Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 16798

-



CONCORSO
LA PANCHINA DEI VERSI


Presidenti di giuria
Aletti, Haidar ed Ercole


SCADENZA
15 giugno 2020

 


TUTTO QUELLO CHE HAI SEMPRE VOLUTO
PER I TUOI TESTI

vai a vedere quello che ha da dirti Alessandro Quasimodo
clicca sull'immagine

Le opere più interessanti riceveranno una proposta di edizione per l’inserimento nella prestigiosa Collana I DIAMANTI
Servizi prestigiosi che solo la Aletti può garantire, la casa editrice indipendente più innovativa e dinamica del panorama culturale ed editoriale italiano

 

*******************************


L'VIII Concorso Letterario

CET SCUOLA AUTORI DI MOGOL

Al vincitore una borsa di studio del valore di euro 3.500.

Ai primi 10 classificati saranno assegnati trofei e targhe personalizzate.





Info sull'Opera
Autore:
Rassegna Stampa
Tipo:
Poesia
 
Notizie Presenti:
 -

Premiata Giovanna Salucci, per la poesia "Ancora dolce l'attesa", inclusa nella raccolta "...dalla mia anima", edita dalla Aletti Editore

di Rassegna Stampa

"Speciale Distinzione di Merito" per l'opera "Ancora dolce è l'attesa" di Giovanna Salucci, alla 10ª Edizione del Concorso Nazionale "Il mio presepe - Tradizione e Fede".
La poesia, che di seguito riportiamo, è inserita nella raccolta "...dalla mia anima", edita dalla Aletti Editore:

Ancora dolce è l’attesa

Battono le ore, nei silenzi
di un’attesa millenaria,
come un vecchio cuore
che ancora non è stanco di aspettare.
Profumi e suoni si perdono nei pensieri
cadono leggeri i fiocchi,
sulla gente che ha fretta per le strade,
i passi affondano nella coltre bianca.
Dietro i vetri, le luci imprimono bagliori,
il ricordo vola lontano…
un abete, piccoli doni, un ciocco
e tutti accanto al focolare,
grande era l’amore che ci univa,
dolce l’attesa,
scendeva la neve a stracci…
Ora stringo tra le mani
la statuetta di un presepe antico,
è un pastorello che da sempre al Bambinello
porta in dono un agnellino.
Le strade si sono appagate
la neve ha ricoperto ogni impronta.
Battono le ore, nei silenzi
di un’attesa millenaria,
lento è il passo come il mio tempo,
ma palpita il cuore più di allora…
Stringo tra le mani il mio Natale,
…stracci sono i fiocchi dai lampioni,
chiudo gli occhi, suona la mezzanotte
Gesù, ancora una volta, è nato!
Battono le ore, ovattato è il silenzio,
immenso il Mistero…
e dolce ricomincia l’attesa.

(Ai miei fratelli Vincenzo e Paolo, alle mie sorelle Evelina, Ornella e Teresa…e alle nostre vigilie di Natale colme di serenità, di amore, di attesa, accanto agli affetti più cari, con profonda nostalgia e immenso amore)

Diventa nostro amico su Facebook
www.facebook.com/alettieditore

Seguici su Twitter
www.twitter.com/alettieditore

Visita il nostro Canale Televisivo Youtube
www.youtube.com/alettieditorechannel

Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti