Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 16188

-



Edizione Straordinaria
per le celebrazioni del 60° Anniversario dell'assegnazione
del Premio Nobel per la Letteratura.

V Premio Internazionale
Salvatore Quasimodo

Scadenza prorogata e definitiva al 30 Settembre 2019
 


VII Concorso Letterario CET SCUOLA AUTORI DI MOGOL

Al vincitore una borsa di studio del valore di euro 3.500



Scadenza
21 ottobre 2019


 
Info sull'Opera
Autore:
Rassegna Stampa
Tipo:
Racconto
 
Notizie Presenti:
 -

Nuovo articolo sul romanzo “L’altra metà dei miei occhi” di Giovanni Iammucci

di Rassegna Stampa

Il 2 dicembre, presso la Biblioteca Comunale “Simone Angeluzzi” di Eboli, è stato presentato per la seconda volta il libro edito da Aletti Editore, “L’altra metà dei miei occhi” di Giovanni Iammucci, una giovane scrittrice nata a Torino e residente ad Olevano sul Tusciano.
Alla presentazione del libro è intervenuto il direttore de “Il Saggio” Giuseppe Barra, il quale si è complimentato con l’autrice e con l’attento pubblico per l’ennesima serata di cultura; il Consigliere Provinciale Massimo Cariello, l’Assessore alla cultura Liberato Martucciello, la dottoressa Angela Furcas, la dottoressa Noemi Manna e la dottoressa Marika Cirillo.

«Scrivere è tutto per me, è quello che faccio, quello che sono. E forse è la cosa che mi riesce meglio. “L’altra metà dei miei occhi” è il primo romanzo, un romanzo che può donarvi la speranza che dopotutto, in questo mondo, non siamo soli», così risponde l’autrice ad una domanda posta dal pubblico.
Questo libro ispirato dalle canzoni dei Negramaro e in modo particolare della canzone “Quel matto son io”, parla di una ragazza che si destreggia tra sogno e realtà, in un ospedale psichiatrico. Lavinia è considerata “pazza” ma in realtà lei soffre solo di mancanza, di mancanza da morte, la morte di sua madre. Tra le avventure e i misteri che la protagonista svela c’è un profondo coraggio che si fa spazio in una società anestetizzata dall’apatia, dalle facce della gente, tutte uguali, assonnate, tristi e pensierose. Lavinia ama la sua vita e decide di riprendersela percorrendo un cammino che la porterà verso una fine che fine non è.


*****
Diventa nostro amico su facebook
http://www.facebook.com/alettieditore

Seguici su twitter
http://www.twitter.com/alettieditore

Canale Televisivo Youtube
http://www.youtube.com/alettieditorechannel
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci Nuova Notizia

Nessuna notizia inserita

Notizie Presenti
Non sono presenti notizie riguardanti questa opera.