Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 15521

-



PARTECIPA ALL'IMPORTANTE
PROGETTO CULTURALE

ALESSANDRO QUASIMODO
LEGGE
"I POETI
ITALIANI CONTEMPORANEI"
 

3° Premio Letterario
Internazionale
Maria Cumani Quasimodo

SCADENZA
18 DICEMBRE 2018




PARTECIPA AL LABORATORIO SULLA SCRITTURA POETICA DI MOGOL E ALETTI


Info sull'Opera
Autore:
Presentazioni Aletti
Tipo:
Poesia
 
Notizie Presenti:
 -

Colombo Conti presenta il libro di poesie "La donna dei Velcha" ( Aletti Editore ) Tarquinia, Sabato 6 luglio

di Presentazioni Aletti

Colombo Conti presenta il libro di poesie "La donna dei Velcha"

Tarquinia

Sabato 6 luglio

alle ore 18.00

presso la sala consiliare del palazzo comunale

TARQUINIA - Sabato pomeriggio di letteratura e musica al palazzo comunale. La sala consiliare ospiterà il 6 luglio, alle ore 18.00, la presentazione (ingresso libero) del libro di poesie di Colombo Conti, La donna dei Velcha, pubblicato da Aletti Editore. All’evento parteciperà il presidente della Commissione Cultura Angelo Centini. In programma il saluto dell’autore; il commento del volume da parte del critico Angelo Del Cimmuto; la lettura delle poesie con Maurizio Cerasa, con l’accompagnamento musicale del liuto di Luigi Polsini; e l’esecuzione delle ballate, composte dallo stesso Colombo Conti, da parte di Fosco Avincola, alla chitarra, Massimo Quattrini, al flauto e al sax, Maurizio Prosperi, alle percussioni.

Nato a Tarquinia, architetto, artista e appassionato di scrittura, Colombo Conti ha dato alle stampe le due raccolte di poesie Via dal cassetto, nel 2007, con Tiellemedia, L'Elfo nero, nel 2009, con Aletti Editore, e il romanzo Il Bandolo della matassa, nel 2012, con la stessa casa editrice.

De La donna dei Velcha, il critico letterario Angelo del Cimmuto scrive che «in queste cento poesie, l’autore esalta l’amore in tutte le sue forme e sfumature, in tutti i suoi intrecci che producono gioia e benessere ma anche malessere e malinconia. Come sottofondo affiora comunque il senso della libertà. La libertà delle donne, di crearsi un proprio destino libero dalle catene di ogni tipo d’impedimento e costrizione individuale o sociale».

Diventa nostro amico su facebook
http://www.facebook.com/alettieditore

Seguici su twitter
http://www.twitter.com/alettieditore

Visita il nostro Canale Televisivo Youtube
www.youtube.com/alettieditorechannel
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti