Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 16282

-



Edizione Straordinaria
per le celebrazioni del 60° Anniversario dell'assegnazione
del Premio Nobel per la Letteratura.

V Premio Internazionale
Salvatore Quasimodo

Scadenza prorogata e definitiva al 30 Settembre 2019
 


VII Concorso Letterario CET SCUOLA AUTORI DI MOGOL

Al vincitore una borsa di studio del valore di euro 3.500



Scadenza
21 ottobre 2019


 
Info sull'Opera
Autore:
Rassegna Stampa
Tipo:
Poesia
 
Notizie Presenti:
 -

LE VOCI DEI LETTORI per il romanzo “COME BRICIOLE SPARSE SUL MONDO” ( Aletti Editore), di Aurora Cantini

di Rassegna Stampa

“Un romanzo, una storia di vita e di tradizioni ritrovate, un diario di viaggio meticoloso ma ricco di emozioni personali, un epilogo emozionante al limite delle lacrime e della profonda commozione, nel ricordo di una delle grandi tragedie del nostro tempo.
Come briciole sparse sul mondo” è tutto questo, con un unico filo conduttore, la poesia, che lo pervade e lo rende armonioso in ogni sua espressione.

(Elena e Sonia Scurati, insegnanti, Amora di Aviatico Bergamo, agosto 2012)



***


“Quando l’accaduto è davvero troppo grande perché il frammento che è la nostra esistenza, abbia gli elementi per comprenderlo, accettarlo o rifiutarlo, dargli una misura ed un significato, spesso sono i nostri “fantasmi” a precederci, arrivano a renderlo quasi irreale, ad allontanarlo dall’esistere quotidiano, a renderlo relativo ad “altro”, un qualcosa che, nel suo farci paura, rimane, così, in se stesso ignoto e sufficientemente lontano da noi.
La poesia, nella sua forma più naturale, spontanea, autentica, non ricercata, linguaggio puro con il quale la realtà vicina e conosciuta ci parla se ci fermiamo a prestarle attenzione, può prenderci per mano e condurci anche nel cuore degli accadimenti più grandi.
Raccogliendo e accogliendo la poesia che si è sprigionata da alcuni tragici istanti dell’11 Settembre, Aurora Cantini ci ha permesso di essere altrimenti “presenti”, con noi stessi, al mistero dell’esperienza di chi si è trovato troppo vicino a quell’attacco.
Il suo racconto ci conduce, noi, proprio noi, né spettatori, né protagonisti, né amori dei protagonisti, né vittime, semplici, alla loro presenza.
L’enormità che rendeva l’evento “altro”, crolla e si accascia insieme alla prima e poi alla seconda Torre. E ci troviamo lì, con la nostra singolare umanità, sensibilità, grandezza e fragilità, unicità irripetibile accanto alla singolare umanità, sensibilità, grandezza e fragilità, unicità irripetibile di tutti e di ciascuno di coloro che hanno vissuto fino in fondo l’ineluttabile, il definitivo concludersi del proprio esistere.
Aurora ha portato a nostra misura l’incomprensibile, ci ha messo in condizione di rendere onore, autentico e intriso del significato della nostra piccola vita, alla memoria di tutte le esistenze che in quell’evento venivano offese, compresa la nostra che, grazie a questo racconto, ha iniziato a capire.

(Lucia Bravo, insegnante, Albino Bergamo luglio 2012)



Diventa nostro amico su facebook
http://www.facebook.com/alettieditore

Seguici su twitter
http://www.twitter.com/alettieditore
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti
Non sono presenti notizie riguardanti questa opera.