Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 15521

-



PARTECIPA ALL'IMPORTANTE
PROGETTO CULTURALE

ALESSANDRO QUASIMODO
LEGGE
"I POETI
ITALIANI CONTEMPORANEI"
 

3° Premio Letterario
Internazionale
Maria Cumani Quasimodo

SCADENZA
18 DICEMBRE 2018




PARTECIPA AL LABORATORIO SULLA SCRITTURA POETICA DI MOGOL E ALETTI


 
Info sull'Opera
Autore:
Presentazioni Aletti
Tipo:
Poesia
 
Notizie Presenti:
 -

2 marzo2013, Roma - Presentazione della raccolta di poesie "Canto d'Amore" ( Aletti Editore ) di Lucia De Cicco

di Presentazioni Aletti

Si terrà, il 2 marzo presso il San Giovanni della Croce, collegio Internazionale della Pontificia Facoltà Teologica Teresianum a Roma, Piazza San Pancrazio 5/A, la presentazione della raccolta poetica, edita da Aletti, "Canto d’Amore", di Lucia De Cicco, un’autrice Cosentina e pubblicista.
A presentare la raccolta, alle ore 16,00 è previsto l’inizio, la poetessa e giornalista Michela Zanarella e l’attore e giornalista Giuseppe Lorin. Michela Zanarella, che è una giovanissima e brillante poetessa Padovana, è spesso a contatto con il mondo poetico Cosentino, ella stessa è stata nella città per presentare una sua raccolta poetica “Meditazioni al femminile” ed ha curato la prefazione del testo “Canto d’Amore”. Giuseppe Lorin è un affermato attore di teatro, nato a Roma, laureato in psicologia e diplomato all'Accademia Nazionale d'arte drammatica "Silvio D'Amico", è sicuramente un artista poliedrico e sono numerose le sue produzioni non solo come attore, ma anche come sceneggiatore e regista. Nella presentazione declamerà il “Cantico delle creature ” di San Francesco D’Assisi. Saranno presenti il Preside della Facoltà Padre Joseph Varghese e Padre Serrao che si è occupato di organizzare l’incontro con i Frati Carmelitani del Collegio. Inoltre esporrà un docente Carmelitano studioso di poesia religiosa. Le musiche sono del compositore Gioda Grafella, che ormai da molti anni compone per passione usando strumentazione digitale, sovrapposta alle note della chitarra.
Il disegno della locandina è del pittore e disegnatore Romano, Gaber Fugentis. Questo testo nasce da una lunga meditazione dei testi di San Giovanni della Croce, attualizzati e miscelati ad altri momenti importanti della vita dell’autrice: la nascita del figlio, l’amicizia, l’amore coniugale, i viaggi, l’amore per la sua terra Calabrese. Elementi imprescindibili dall’esistenza stessa della De Cicco, che si ritiene non una poetessa, piuttosto una tra-scrittrice di sensazioni, che chiudono dei cicli di rinascita e di ricerca interiore. La stessa che concluderà la serata ha dichiarato:“sono riflessioni semplici, non perdo tempo a cercare dei sostantivi importanti, perché voglio, in questo testo, che il messaggio sia preciso, a volte, anche duro e che punti l’attenzione sulla spiritualità e non sull’intellettualità dell’autore. Lo Spirito Santo illumina tutti elargendo doni e non penso che l’amore per la poesia sia superiore all’amore per la matematica, così come essa non è superiore all’amore per la pittura. Sono doni semplici, che Dio dà e altrettanto semplicemente debbono arrivare, come uno stilista concentro l’attenzione dell’osservatore sull’abito e non sull’indossatrice".


Diventa nostro amico su Facebook
www.facebook.com/alettieditore

Seguici su Twitter
www.twitter.com/alettieditore

Visita il nostro Canale Televisivo Youtube
www.youtube.com/alettieditorechannel
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti