Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 15528

-



PARTECIPA ALL'IMPORTANTE
PROGETTO CULTURALE

ALESSANDRO QUASIMODO
LEGGE
"I POETI
ITALIANI CONTEMPORANEI"
 

3° Premio Letterario
Internazionale
Maria Cumani Quasimodo

SCADENZA
18 DICEMBRE 2018




PARTECIPA AL LABORATORIO SULLA SCRITTURA POETICA DI MOGOL E ALETTI


 
Info sull'Opera
Autore:
Rassegna Stampa
Tipo:
Poesia
 
Notizie Presenti:
 -

“Ispirata Camena”, la nuova raccolta poetica di Maresa Madau Diaz edita dalla Aletti

di Rassegna Stampa

Maresa Madau Diaz, fin da giovane, ha acquisito una solida formazione artistica che poi ha continuato a manifestare in maniera molto pregevole nel corso del tempo, sia nell’arte del disegno che in quella della pittura.
Maresa Madau Diaz, riesce a trasferire in queste due raccolte l’esperienza, la saggezza e le emozioni acquisite in campo artistico anche nel mondo della poesia e lo sa fare a bassa voce, mai perdendo il controllo dei propri sentimenti, restando nello stesso tempo sempre attenta a quanto le sta accadendo intorno.
“Ispirata Camena” è una raccolta che già dal titolo sa far presagire il tema dell’acqua e del suo fluire, che è ora tranquillo quasi assorto: “L’acqua lambisce lieve le mie dita….” (Avita Terra), altre volte invece è “L’onda ad infrangersi nella roccia o il rumori dei marosi lambire la costa” (Visone) e così, tra tanto trambusto, non si può restare insensibile facendo finta di non vedere che: “Scia leggero sul bonario mare, un barcone zeppo di sogni…” (Traguardo Sognato).
Ma l’acqua è vita e come la vita nel suo scorrere incontra mille ostacoli ma anche tante amenità, allora forte diventa il desiderio d’amore, tanto forte da: “…risalire quei ruscelli, insinuarsi in quelle valli per carpire tutti i segreti dei tuoi pensieri…” (Segreti Pensieri) ed è proprio il prorompente sentimento d’amore che fa salire l’invocazione: “…Amore perdonami se non so camminarti a fianco….”( È Grande Amore).
Ma l’acqua è diretta al mare e non trova il tempo per fermarsi, allora: “…civetto con il tempo perché non scorra troppo in fretta…” (Non si Ferma il Tempo) andando a cercare: “…pezzetti di vita smarriti lungo il camminare del giorno.” (Nottambulo).
È proprio in questo cercare, in questo girovagare tra i sentieri dell’esistenza, che man mano affiorano i germogli della nostalgia, della riflessione, talvolta del rammarico e anche dell’amarezza.
E seppure la nostalgia non è cercata, pur tuttavia la s’incontra per strada e: “…con occhi di bambina riscopro l’eterna magia…” (In Treno) e poi: “Folate di vento rapiscono i miei ricordi….” (Impotenti Folate), sbirciate: ”…dal pertugio della memoria…” (Sogni incaparbiti) spesso si affacciano: “…volti perduti e rimpianti. Momenti per sempre negati ad un vivere troppo breve di
chi avrei voluto maestro narrante di radici per sempre svellate e mai conosciute…”(Eco scortese).
Spesso infatti le poesie parlano e riflettono in terza persona e non certo per riserbo, ma per meglio riflettere, generalizzando su argomenti e sensazioni di valenza universale.
“Ispirata Camena”, una raccolta davvero ispirata che rende la poesia di Maresa Madau Diaz talmente avvolgente, talmente penetrante e talmente persuasiva che lascia appena il tempo per una riflessione e subito suscita il desiderio per un’altra lettura; è un continuo correre tra le emozioni, tra le sensazioni, unico e vero scopo della poesia.
Una poesia delicata, una poesia vestita a festa, impreziosita da parole eleganti, ricercate, sempre adeguate alla circostanza, mai in sovrannumero e capaci di catturare costantemente l’attenzione del lettore, trasformando il desiderio per la riflessione e l’amore per la vita.

Recensione a cura di Eliseo Pisinicca




Diventa nostro amico su Facebook
www.facebook.com/alettieditore

Seguici su Twitter
www.twitter.com/alettieditore

Visita il nostro Canale Televisivo Youtube
www.youtube.com/alettieditorechannel

Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti