Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 16282

-



Edizione Straordinaria
per le celebrazioni del 60° Anniversario dell'assegnazione
del Premio Nobel per la Letteratura.

V Premio Internazionale
Salvatore Quasimodo

Scadenza prorogata e definitiva al 30 Settembre 2019
 


VII Concorso Letterario CET SCUOLA AUTORI DI MOGOL

Al vincitore una borsa di studio del valore di euro 3.500



Scadenza
21 ottobre 2019


 
Info sull'Opera
Autore:
Presentazioni Aletti
Tipo:
Racconto
 
Notizie Presenti:
 -

Intervista a Stefano Camodeca, che presenta ai lettori il libro “L’illusione delle scimmie parlanti - Alla ricerca del senso della vita", edito dalla Aletti

di Presentazioni Aletti

Domanda - Partiamo proprio dal titolo, come mai “L’illusione delle scimmie parlanti - Alla ricerca del senso della vita”? Quali sono gli argomenti ricorrenti, o per lei fondamentali, che tratta in questo volume?

Stefano Camodeca - Questa libro è una ricerca su alcune domande fondamentali che ognuno di noi, almeno una volta nella vita, si è posto. Ma una soprattutto: “Qual è l’essenza del nostro essere qui?”

Domanda - Quanto la realtà ha inciso nella scrittura?

Stefano Camodeca - Non voglio insegnare niente a nessuno, perché non sono né un’autorità né un maestro di vita, ma come tutti noi sono solo una persona che attraverso crisi e sofferenze, in sprazzi di felicità, vuole arrivare ad una serenità interiore. Facile no? No, è molto difficile. La realtà di cui sono alla ricerca mi porta continuamente a pensare che la nostra felicità passa, inequivocabilmente, attraverso la felicità dell’altro. Nessun uomo è un’isola, perché siamo parte di un tutto, di una matrice divina, alla quale tutti dentro di noi aneliamo. Come ho scritto, siamo parte di un lenzuolo cosmico che tutto avvolge e ogni piccola increspatura che determiniamo in questo lenzuolo si ripercuote da qualche altra parte, in una risonanza continua.

Domanda - La scrittura come valore testimoniale, cosa ha voluto salvare e custodire dall’oblio del tempo con questo suo libro?

Stefano Camodeca - Non sono portatore di nessuna innovazione, al contrario, voglio riscoprire quello che da secoli tante persone sagge e spirituali ci stanno dicendo, dagli antichi maestri induisti e buddisti, ai santi e mistici del cristianesimo. Il messaggio che ci arriva da queste grandi persone è che siamo parte di un Tutto, ma la vita materialista e la nuova religione della merce ci condiziona facendoci credere che l’unica soluzione sta nel vivere pienamente nell’individualismo e nella soddisfazione di bisogni illusori.

Domanda - A conclusione di questa esperienza formativa che ha partorito il libro “L’illusione delle scimmie parlanti - Alla ricerca del senso della vita”,se dovesse isolare degli episodi che ricorda con particolare favore come li descriverebbe?

Stefano Camodeca - Potrei solo dire che la felicità sta nella relazione con l’altro, perché è questo che continuamente ricerchiamo: nel rapporto di coppia, nella famiglia, nelle amicizie e nel lavoro.

Domanda - Quali sono le sue fonti di ispirazione: altri autori che ritiene fondamentali nella sua formazione culturale e sentimentale?

Stefano Camodeca - Sono molte. La filosofia di Erich Fromm, di Bertrand Russell, di maestri spirituali come Jiddu Krishnamurti, i testi religiosi come i vangeli canonici e apocrifi, e non per ultima la psicologia di Freud, Young, Pierre Daco e Allan Fromme.

Domanda - Ci sono altre discipline artistiche, o artisti, che hanno in qualche modo influenzato la sua scrittura?

Stefano Camodeca - Il genio di Leonardo e Caravaggio, perché attraverso le loro opere ci trasmettono una visione profonda della vita, malgrado in apparenza ognuno di noi si sofferma alla bellezza estetica di queste opere.

Domanda - Oltre a quello trattato nel suo libro, quali altri generi letterari predilige?

Stefano Camodeca - Amo tutte le opere che cercano di dare un messaggio di presa di consapevolezza dell’essere. La narrativa di Stendhal, Dostoevskij, Pirandello e Kafka ne sono un esempio.

Domanda - Preferisce il libro tradizionale cartaceo o quello digitale?

Stefano Camodeca - Sicuramente quello cartaceo.

Domanda - Per terminare, qual è stato il suo rapporto con la scrittura, durante la composizione del libro.

Stefano Camodeca - Ho capito che scrivere e rileggere ciò che si è scritto apre di continuo delle porte dentro noi stessi, che conducono sempre a qualcosa di nuovo.

Domanda - Un motivo per cui lei comprerebbe “L’illusione delle scimmie parlanti - Alla ricerca del senso della vita” se non lo avesse scritto.

Stefano Camodeca - Vorrei scoprire se colui che lo ha scritto può farmi riflettere su cose che a volte ho avuto paura di affrontare e scoprire.

Domanda - Ha in progetto altre opere da scrivere nel prossimo futuro? In caso affermativo, può darcene una anticipazione?

Stefano Camodeca - Vorrei fare una ricerca su ciò che ci rende inclini al bene e al male, affrontando quello che nel passato ci rende così come siamo: la società, la famiglia, il lavoro e le sofferenze e fallimenti che percepiamo, siano essi reali o illusori.



Collana Gli Emersi - Narrativa
pp.180 €12.00
ISBN 978-88-591-3746-7
Il libro è disponibile anche in versione e-book


Seguici su Facebook
www.facebook.com/alettieditore

e su Twitter
www.twitter.com/alettieditore

Visita il nostro Canale Televisivo Youtube
www.youtube.com/alettieditorechannel


Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti