Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 15528

-



PARTECIPA ALL'IMPORTANTE
PROGETTO CULTURALE

ALESSANDRO QUASIMODO
LEGGE
"I POETI
ITALIANI CONTEMPORANEI"
 

3° Premio Letterario
Internazionale
Maria Cumani Quasimodo

SCADENZA
18 DICEMBRE 2018




PARTECIPA AL LABORATORIO SULLA SCRITTURA POETICA DI MOGOL E ALETTI


 
Info sull'Opera
Autore:
Aletti Editore
Tipo:
Poesia
 
Notizie Presenti:
 -

Francesco Terrone - Senza parole

di Aletti Editore

«Se la poesia non nasce con la stessa naturalezza delle foglie sugli alberi, è meglio che non nasca neppure».
John Keats

L'amore, che dona vitalità con la sua presenza e tormento con la sua assenza, è l'argomento che attraversa l'intera raccolta di Francesco Terrone, dall'eloquente titolo Senza parole. Nei versi, c'è l'intento di fermare attimi di vita, cristallizzarli nella parola poetica per formare quello scenario che aiuta a comprendere la complessità del vivere.
Dunque, è una poesia semplice, che nasce dalla spontanea espressione dei sentimenti; una poesia che è dettata dal cuore, esposta senza filtri. Attraverso di essa, è possibile rintracciare il mondo di Terrone, che è poi lo stesso di molti di noi, in cui la vita può essere capita e vissuta fino in fondo soltanto se è accompagnata dall'amore, con le sue energiche emozioni in grado di elevarci, di renderci migliori e pronti ad accogliere il vero significato delle cose ("Canti di gioia/nei segni/di vita,/che donano/alla mia vita,/il senso/della vita.../l'amore...!"), ma anche con i turbamenti forti e strazianti, come strappi dell'anima, che ci sprofondano nel dolore. È questo il duplice volto di un vitale sentimento che ha fattezze entrambe indispensabili per penetrare in profondità l'esistenza e dotarla di senso. Quell'amore che è il frutto di una ricerca estenuante, non di passiva accoglienza dentro sé ma di impegno costante e gravoso; che è sinonimo di scommessa con noi stessi, che ci spinge ad andare oltre i nostri limiti, come si evince da questi che sono tra i versi più esplicativi della raccolta, tratti dalla poesia Ho visto: "...ho vi- sto ciò/che non volevo vedere/per vederti/ed amarti sempre...". Suggestioni fortissime, che nemmeno le parole, a volte, sono in grado di rappresentare del tutto e di fronte alle quali si rimane stupiti, ad occhi spalancati, come recita il titolo della poesia che apre la raccolta; la bocca schiusa, a cercare parole. Di fronte a tanta commozione, infatti, anche le parole possono sembrare inadeguate a svolgere la mansione a cui da sempre sono destinate, ovvero comunicare e veicolare contenuti. Nella ricerca di connessioni con il mondo esterno, per comunicare agli altri ciò che l'animo percepisce nel proprio intimo, Terrone ricerca le parole giuste, attraverso un lavoro di trascrizione dei moti interiori che richiede sincerità, fedeltà e cura, affinché quell'emozione originaria non si disperda e possa essere custodita dalla scritta parola, che ne prolungherà l'intensità e la renderà accessibile ad altre vite.
C'è da sottolineare, infine, la struttura circolare della raccolta, in cui l'ultima poesia, Vorrei, chiude il cerchio tematico aperto dalla prima: dalla consapevolezza dell'autore di non "essere più un bambino" ma "un uomo/che combatte/per vivere/e far vivere/l'amore", si passa nel finale ad invocare il desiderio di ritornare ad "essere un bambino", per "continuare a giocare con i sogni d'amore". È quella del bambino, o fanciullino che dir si voglia, l'unica condizione che permette di cogliere la naturalezza dei sentimenti e di intuire i valori autentici della vita, di guardare il mondo e l'amore, per dirla con i versi del Pascoli, "con meraviglia, come per la prima volta".

(prefazione di Caterina Aletti)

***

Francesco Terrone, ingegnere salernitano della frazione di Piazza del Galdo di Mercato San Severino, è un imprenditore che opera nel campo dell'ingegneria meccanica e della sicurezza.
Forse per una legge di compensazione, da qualche tempo la sua vita frenetica e "meccanica" è addolcita dalla linfa rigeneratrice della poesia che, irruente e imperiosa, urge nel suo animo e nell'occupazione.
Prima di questa raccolta ha pubblicato: I sentieri del cuore (2009); La fucina del testo letterario (2010); Lo Screening del cuore (2010); The series of paperbacks - Confetti of emotions: Quando la poesia diventa musica, Ti amo di più amori, La grammatica del cuore (2010); Immersion in the textual typologies of italian writing (2010); L'alfabeto dei Sentimenti (2011); Il linguaggio delle Stelle (2011); Vibrazioni (2011); Il colore degli Aquiloni (2012); Via Crucis: Meditationes Passione Jesu Christi (2012); i Cd di Poesie e Musica: Amo te di più Amori e Romanze Italiane.
Le numerose liriche sono state tradotte in inglese, francese, spagnolo, rumeno e pubblicate in diverse riviste letterarie, le quali lo hanno imposto alla critica nazionale ed internazionale facendogli vincere numerosi premi.
Nel 2011 è stato insignito, dal Presidente della Repubblica, della Medaglia d'argento alla carriera.




Collana Gli Emersi – Poesia
pp.48 €12,00
ISBN 978-88-591-0819-1
Il libro è disponibile anche in versione e-book a €5,49


Diventa nostro amico su Facebook
www.facebook.com/alettieditore

Seguici su Twitter
www.twitter.com/alettieditore

Visita il nostro Canale Televisivo Youtube
www.youtube.com/alettieditorechannel
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti