Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 17318

-




16° CONCORSO INTERNAZIONALE
DI POESIA INEDITA


DEDICATO A... GIORNATA MONDIALE DELLA POESIA

entro il 21 marzo 2021
(Festa dei poeti)
Partecipazione Gratuita!


 

 

Sta per uscire il nuovo attesissimo libro di Giuseppe Aletti

“Da una feritoia osservo parole – 365 rotte per il nuovo giorno”

salito fino al 3° posto nella classifica dei bestseller di Amazon.

Il libro uscirà il 21 marzo Giornata Mondiale della Poesia.

Il libro più amato da chi scrive poesie, una bussola per un cammino più consapevole.

È prevista una dedica per i primi mille
Con una riflessione di Giuseppe Aletti.

Clicca qui per ordinarlo

****

TUTTO QUELLO CHE HAI SEMPRE VOLUTO
PER I TUOI TESTI

vai a vedere quello che ha da dirti Alessandro Quasimodo
clicca sull'immagine

Le opere più interessanti riceveranno una proposta di edizione per l’inserimento nella prestigiosa Collana I DIAMANTI
Servizi prestigiosi che solo la Aletti può garantire, la casa editrice indipendente più innovativa e dinamica del panorama culturale ed editoriale italiano


 
Info sull'Opera
Autore:
Aletti Editore
Tipo:
Poesia
 
Notizie Presenti:
 -

Francesca Amato - Figghia cangiata

di Aletti Editore

Meno male che esistono in Italia giovani donne come Francesca che gridano al vento parole nuove, a infrangere stereotipi, a demolire luoghi comuni, ad increspare l’appiattimento di modelli indotti dall’alto, dal subdolo potere devastante della moda e della pubblicità.
La “Figlia scambiata” riguarda un imprevisto, uno scambio avvenuto nella grande famiglia contemporanea che avvia la gente (quando le cose vanno per il meglio e ci si riesce a sottrarre al mortale ipnotismo televisivo) verso discoteche tutte eguali, verso multi sale cinematografiche che proiettano tutte gli stessi film del momento, verso sogni uniformi e verso musiche programmate a tavolino nelle gelide stanze dei manovratori del successo.
Francesca è un’italiana diversa, per di più siciliana, ed inevitabilmente per il sentire comune l’abbandono delle retoriche folkloristiche e le sue tematiche trasgressive sono ancora più spiazzanti. Ma la cosa per me più importante è che lei nello scrivere poesie si fa guidare dalla rima, senza perdere un colpo e il risultato è un libro di versi, dove però la rima attesa non è mai la parola più o meno scontata che ci si potrebbe aspettare; e così vengono fuori accostamenti e “metafore” mai sentite prima e termini che mai sono apparsi in un libro di poesie che si rispetti.
Per me che sono ossessionato dalle imitazioni, dalle file di ballerine americane tutte perfettamente sincronizzate con le insulse movenze della solista, dalla mancanza di originalità, dalle creazioni artefatte, dai prodotti ispirati alla logica del consenso, dalla catastrofe culturale provocata dell’indice di ascolto che esce come un demone dal malefico apparecchio televisivo e invade edicole di giornali e librerie; per me che sono arrivato a teorizzare, intimamente e per me stesso, l’equazione bello=nuovo, la lettura di “Figghia cangiata” è una grande sorpresa.

Eugenio Bennato (tratto dalla Prefazione)
Tanger, 17 novembre 2011

*

Francesca Amato (Milano, 1977), fin da bambina mostra attitudine alla scrittura. Inizia a scrivere racconti e poesie, durante gli anni del liceo, sotto la guida del professore Salvatore Termini.
Iscritta alla Facoltà di architettura di Palermo, nel 2003 partecipa ad un Laboratorio di progettazione in Tunisia, con la professoressa Adriana Sarro, sulle città d’oasi: rimane colpita dal mondo tunisino, dai sapori e dai colori del deserto. Il progetto, realizzato col collega Fabio Colajanni, nel corso della cooperazione con il comune di Nefta, viene pubblicato ed esposto alla Biennale di Venezia.
Presso l’“Accademia di Musica C. Schumann” di Palermo, frequenta il corso di tamburello e tammorra con il maestro Massimo Laguardia e inizia lo studio del canto e della teoria musicale con il maestro Giuseppe Messina.
Negli stessi anni comincia il suo progetto musicale I Curtigghiu, letteralmente cortile, ma anche pettegolezzo, nel senso meno sordido del termine, con cui esplora la tradizione musicale della propria isola.


Collana "Gli Emersi - Poesia"
pp.68 €12,00
ISBN 978-88-591-0005-8
Il libro è disponibile anche in versione e-book a €8,00

Diventa nostro amico su facebook
http://www.facebook.com/alettieditore

Seguici su twitter
http://www.twitter.com/alettieditore
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti