Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 16440

-



4° Premio Letterario Internazionale
Maria Cumani Quasimodo

Sezioni: Poesia, Narrativa, Teatro, Saggistica e Musica

Scadenza 27 Dicembre 2019
 

Grande novità

nuova masterclass Mogol e Aletti




SCADENZA
11 Gennaio 2020

*******************************

IV CONCORSO
di poesia

"IL TIBURTINO"
GRATUITO



SCADENZA
8 Gennaio 2020

Grandi riconoscimenti per i finalisti:
Premi per i primi 10 classificati e una pubblicazione monografica gratuita con servizi professionali del valore di 1950 euro.

INVIA ORA LE TUE POESIE

 
Info sull'Opera
Autore:
Rassegna Stampa
Tipo:
Poesia
 
Notizie Presenti:
 -

"Del mio sangue ti aspersi" di Annalisa Scialpi: recensione di Teresa Gentile, giornalista del "Corriere del Giorno" di Martina Franca ( Ta).

di Rassegna Stampa

Le poesie della silloge di Annalisa Scialpi “Del mio sangue ti aspersi”, edite dalla Aletti Editore, hanno un piglio incisivo che lascia pensare allo sfaldamento della psiche narrante, ebbra d'amore. I brevi componimenti sono densi di allusioni che invitano alla riflessione su un ancora sconosciuto mondo femminile, capace di di porsi in armonica sintonia con tutto ciò che ci circonda. Di un mondo femminile che si avvale, cioè, dei sensi per riscoprire una realtà che non siamo abituati a vedere, perché si manifesta con un'energia tanto vitale, da essere considerata simile a follia.
L'amore è, quindi, inteso come irresistibile richiamo, una sensazione simile alla poesia del volo di una rondine, follemente innamorata. È un amore saldamente intessuto nelle trame della donazione, del sacrificio, della tensione alla vita. Un amore il cui Mistero realizza la redenzione, seguendo la traccia di un richiamo ineluttabile. La luce del desiderio è vissuta come miracolo e dono divino, come musica di Chopin “più viva del sole, più vera del mare”, accolta nello spartito aperto del cuore, tra “stormi di spettacolari stelle”.
Il trionfo dell'Amore si fa resa e richiama riti atavici con corpi guizzanti che vibrano, pervasi da una misteriosa energia vitale, in danze liberatorie sotto l'argenteo velo della luna, testimoniando, come lava ribollente dei vulcani, la stessa energia che non si consuma.


Continua a seguirci su facebook al seguente link
http://www.facebook.com/alettieditore
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti