Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 16100

-



Edizione Straordinaria
per le celebrazioni del 60° Anniversario dell'assegnazione
del Premio Nobel per la Letteratura.

V Premio Internazionale
Salvatore Quasimodo

Scadenza prorogata e definitiva al 30 Settembre 2019
 




PARTECIPA AL LABORATORIO SULLA SCRITTURA POETICA
DI MARIELLA NAVA E GIUSEPPE ALETTI
SABATO 29 E DOMENICA 30 GIUGNO


 
Info sull'Opera
Autore:
Presentazioni Aletti
Tipo:
Racconto
 
Notizie Presenti:
 -

LUCCA, 5 aprile 2012 - Presentazione del romanzo «Ho parlato di te» di Gian Ugo Berti ( Aletti Editore )

di Presentazioni Aletti

LUCCA
5 aprile 2012
ore 18,30
presso la Libreria Edison

Presentazione del libro «Ho parlato di te» (Aletti Editore)
di Gian Ugo Berti

Relatrice: la redattrice cultura del «Tirreno» di Lucca


***


TRAMA DEL ROMANZO - Nella “Livorno della rinascita post-bellica”, la vita e la storia di tre generazioni che ruotano intorno al dramma della malattia di Alzheimer, con l’unico, concreto sostegno degli affetti familiari.
Esperienze diverse e laceranti portano due giovani, conosciutisi per caso, a convivere già nell’entusiasmo della fanciullezza con il male dei loro cari, ad affrontarlo poi sul piano professionale (lui medico, lei infermiera) e a lottare, infine, oltre ogni limite anche quando ormai maturi e consapevoli viene meno la speranza.
Mezzo secolo di progresso scientifico si dimostra comunque oggi sempre inefficace contro il progredire del “grande buio”, illuminato soltanto dalla fiamma dell’amore: forse è poco, ma nel niente è già tanto.
Una disamina dunque del genere umano, tra materialismo e religione, di fronte alla sofferenza, al dolore e al grande mistero della morte.


“E d’improvviso cominciai a capire come, dalla parte del paziente, il mondo della salute sia davvero tutta un’altra, drammatica realtà”.
Queste parole, che preannunciano una vicenda di dolore, sono pronunciate dall’io narrante, un medico che si ritrova a far i conti con il calvario di un paziente “speciale”, perché il malato è suo padre ed è Angiolo Berti, giornalista parlamentare, fondatore della Cassa Autonoma Giornalisti Italiani ed a lungo responsabile della redazione Ansa di Bologna.
“Avevo davanti le premesse inequivocabili di un declino, di un altro dramma umano. Uno come gli altri - mi dicevo - ma stavolta era proprio il mio”.


Diventa nostro amico su facebook
http://www.facebook.com/alettieditore

Seguici su twitter
http://www.twitter.com/alettieditore


Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti