Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 16152

-



Edizione Straordinaria
per le celebrazioni del 60° Anniversario dell'assegnazione
del Premio Nobel per la Letteratura.

V Premio Internazionale
Salvatore Quasimodo

Scadenza prorogata e definitiva al 30 Settembre 2019
 


VII Concorso Letterario CET SCUOLA AUTORI DI MOGOL

Al vincitore una borsa di studio del valore di euro 3.500



Scadenza
21 ottobre 2019


 
Info sull'Opera
Autore:
Rassegna Stampa
Tipo:
Racconto
 
Notizie Presenti:
 -

Intervista all’autrice Cristina Vece che presenta ai lettori il suo romanzo d’esordio “In bianco e nero” che ruota attorno al mondo della scuola e alle problematiche dei giovani

di Rassegna Stampa

Cristina Vece è un’autrice romana, con una formazione artistica prettamente musicale (ha iniziato a suonare il pianoforte all’età di cinque anni, inclinazione culminata con il diploma al Conservatorio di “S.Cecilia” nel 1998 con il massimo dei voti. Ultimamente si è avvicinata alla narrativa, dedicandosi al suo romanzo d’esordio “In bianco e nero”, edito dalla Aletti, in cui affronta le tematiche legate al mondo giovanile, inserendo le problematiche vissute a scuola dai ragazzi, forte della sua esperienza come docente di musica.

Domanda - Partiamo proprio dal titolo, come mai “In bianco e nero”?

Cristina Vece - Il significato del titolo testimonia una visione della vita diretta, senza sfumature e compromessi.

Domanda - Quali sono gli argomenti ricorrenti, o per lei fondamentali, che tratta in questo volume?

Cristina Vece - Gli argomenti ricorrenti che segnano il percorso della protagonista sono, oltre alla ricerca di un proprio equilibrio, la scoperta dell’Amore, che renda meno pesante la sofferenza del ricovero, e la capacità della coppia di interagire nell’arte: in questo caso nella musica, che diventa la loro anima comune...
Il fenomeno del borderline, linea di confine fra la realtà e gli eccessi, è stata la chiave emotiva per entrare nella sofferenza dei protagonisti.

Domanda - La scrittura come valore testimoniale, cosa ha voluto salvare e custodire dall’oblio del tempo con questo suo libro?

Cristina Vece - Cosa ho voluto custodire? Una testimonianza sofferta e non sempre capita a dovere dai medici e terapeuti che nel dubbio preferiscono o banalizzare il fenomeno, che sono sicura sia presente in moltissime persone ed in quasi tutti gli artisti, oppure curarlo con medicine invece di entrare nella psiche del presunto malato per capire le carenze, le aspettative e proporre un percorso di vita innovativo. Il mio libro è anche una denuncia contro la società che preferisce condannare, etichettare piuttosto che conoscere e approfondire.

Collana "Gli Emersi" - Narrativa
pp.140 €13.00
ISBN 978-88-591-2090-2
Il libro è disponibile anche in versione e-book http://www.alettieditore.it/emersi/2014/vece.html#sthash.2BumBIM2.dpuf

Diventa nostro amico su Facebook
www.facebook.com/alettieditore

Seguici su Twitter
www.twitter.com/alettieditore

Visita il nostro Canale Televisivo Youtube
www.youtube.com/alettieditorechannel
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti