Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 15528

-



PARTECIPA ALL'IMPORTANTE
PROGETTO CULTURALE

ALESSANDRO QUASIMODO
LEGGE
"I POETI
ITALIANI CONTEMPORANEI"
 

3° Premio Letterario
Internazionale
Maria Cumani Quasimodo

SCADENZA
18 DICEMBRE 2018




PARTECIPA AL LABORATORIO SULLA SCRITTURA POETICA DI MOGOL E ALETTI


 
Info sull'Opera
Autore:
Rassegna Stampa
Tipo:
Poesia
 
Notizie Presenti:
 -

Como: Un cast di artisti di talento per la presentazione della silloge "Oltre lo specchio la vita" di Alessandra Miorin, raccolta poetica edita dalla Aletti

di Rassegna Stampa

Una presentazione di un libro originale, trasformata in uno spettacolo "musicale-poetico". È quanto avvenuto per la presentazione della silloge "Oltre lo specchio la vita" di Alessandra Miorin, edito dalla Aletti, che si è tenuta a Como il 22 aprile 2016, presso il Centro civico culturale del Gruppo Letterario Acarya in via Grandi 21.
Sono intervenuti: il pianista Vsevolod Dvorkin che ha eseguito un concerto ed accompagnato il reading dell'autrice insieme agli attori Floriano Negri ed Istvan Bohus, in una sala allestita con impostazione di carattere teatrale, caratteristica dell'evento stesso.

Di seguito le biografie degli artisti intervenuti:

Alessandra Miorin nasce a Como. Fin da giovanissima mostra interesse per le arti, la musica e la letteratura. All’età di sei anni comincia a studiare pianoforte. Il suo animo è anche pieno di armonia poetica, infatti a undici anni comincia a scrivere poesia che la porta all’età di tredici anni a vincere il I° Premio Internazionale della Poesia “Il Grifone”. Tutto il suo percorso di vita è sempre stato permeato dall’arte. E’ fondatrice e presidente dell’Associazione Culturale “Fusione nell’Arte”, dove s’impegna alla realizzazione di eventi nelle svariate forme artistiche d’espressione. Nel 2015 edita la silloge “Oltre lo specchio la vita” con Aletti Editore. Attualmente sta editando la silloge “La Finestra Innamorata” con Mondadori Publishing, dove nel corso dell’anno ne andrà in editing una successiva.

Istvάn Bohus nasce a Milano. In età giovanile si appassiona allo studio di tutta la letteratura classica e alla poesia. Nel medesimo periodo inizia gli studi per pianoforte diplomandosi nel 1990. Successivamente alla “Universitӓt fur Musik und darstellende Kunst Wien” a Vienna, ha studiato composizione e musica elettronica. Grazie alla passione e all’approfondimento e le arti si è sempre dedicato alla scrittura, dalla prosa alla poesia, avvicinandosi sempre più all’esposizione di quest’ultima in svariati reading.

Floriano Negri nasce a Borgomanero. Si diploma al Conservatorio “Vivaldi” di Alessandria in Teoria e Solfeggio. Frequenta il Laboratorio Teatrale della compagnia “Lo Specchio” di Gozzano e successivamente si diploma all’Accademia de Filodrammatici di Milano. Inizia una lunga serie di collaborazioni con numerose compagnie teatrali e nel 2000 fonda l’associazione “Cavallo Parlante” con la quale inizia una serie di allestimenti ricoprendo il ruolo di attore e di regista, ma anche come organizzatore di rassegne. E’ impegnato nel curare da libero professionista una sua impresa di produzione teatrali che si chiama “Uomo in gioco” e ha fondato un’altra associazione chiamata “Teatro de’ Bisognosi” con la quale ha iniziato nuove produzioni e progetti. Dirige anche laboratori teatrali e superiori.

Vsevolod Dvorkin nasce a Mosca. Frequenta la scuola Musicale Speciale Gnessins prima e il Conservatorio Ciaikovsky poi, diplomandosi brillantemente nel 1995. Grazie ad una borsa di studio offerta da Maurizio Pollini e Francesco Micheli approfondisce gli studi in Italia. Si diploma dunque presso l’Accademia Incontri col Maestro ad Imola sotto la guida di Lazar Berman ed al Conservatorio Verdi di Milano con Vincenzo Balzani. Nel 1998 debutta come solista alla Sala Verdi di Milano per la Società del Concerti; nel 2000 si classifica primo nella sezione dedicata alla musica da camera del Concorso Feroci di San Giovanni Valdarno e si distingue nel concorso Robert Schumann Wettbewerb di Zwickau. Nel 2002 incide il “Quartetto op. 47 di Schumann” per la Stradivarius. Riceve numerosi riconoscimenti internazionali e si esibisce nei più importanti teatri di tutto il mondo, come solista e in concerti da camera.

Seguici su Facebook
www.facebook.com/alettieditore

e su Twitter
www.twitter.com/alettieditore

Visita il nostro Canale Youtube
www.youtube.com/alettieditorechannel
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti