Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 18577

-



VIII Premio Internazionale Salvatore Quasimodo.

Premio Nobel per la Letteratura.


SCADENZA DEFINITIVA
28 FEBBRAIO 2023

 


 

 

 

Il libro più amato da chi scrive poesie,
una bussola per un cammino più consapevole.
Riceverai una copia autografata del Maestro Aletti
Con una sua riflessione.

Tutti quelli che scrivono
dovrebbero averne una copia sulla scrivania.

Un vademecum sulle buone pratiche della Scrittura.

Un successo straordinario,
tre ristampe nelle prime due settimane dall'uscita.


Il libro è stato già al terzo posto nella classifica di
Amazon
e al secondo posto nella classifica di Ibs

Se non hai Amazon o Ibs scrivi ad:

amministrazione@alettieditore.it

indicando nell'oggetto
"ordine libro da una feritoia osservo parole"

Riceverai tutte le istruzioni per averlo direttamente a casa.



Clicca qui per ordinarlo su Amazon

oppure

Clicca qui per ordinarlo su Ibs

****

TUTTO QUELLO CHE HAI SEMPRE VOLUTO
PER I TUOI TESTI

vai a vedere quello che ha da dirti Alessandro Quasimodo
clicca sull'immagine

Le opere più interessanti riceveranno una proposta di edizione per l’inserimento nella prestigiosa Collana I DIAMANTI
Servizi prestigiosi che solo la Aletti può garantire, la casa editrice indipendente più innovativa e dinamica del panorama culturale ed editoriale italiano


 
Info sull'Opera
Autore:
Narrativa
Tipo:
Racconto
 
Notizie Presenti:
 -

Un pensiero, un libro: NINNANANNA ( Da “La storia” di Elsa Morante, Einaudi 1974 )

di Narrativa

Poi, verso le dieci, Nora finiva di rassettare la cucina, e Giuseppe conduceva a letto Iduzza, accompagnandola, come una madre, con certe ninnenanne di suono quasi orientale, che sua mamma e sua nonna avevano cantato a lui:

"O venni sunnu di la muntanella
lu lupu si mangia la pecorella
o nnì o nnà
oh la ninna vò fà
vò fà vo fà vò fà..."

Un'altra ninna nanna che piaceva a Iduzza,e che poi è stata tramandata alla nuova generazione, era in lingua italiana, né so dove Giuseppe l'avesse scovata:

"Dormite occhiuzzi dormite occhiuzzi
che domani andiamo a Reggio
a comprare uno specchio d'oro
tutto pittato di rose e fiori.
Dormite manuzze dormite manuzze
che domani andiamo a Reggio a comprare un telarino
con la navetta d'argento fino.
Dormite pieduzzi dormite pieduzzi
che domani andiamo a Reggio
a comprare e le scarpettelle
per ballare a Sant'Idarella"

Iduzza perdeva ogni paura accanto a suo padre, il quale per lei rappresentava una specie di carrozzella calda, luminosa e zoppicante, più inespugnabile d'un carro armato, che la portava gaiamente a spasso...



(“La storia” di Elsa Morante, Einaudi 1974)


Diventa nostro amico su facebook
http://www.facebook.com/paroleinfuga.it

Seguici su twitter
http://www.twitter.com/paroleinfuga
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti