Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 15528

-



PARTECIPA ALL'IMPORTANTE
PROGETTO CULTURALE

ALESSANDRO QUASIMODO
LEGGE
"I POETI
ITALIANI CONTEMPORANEI"
 

3° Premio Letterario
Internazionale
Maria Cumani Quasimodo

SCADENZA
18 DICEMBRE 2018




PARTECIPA AL LABORATORIO SULLA SCRITTURA POETICA DI MOGOL E ALETTI


 
Info sull'Opera
Autore:
Aletti Editore
Tipo:
Poesia
 
Notizie Presenti:
 -

Autori Vari - Enciclopedia dei Poeti Italiani Contemporanei

di Aletti Editore

La nuova edizione dell’Enciclopedia dei Poeti Italiani Contemporanei, che segue le due edizioni già editate in precedenza dalla Aletti Editore (la prima nel 2003 e la seconda nel 2009), si propone come una sorta di inventario che raccoglie alcune tra le voci poetiche presenti nel panorama attuale, fornendo un approfondimento su ogni autore, comprendente un estratto della produzione poetica e la nota biografica.
È un tomo con una differente finalità, rispetto ad esempio alle antologie poetiche che raccolgono testi di autori vari, perché è teso a investigare l’unicità e la sensibilità degli autori presenti, unendo ai versi - che testimoniano la peculiarità artistica con le preferenze in fatto di tematiche e stili – i particolari del loro vissuto e i dettagli biografici, per una panoramica più completa al fine di raccontare meglio la complessa condizione della poesia di oggi.
Se da una parte è indubbio che la poesia abbia trovato ampia accoglienza in una collettività che affida ai versi il proprio contributo nella descrizione della realtà, come è confermato dalla consistente produzione editoriale di questi anni, dall’altra parte si è fatta strada la necessità di sapere un po’ di più di questa umanità dai contorni spesso sfuggenti. All’interno di essa, è rinvenibile una pluralità di sfaccettature, che tutte insieme contribuiscono a dar forma alla stimolante babilonia di linguaggi, che si rifanno ad altrettante tradizioni culturali e ai nuovi codici della nostra contemporaneità, contrassegnata dall’avvento della cultura di massa e della comunicazione digitale.
Non emerge dalla lettura di queste pagine un quadro che stemperi le differenze individuali, che ricomponga la frammentazione a cui è soggetta oggi la poetica, ma a dare unità ad un’opera così variegata è l’appartenenza di questi autori ad un progetto comune: dare il proprio contributo sulla realtà contemporanea in un contesto di dialogo che apre alla possibilità di far sentire la propria voce e la propria presenza nel mondo.
Ecco, allora, che può tornare utile, ai fini di una maggiore conoscenza di questa “comunità”, riconoscibile come tale proprio perché unita dal comune vincolo della poesia, soffermarsi sulle particolarità di ognuno, sul rapporto che ciascuno singolarmente intrattiene con quest’arte, affinché, sommate le specificità, si componga lo specchio che rifletta la complessità dei nostri tempi. La vita deve essere cantata in ogni momento storico e, come scrisse Walt Whitman in una sua nota poesia, deve continuare il suo “potente spettacolo”, a cui ognuno è chiamato a contribuire con un proprio verso. Sono parole scritte nell’Ottocento ma che rispecchiano appieno il fermento di questi anni in cui «la poesia è sempre più di attualità - per dirla con le parole del poeta Andrea Zanzotto - perché rappresenta il massimo della speranza, dell’anelito dell’uomo verso il mondo superiore». Sulla stessa scia, si allineano anche le parole di un’altra grande poetessa contemporanea, Alda Merini, che afferma: «Rimarrà sempre il sentimento della poesia: ogni persona è un poeta, in quanto vive dei sentimenti». A queste alte citazioni, si può aggiungere la bella definizione, piena di speranza, di Maria Luisa Spaziani, che associa alla poesia l’immagine salvifica per l’umanità: «La poesia è scritta nel destino dell’uomo, e solo finché ci sarà la sua musica potremo sperare nella sensibilità, nell’umanità, nella generosità, del nostro prossimo».
Sono tanti i motivi che possono aver avvicinato questi autori alla scrittura, legati a particolari episodi della vita, ad emozioni di smisurata intensità, di grande dolore o di grande gioia, ad un bisogno incessante di porre connessioni tra sé e il mondo. Ciò che conta è che ogni autore, che è testimone e interprete dell’umano, traduca quanto porta dentro di sé perché «il libro essenziale, il solo libro vero, un grande autore non deve, nel senso corrente, inventarlo, poiché esiste già in ciascuno di noi, ma deve tradurlo. Il dovere e il compito di chi scrive sono quelli di un traduttore». (Marcel Proust)


Tratto dalla Prefazione di Caterina Aletti
Profilo Facebook www.facebook.com/alettieditore
Collana Orizzonti
pp.268 €29.90
ISBN 978-88-591-2568-6


Diventa nostro amico su Facebook
www.facebook.com/alettieditore

Seguici su Twitter
www.twitter.com/alettieditore

Visita il nostro Canale Televisivo Youtube
www.youtube.com/alettieditorechannel
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti