conto che la circolazione
di oggetti strani e di luci multicolori dai
movimenti impossibili, non possono essere
spiegati con fenomeni naturali o con tecnologia
terrestre e che quindi ci si deve chiedere cosa
siano, o meglio chi sia che li governa e li manovra,
visto che spesso il modo di muoversi e di
interagire con l’ambiente circostante è una palese
dimostrazione di comportamento intelligente.
Le testimonianze che ormai sono sempre
più esternate alla luce del sole non provengono
sempre e solamente da appassionati del
fenomeno, ma da uomini di stato e da militari di
ogni ordine e grado che sentono la necessità di
informare la gente che in effetti ciò che è stato
visto non è una allucinazione di qualche tipo, ma
una testimonianza di un fenomeno reale che interagisce
con la nostra umanità. Da qui la nostra
disponibilità a informare e comunicare e che è
lungi da voler imporre teoremi o affermazioni negazioniste
o fideiste che portano alla ghettizzazione
del concetto del nuovo e del diverso che,
invece, deve essere solo compreso, studiato e
chiarito con tutti i mezzi che abbiamo a disposizione.
La presente manifestazione si articola attorno
ad un prodotto consistente in un libro di fantascienza
per ragazzi che ne diventa il pilastro
portante ed anche il filo conduttore. La fantascienza
consente di effettuare voli pindarici che si
intersecano fra scienza, tecnologia, informazione
ed arte e, di fatto, il senso che si è voluto dare è
proprio questo. E l’intervento dell’imprenditoria e
dell’informazione consente di far cultura, intesa
come manifestazione dell’intelligenza e della operatività
di uomini che non si vogliono fermare a
piangersi addosso ed a commiserarsi ma intendono
dare un segno della loro presenza in questo
mondo che troppo spesso si ferma addormentato
e spera che qualcun altro risolva i problemi e fornisca
una tiepida coperta che rassicura, protegge,
ma induce al sonno inoperoso. Evitiamo, dunque,
che continui a succedere in generale e soprattutto
nella nostra amata Isola quanto diceva il
grande scrittore Tomasi di Lampedusa nel suo
Gattopardo per bocca di Don Fabrizio, Principe di
Salinas “ … i siciliani non vorranno mai migliorare
perché si considerano già perfetti. In loro la vanità
è più forte della miseria …”

**********************************************



SCIENZA
UFOLOGIA
FANTASCIENZA
… quando imprenditoria ed
informazione fanno cultura
INTERVENTI
SALVATRICE MIGLIACCIO
Esperta in etnomusicologia
e tradizioni popolari
Presidente
ASSOCIAZIONE CULTURALE IMPRONTA
Inquirente C.U.N.
ROBERTO PINOTTI
Sociologo, scrittore, Past President
Segretario Generale C.U.N.
VITO PIERO DI STEFANO
Docente di matematica
Coord. C.U.N. - PA
Socio Associazione Culturale IMPRONTA
GIUSEPPE GENNUSO
Consigliere Provinciale
Vice Presidente Nazionale Patronato
INFORMAFAMIGLIA
GIUSEPPE LO CRICCHIO
Studente Universitario e autore del libro
“Non siamo soli nell’Universo”
OTTAVIO LO CRICCHIO
Agrotecnico - Imprenditore
VITO MOLLISI
Pittore - Grafico
VALERIA TOLA
Violinista
SAVERIO PERRONE
Pianista
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti