Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 14008

-


CONCORSO DI POESIA

PAROLE IN FUGA 
POETI DEL NUOVO MILLENNIO
A CONFRONTO 

SCADENZA 8 AGOSTO 2017
 
3° Premio Internazionale
Salvatore Quasimodo

(riservato ai testi inediti ed editi di poesia e narrativa, saggistica, teatro, musica)

SCADENZA
31 luglio 2017


Premio Nobel per la Letteratura 1959
1° Premio Internazionale di Poesia
"Il Paese della Poesia"
(Riservato ai testi editi e inediti di Poesia)


SCADENZA
5 agosto 2017




Il saluto Federiciano dei partecipanti al Festival

 
Info sull'Opera
Autore:
Rassegna Stampa
Tipo:
Poesia
 
Notizie Presenti:
 -

Intervista ad Annunziata Bevilacqua, che presenta ai lettori il libro "Gioia di scoprire… č poesia!" ( Aletti Editore )

di Rassegna Stampa

Domanda - Partiamo proprio dal titolo, come mai "Gioia di scoprire… è poesia!"? Quali sono gli argomenti ricorrenti, o per lei fondamentali, che tratta in questo volume?

Annunziata Bevilacqua - Il titolo “Gioia di scoprire… è poesia!” è stato da me scelto per significare scelte poetiche che conducano a riflessioni sul senso personale delle cose.
In esso ho voluto indicare l’impostazione filosofica ed esistenziale dei temi scelti. Essi sono strettamente connessi al desiderio di personificare i luoghi della poesia, di collegarli all’etica, di conferire ad essi dignità, di mettere in conto le proprie scelte di vita.

Domanda - Quanto la realtà ha inciso nella scrittura?

Annunziata Bevilacqua - La realtà fatta di persone, di incontri, di amicizie, di legami, ma anche di letture, di ascolto, di immagini, di interessi, di desideri e di sogni ha inciso fortemente nella mia scrittura.

Domanda - La scrittura come valore testimoniale, cosa ha voluto salvare e custodire dall’oblio del tempo con questo suo libro?

Annunziata Bevilacqua - Scrivere di me, degli altri, delle vicende storiche, delle esperienze di vita, è divenuto, nel tempo, valore testimoniale della mia esistenza in un determinato momento storico, in un determinato contesto territoriale, in una determinata cultura sociale e politica.

Domanda - A conclusione di questa esperienza formativa che ha partorito il libro
“Gioia di scoprire… è poesia!”, se dovesse isolare degli episodi che ricorda con particolare favore come li descriverebbe?

Annunziata Bevilacqua - Gli episodi che ricordo con particolare favore e che mi hanno accompagnata durante l’esperienza formativa che ha partorito il libro sono: "Oggi? Teatro!” specchio di una esperienza personale vissuta nel teatro restaurato del mio paese, ma anche memoria di esperienze paterne, cariche di ricordi ed emozioni.

Domanda - Quali sono le sue fonti di ispirazione: altri autori che ritiene fondamentali nella sua formazione culturale e sentimentale?

Annunziata Bevilacqua - Pasolini con la sua produzione letteraria e poetica, col romanzo incompiuto “Petrolio” mi ha ispirato nella descrizione dei mali del secolo, nel prevedere degrado sociale, economico e politico, nel manifestare amore per l’appartenenza a ideali e valori.

Domanda - Ci sono altre discipline artistiche, o artisti, che hanno in qualche modo influenzato la sua scrittura?

Annunziata Bevilacqua - Tra gli artisti che possono avermi influenzato annovero Salvator Dalì, la sua poetica, la sua arte pittorica, la sua originalità, il suo essere se stesso e moderno nello stesso tempo.
Giorgio De Chirico con la sua metafisica dell’arte, che legge e interpreta la realtà, con immagini di geometria spaziale.

Domanda - Oltre a quello trattato nel suo libro, quali altri generi letterari predilige?

Annunziata Bevilacqua - Oltre al genere trattato nel libro, prediligo anche la saggistica e i classici filosofici, che indirizzano a un metodo di riflessione.

Domanda - Preferisce il libro tradizionale cartaceo o quello digitale?

Annunziata Bevilacqua - La mia formazione scolastica, fondata sui libri cartacei, mi impedirebbe di preferire il libro digitale, ma, nonostante la mia non giovane età, tenterò di lasciarmi coinvolgere anche dal libro digitale.

Domanda - Per terminare, qual è stato il suo rapporto con la scrittura, durante la composizione del libro.

Annunziata Bevilacqua - Il rapporto con la scrittura, durante la composizione del libro, è stato senz’altro dominato dalle scelte personali dei temi da trattare e tra questi ho privilegiato le mie riflessioni sulla poesia.

Domanda - Un motivo per cui lei comprerebbe “Gioia di scoprire… è poesia!” se non lo avesse scritto.

Annunziata Bevilacqua - Comprerei il libro “Gioia di scoprire... è poesia!”, se non lo avessi scritto io, per il semplice motivo che il titolo è per me accattivante, potrebbe dare delle sorprese a chi legge, potrebbe suscitare interesse.

Domanda - Ha in progetto altre opere da scrivere nel prossimo futuro? In caso affermativo, può darcene una anticipazione?

Annunziata Bevilacqua - Penso di scrivere altre opere poetiche su tematiche come lo sport, la legalità, l’amicizia.

Collana Gli Emersi - Poesia
pp.96 €12.00
ISBN 978-88-591-4160-0
Il libro è disponibile anche in versione e-book

Seguici su Facebook
www.facebook.com/alettieditore

Seguici su Twitter
www.twitter.com/alettieditore

Visita il nostro Canale Youtube
www.youtube.com/alettieditorechannel
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti