Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 16166

-



Edizione Straordinaria
per le celebrazioni del 60° Anniversario dell'assegnazione
del Premio Nobel per la Letteratura.

V Premio Internazionale
Salvatore Quasimodo

Scadenza prorogata e definitiva al 30 Settembre 2019
 


VII Concorso Letterario CET SCUOLA AUTORI DI MOGOL

Al vincitore una borsa di studio del valore di euro 3.500



Scadenza
21 ottobre 2019


 
Info sull'Opera
Autore:
Rassegna Stampa
Tipo:
Racconto
 
Notizie Presenti:
 -

Su "La Rivista": un articolo che parla del libro "Dieci giorni" di Giuseppe Battista

di Rassegna Stampa

Quattro anni fa ho perduto mia figlia a causa di un’improvvisa emorragia cerebrale. Avevo adottato Daniela 13 anni prima, quando lei aveva solo 9 anni. Questo racconto descrive i suoi ultimi dieci giorni di vita trascorsi in coma nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Cantonale di Lugano. È una storia di immensa disperazione per la perdita di una figlia ma anche di infinito amore. Nella storia si intrecciano, inevitabili i temi dell’adozione e della donazione di organi. La protagonista della storia è Daniela, ma l’inserimento di frequenti flashback e ricordi rendono me e mia moglie disperati co-protagonisti. Ho provato a raccontare dal punto di vista di un genitore cosa significhi perdere una figlia. Quale angoscia possano provare un padre e una madre di fronte alla richiesta dei sanitari di dare il consenso per il prelievo degli organi della tua bambina quando il suo cuore sta ancora battendo, quando puoi ancora sentirla viva e calda quando l’accarezzi. Ho provato a raccontare la disperazione di dover accettare la morte cerebrale. Il racconto si chiude nel presente (quattro anni dopo) con un pensiero alle persone che, grazie alla donazione degli organi di mia figlia, possono continuare a vivere o a vivere meglio.

Giuseppe Battista, cittadino italo-svizzero nato a Salerno l’11 agosto 1961. Dopo il conseguimento della laurea in Informatica all’Università degli studi di Salerno si è trasferito a Roma dove ha lavorato per 5 anni come consulente informatico quasi sempre in giro per l’Italia.
Nel 1989 si è trasferito in Svizzera dove ha vissuto a Lugano fino al 2007 e poi a Berna dove vive tuttora con la sua famiglia. Dopo le vicende narrate in questo libro, ha deciso di ridurre le sue responsabilità in ambito operativo per poter disporre di maggior tempo da dedicare alla famiglia.

(Articolo pubblicato su “La Rivista” a pag. 47)
Link diretto: http://www.ccisweb.com/rivista/2014/dicembre/index.html#49

Diventa nostro amico su Facebook
www.facebook.com/alettieditore

Seguici su Twitter
www.twitter.com/alettieditore

Visita il nostro Canale Televisivo Youtube
www.youtube.com/alettieditorechannel
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti