Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 16798

-



CONCORSO
LA PANCHINA DEI VERSI


Presidenti di giuria
Aletti, Haidar ed Ercole


SCADENZA
15 giugno 2020

 


TUTTO QUELLO CHE HAI SEMPRE VOLUTO
PER I TUOI TESTI

vai a vedere quello che ha da dirti Alessandro Quasimodo
clicca sull'immagine

Le opere più interessanti riceveranno una proposta di edizione per l’inserimento nella prestigiosa Collana I DIAMANTI
Servizi prestigiosi che solo la Aletti può garantire, la casa editrice indipendente più innovativa e dinamica del panorama culturale ed editoriale italiano

 

*******************************


L'VIII Concorso Letterario

CET SCUOLA AUTORI DI MOGOL

Al vincitore una borsa di studio del valore di euro 3.500.

Ai primi 10 classificati saranno assegnati trofei e targhe personalizzate.





 
Info sull'Opera
Autore:
Rassegna Stampa
Tipo:
Poesia
 
Notizie Presenti:
 -

La motivazione della Giuria del Premio Internazionale Scriviamo Insieme 2016, che ha premiato la raccolta poetica “Zéphiroun” ( Aletti Editore )

di Rassegna Stampa

Premio Speciale della Giuria - Premio Internazionale Scriviamo Insieme 2016 - per il libro “Zéphiroun”, che raccoglie le raccolte poetiche degli autori: ANDREA ARIOLI – GIULIANA DI GAETANO CAPIZZI – PAOLA CAPOCELLI - ROSSELLA DE ANGELIS – ANNA MARIA FARRICELLI – MAURO MONTACCHIESI - edito dalla Aletti Editore.

La motivazione della Giuria:

Si tratta di un'antologia che raccoglie la produzione poetica di sei autori che ricercano un dialogo, un confronto con i loro contemporanei. Ciascuno di essi presenta una silloge di quindici componimenti ed è significativo il titolo dell'opera che tutti li comprende “ Zéphiroun “ che evoca subito la carica vitale di un vento che arriva da ponente ed è messaggero della primavera.

Il mare è lo sfondo sul quale il poeta Andrea Arioli traccia i suoi versi, un mare dove "il tempo lascia impronte più indelebili delle storiche sconfitte" ed è proprio lì, lungo il molo, che egli siede stringendo in mano la sua fedele tromba con la quale accompagna il dolce dondolio delle imbarcazioni. Poi, al crepuscolo, fa ritorno nell'antica casa che conserva la memoria del passato e l'immagine di un bambino che si tira dietro una cesta piena di giocattoli rotti...

La poetessa Giuliana Capizzi si fa, nei suoi versi, attenta osservatrice della natura, descrive le emozioni suscitate nel suo animo dal profumo dei pini, dalla trasparenza dell'acqua sorgiva, dal candore della neve, dal volo degli uccelli... Narra la vita semplice della gente di campagna che vive seguendo i cicli della natura "aspetta i giorni dell'acqua e prega per la raccolta". Ma non è dimentica della sua terra natia, quella terra di confine il cui ricordo è "radicato nello spirito".

In "Parole di mezzanotte" l'autrice si sente "creatura al mondo in viaggio" ed il suo cammino trova spinta vitale nella curiosità, nel desiderio di conoscere ed esplorare ciò che la circonda ma, soprattutto, nel ricercare se stessa, i suoi grovigli interiori, le suggestioni che modificano e plasmano il suo essere, penetrano nella pelle rompendo la scorza delle resistenze, si fa attraversare dal tempo con un sogno lontano come meta "lucida equilibrista sui fili dell‟immaginazione".

La poetessa Rossella De Angelis denomina come "fragilismo" la sua personale corrente poetica e letteraria ove esprime e narra le tematiche della fragilità dell‟animo: le emozioni, le sofferenze, le speranze, la ricerca della verità, dell'amore e la tensione "a quel disegno prezioso che l'uomo ha dentro di costruire la propria vita eterna".

In "Frammenti di vita" la poetessa racconta, nella sua semplice silloge, il suo viaggio interiore insieme alle sue esperienze di vita: ricordi, gioie, dolori, emozioni, sogni e delusioni... come un viandante che percorre numerose strade a volte rischia di smarrirsi "nella stupenda grandiosità del mondo". Ma la ricerca della meta a volte può richiedere il coraggio di un cambiamento, di indossare nuove vesti, la corazza di un "guerriero capace di mitigare la rabbia in forza".

Chiude l'antologia Mauro Montacchiesi con ". . . e rose scarlatte". Elegante, ricercato verseggiare del poeta che narra la sua sofferenza esistenziale, i suoi tormenti, come "Nemo sul Nautilus esploratore… visionario capitano al cospetto di un'isola misteriosa: la vita!". Quella vita densa di memorie e di malinconie per un passato di "vermiglie vibranti emozioni" ed oggi "aquila austera incastrata tra solitarie rupi". Il tema dell'amore declinato in una scrittura tesa, appassionata che ne mette in luce la forza dello stile.



Seguici su Facebook
www.facebook.com/alettieditore

e su Twitter
www.twitter.com/alettieditore

Visita il nostro Canale Televisivo Youtube
www.youtube.com/alettieditorechannel
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti